TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

9

Miss Francia è Miss Bretagna e si chiama Laury Thilleman (quando c’è da battezzare belle figliuole Alain Delon non manca mai)

 

missfranceMiss Bretagna. Tra l’altro l’unica davvero bella tra decine di CESSE, il che va a confermare che le italiane sono MEGLIO.

Ieri dunque l’elezione di Miss Francia su TF1 (7 milioni di spettatori, 35% di share). Direte: grazie, ma questi immenzi cazzi.

Mainfatti io volevo parlare di questa cosa che ho notato ora che vivo a Francia. Cioè che loro hanno questa capacità di Eventizzare qualsiasi *cosa*. Ma, soprattutto, di non far naufragare in poracciata (termine romano intraducibile a metà tra lo sfigato e il triste in senso latissimo) quanto di buono hanno. Pensate a cos’era Miss Italia ai tempi di Frizzi e cos’è oggi, umiliata dalle palette di Guillermo Mariotto e Rita Rusic.

Dicevo l’Evento. Appunto. Questa Miss Francia, Laury Thilleman, ma anche quelle passate, sono davvero delle Star, che vanno poi a giro dicendo Ciao sono Miss Francia e le genti si prostrano. D’accòrd, lasciamo perdere la tristezza di quel che ho appena scritto, ma è un dato di fatto. Miss Francia (malgrado beghe interne al concorso, ora saldamente in mano a Endemol e malgrado anche qui le audience si stiano assottigliando, solo 4 anni fa faceva 10 milioni) è Notizia con cui aprono giornali e tg di Francia. Porquoi? Ma è ovvio! Vive la France senza fronzoli!

* Innanzitutto lo show. Inizia alle 2045 e finisce a mezzanotte. Puntuale.
* Le Miss non salgono sul palco a PACCHI di centinaia con relativi numeri di identificazione macellara. No, qui le Miss sono poche e selezionate mediante un complicatissimo algoritmo: ogni regione ha la sua Miss. Punto. Che idea complicata! Miss Bretagna, Miss Piccardia, Miss Costa Azzurra e così via. Niente numeri, fasce e fascette ridotte al minimo, ma, soprattutto, niente MISS COTONELLA, MISS BERLONI, MISS OVIESSE TOMORROW
* Le ragazze fanno l’unica cosa che devono fare: sfilare e sorridere.
* Niente marchette di attori e attrici che devono promuovere la *bellissima* fiction di domani sera su Raiuno mi raccomando non mancate
* Una giuria prestigiosa e selezionata, tra cui il cantante Gregoire (un po’ il Michele Zarrillo dei tempi d’oro), che vi mostro nel suo video più celebre, Ta main, con Ines Sastre nei panni del fantasma. Ma soprattutto il presidente di giuria Alain Delon, uno che quando c’è da battezzare belle fighe più o meno maggiorenni non si tira mai indietro.

Vive la France so ’90s!

cose di franciaFranciaFaMediatelevisione

TuttoFaMedia • dicembre 5


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo dicembre 5 - 12:57

    e voglio aggiungere il servizio del gionrale locale sulle miss in visita. tutte in bici ad ammirare la bellezza dei paessaggi, in visita alla scuola di cucina, cose così. al di là che sono contro questo genere di programmi, voglio specificare.
    invece ho visto i nomi delle genti francesi e a questo punto mi sono chiesta perchè da noi non escono più film brillanti e così sovente come in francia? e come se in italia si fosse persa la capacità di far divertire e ora monicelli è morto e tutti siamo ancora più depressi. 
    TFM, tu che ne sai, illuminami!
    stefania 

  2. utente anonimo dicembre 5 - 12:57

    Meglio le italiane fino a un certo punto.
    Ogni anno repubblica mette la fotogallery con le partecipanti, non trovare un cesso o un travone è davvero dura.
    Se le francesi sono ancora peggio, poverini.

  3. Watkin dicembre 5 - 13:00

    No, scusa: nemmeno una parola su Geneviève de Fontenay!?!?

  4. utente anonimo dicembre 5 - 13:19

    L'unica cosa che mi ricordo della tv francese è Buffy contre les vampires

    emily valentine

  5. otter dicembre 5 - 14:17

    notare, dall'intervista a Martina Colombari sul presidente della giuria della sua elezione:
    Poi un commento sul presidente della giuria: «Alain Delon? Mica mi piace. Era meglio se mi incoronava Richard Gere, che è il mio attore preferito; è più simpatico, più sexy, e soprattutto molto più giovane. Delon potrebbe essere mio nonno».
    :)

  6. otter dicembre 5 - 14:23

    Peraltro, in Sardegna, negli anni 50-60 c'erano molti ragazzi di cognome Delogu che erano stati chiamati Alain, o almeno così dice mio padre…

  7. TuttoFaMedia dicembre 5 - 15:41

    *Stefania: sì hanno questa naivitè a volte i francesi. sanno sempre come stupirmi. le nom des gens davvero gran film. il punto è uno solo: in francia producono una svaria di film, e per la legge dei grandi numeri escono fuori anche dei gioiellini. in italia escono pochi pochissimi film etc etc

    *Marco: spiego. a parità di cessezza, quelle di ieri erano semplicemente sciape.

    *Watkin: eh lo so! se parlavo pure di Genoveffa veniva un post eterno. però stasera eleggono la miss nazionale, lo spinoff. vediamo chi vince.

    *Emily: la tv francese: gente che parla attorno a un tavolo (forse per quello non rimembri)

    *Otter: ah, la peperina Martina. (era il 1991, chissà cosa direbbe oggi)

    *Otter2: :D

  8. utente anonimo dicembre 5 - 16:13

    No no è proprio l'unica cosa che abbia mai visto. Poi lessi di Star Academy e della Lollipop. Il resto è mia ignoranza.

    emily valentine

  9. TuttoFaMedia dicembre 6 - 09:02

    *Emily: ah, Dominique Fidanza! La belgo-sicula!

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>