TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

13

Oscar 2011, trionfa The King’s speech e non se ne parla più. Colin Firth capo del mondo.

 

KingsAvevamo sottovalutato la tendenza dell’Academy a non disperdere i voti.
I giornali poi devono fare i titoli, no?

The King’s Speech asfalta tutti i concorrenti anche più accreditati alla vigilia. E tutto sommato va bene così. Come detto, un film atipico che però riconcilia con la vita. Provate a vederlo con la luna storta. Ma anche con la luna dritta. Aggiunge felicità. Ora vediamo se fa la fine di The hurt locker.

Che la serata girasse bene per Colin Firth e co. si era capito dal premio per la sceneggiatura. A quel punto: vabbè, sarà trionfo. Non ho creduto nemmeno per un attimo che The social network potesse vincere il premio come miglior film, e infatti. Spiace molto per Aronofsky: forse si pensano che è russo e quindi non lo fanno vincere mai. Poco male, d’altronde Martin Scorsese ci ha messo ere geologiche a vincere. E poi, caro Darren, fregacazzi, la prossima volta farai ancora meglio.

Dievamo la serata. Non possiamo dire sia stata scadente. In un mondo in cui esistono Gianni Morandi, Belen, Canalis, Luca&Paolo, niente, a livello televisivo, è scadente. Certo però: che noia, tra Anne Hathaway felice come una bambina con la barbie nuova e James Franco sfavatissimo con gli occhi abboffati che voleva solo andare a dormire (o a postare i suoi video dietro le quinte sui social).

Il punto più emozionante della serata si è avuto quando Gwyneth Palthrow è salita sul palco e ha cantato una nenia pesantissima con la stessa presenza scenica di un frigorifero vuoto. Per dire come stavamo messi. Però c’è stato anche un intramuscolo di Florence and the machine. Bello.

Ad ogni modo. Colin Firth è uno di noi, Spielberg è sempre antipatico e Sandra Bullock aveva un non so che di malinconico sul viso anche se ha provato in tutti i modi a non farcelo capire facendo la spiritosa.

(Sul red carpet a un certo punto si sono incrociati Robert Downey jr, Christian Bale e le rispettive consorti. Mentre i due attori si davano pacche sulle spalle, le donne, che non si conoscevano, si sono messe a chiacchierare di buona lena. Di che cazzo parleranno mai le mogli di due attori famosi quando si incontrano sul red carpet?)

cinemaoscar 2011

TuttoFaMedia • febbraio 28


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo febbraio 28 - 13:43

    James Franco sembrava uno dei personaggi dei primi Monkey Island, muoveva solo occhi e bocca.

  2. utente anonimo febbraio 28 - 13:52

    Ma poi Gwyneth Paltrow si è APERTA e ne è uscito un'acciaccato Harrison Ford?
    Clem

  3. utente anonimo febbraio 28 - 14:17

    Io non ne capisco nulla, ma mi chiedo, 'ndo l'hanno messo il numero di apertura? A corto di soldi, really? O quei due non erano in grado? E allora, qualcun altro?

    Marta

  4. utente anonimo febbraio 28 - 17:44

    ah tieffemmino pure tu ti ci metti?
    Franco fumato e la Hathaway felice come una bimba erano un piacere da vedere :P

  5. nonsisamai febbraio 28 - 17:59

    spielberg antipatico? davvero? non  so in generale, ma ieri sera e' uno dei pochi che mi ha colpito: che vinciate o che perdiate sarete comunque in buona compagnia, ricordando i capolavori che hanno vinto e quelli che non lo hanno fatto (citizen kane per tutti). una piccola lezione di cinema e di vita.

  6. TuttoFaMedia febbraio 28 - 22:03

    *Marco: a un certo punto manco gli occhi

    *Clem: non so, a un certo punto è scomparsa nel nulla

    *Marta: ma dici quello con loro nelle scene di successo?

    *Palbi: sì, però, ecco, insomma, billy, steve, etc, io, nostalgico, sempre

    *Nonsisamai: parlavo proprio della faccia di steven. ma è una cosa soggettiva, ovviamente.

  7. utente anonimo febbraio 28 - 22:03

    secondo me parlano di quanto caxxo fanno male qulle scarpe. :D

    Zion

  8. utente anonimo febbraio 28 - 22:06

    Secondo me la seccatura di quest'anno è la totale prevedibilità, fin nei minimi particolari. L'oscar sta diventando veramente una barzelletta col pilota automatico.
    Grande però Kirk Douglas… you know… LOL

    Noodles

  9. utente anonimo febbraio 28 - 22:35

    oh, bhè, datevi un occhio agli "opening numbers" dei 2 anni precedenti:

    http://www.youtube.com/watch?v=EPMZKha6HeE
    (can't think about botox without you all! – NEIL! )

    http://www.youtube.com/watch?v=Terhj8mjPwY&feature=channel
    (!)

    quando oggi ho cercato l'opening number di ieri, ho trovato solo 5 minuti di dialogo tra i due e i genitori in platea (ma forse mi son persa qualcosa).

    Marta

  10. TuttoFaMedia febbraio 28 - 22:53

    *Zion: ah ecco

    *Noodles: beh l'anno scorso Bigelow aveva un po' sorpreso. Quest'anno uno Yawn dietro l'altro. Forse il premio come miglior regista a Hooper ha sorpreso. Nel senso che ancora non ci si riesce a credere :)

    *Marta: ah vabbè, se paragonati a NPH. Confermo: hanno parlato di famiglie e mulino bianco, specie Anne. La presunta nonna di Franco invece si è alzata in piedi e si è eccitata urlando Marky Mark

  11. utente anonimo marzo 1 - 00:32

    Hai ragione, la Bullock aveva un che di malinconico, l’ho notato anche io. Riguardo Hathaway e Franco, lei mi ha dato l’impressione di sforzarsi troppo, lui troppo poco…
    Grace/Sally sloggata

  12. Virginiamanda marzo 1 - 02:27

    Secondo me parlano di quanto si sia inzizzita la Cruz dopo la gravidanza…

  13. utente anonimo marzo 1 - 11:02

    Contentissimo ovviamente per Colin. Anche se il premio come miglior regia? Ok, ora odiatemi tutti ma io ritengo James Franco un attorucolo e cioè, tutta st'icona fashion non ce la vedo. A me pare che siamo alla continua ricerca di miti e mitucci e ci accontentiamo un po' di tutto.

    Natalie è stupenda. Classe '81. Ottima annata.

    Emily Valentine

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>