TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

1

“Hanno scritto che ero pazza” “Bene”

 

Qualche giorno fa. EsclusiVa e Verissima intervista. Scoop.

 

Aspirante Giornalista Ex Letterina: “Dunque, lei, per un attimo, ha mai pensato che sua moglie fosse, o potesse essere, colpevole?”

Marito di figlicida/non figlicida: “Vede, c’è stata tanta gente che mi ha detto che io sono plagiato da mia moglie, anche gli inquirenti poche ore dopo, mi hanno chiesto di convincere mia moglie a sottoporsi a perizia psichiatrica. Mi hanno detto che sarebbe stato più facile. E invece io no…”

AGEL: “…Ecco, abbiamo in linea al telefono la signora. Signora?”

Figlicida/Non figlicida: “Sì”

AGEL: “Ecco, lei ha letto la perizia psichiatrica a suo carico. Ehm, cioè, lei l’ha letta, no?”
NF/F: “Solo alcuni stralci”

AGEL: “Ecco, cosa l’ha colpita maggiormente?”

F/NF: “Hanno scritto che ero pazza.”

AGEL: “Bene. Lei ha due figli. Pensa che se andrà in carcere le mancheranno?”

NF/F: “Non mi spaventa il carcere. Io sono a posto con la mia coscienza. Certo mi dispiacerebbe lasciare la mia famiglia”.

AGEL: “Ecco. Grazie Signora. Torniamo a lei, signor Stefano. È vero che assieme ai suoi avvocati lei ha inscenato l’omicidio di suoi figlio per trovare nuove prove? Lei ha indossato una tuta mimetica e ha vestito i panni dell’assassino?” (Sullo schermo vanno in onda le immagini di un filmino in cui vediamo un gruppo di persone che si nascondono nel bosco e poi lo schermo si divide in quattro, per fornire altrettanti punti di vista differenti, n.d.tfm)

Marito di F/NF: “Sì, ma ci tengo a precisare che ho interpretato io il ruolo dell’omicida perché ero il più alto tra i miei avvocati e collaboratori. Volevamo metterci nella posizione più scomoda per dimostrare che qualcuno poteva spiare mia moglie ed entrare in casa mentre lei accompagnava al pulmino l’altro mio figlio. L’ho precisato perché vorrei che nessuno provasse a strumentalizzare questa vicenda”.

 

TFM si farà MOIGE.

cose di mondogiornalisti in prima lineatelevisione

TuttoFaMedia • novembre 9


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo novembre 10 - 01:26

    L’intervista cui hai assistito ha qualcosa di irreale, oserei dire aggiacciante! Non c’è partecipazione nè tra i coniugi nè da parte della conduttrice, è qualcosa di..di assurdo, davvero! sembra finto, tutto già preparato ma soprattutto fa impressione che non si rendano conto di quello di cui stanno parlando!!!! Parlano di un bambino che è stato ucciso ferocemente e al quale non è stata data ancora giustizia..ma sembra stiano parlando di un film, di qualcosa di totalmente estraneo a loro, è bruttissimo.

    Scusa questo sproloquio, ma mi ha davvero impressionato leggere queste cose..ma perchè non la smettono di comparire in pubblico affidandosi alla giustizia, senza farsi più vedere?? :’(

    Che tristezza..

    Hai pienamente ragione a impallidire.

    giolie

    p.s. scusa l’anonimato ma non mi fa autenticare (cosa che mi capita sempre più spesso,mmm )

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>