TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

7

Che bella gente

 
Tirando le somme. Da StaseraChePera e CasinicheCasini a Marini&Bertinotti, cioè due ex sindacalisti, il che non guasta, direi. Marini, che d’ora in poi sarà costretto a mettersi la cravatta. E Bertinotti, comunista (anzi, per dirla come l’impunito tg2 di ieri sera, colui che vuole rifondare il comunismo, sottinteso in Italia) con il portaocchiali di PierreCardin. Bene, dunque. Però, vale la pena (TFM lo fa in esclusiva per voi, solo per voooooooooi) riepilogare tre simpatiche cose avvenute nel corso di queste votazioni:
1) Durante il suo primo discorso in Aula, Bertinotti ha sottolineato la coincidenza temporale dell’elezione nella settimana tra 25 aprile e primo maggio, ha citato DonMilani e Calamandrei, ha parlato di resistenza e partigiani. Accanto a lui, costretto dal suo ruolo di segretario più anziano d’aula e fasciato in un gelo imbarazzante&imbarazzato, TeodoroBuontempo, cioè Er pecora, ex missino ed ex tante cose.
2) Cdl ed Unione, ad un certo punto delle votazioni, per rendere riconoscibili i voti di ciascun partito, si sono inventati un curioso giochetto (consideriamo l’età media dei parlamentari e la missione che svolgono): Ds e Rifondazione dovevano scrivere “FrancoMarini”; Margherita “SenatoreFrancoMarini”; Udeur (dopo averla finita con la pantomima di FrancescoMarini -a proposito, Mastella caro, ma ti credi tanto più furbo di noi? Guarda che t’avèmo sgamato! Tana pè tttè!!!) “FrancoSenatoreMarini”; e ItaliaDeiValori “MariniFranco”. Dall’altra parte stesso metodo bipartisan: ForzaItalia doveva scrivere “Andreotti”; la Lega “AndreottiSenatoreGiulio”; AlleanzaNazionale “GiulioAndreotti”. Casca la terra&Tutti giù per terra.
3) (Fonte Repubblica). Alla Camera, tra le schede nulle, una diceva “Basta con i comunisti”, una “Abbasso i comunisti”, una “FaustoMarini” e un’altra ancora “FrancoBertinotti”. In precedenza, anche un paio di “Viva la f…”. Resta da svelare il mistero di quel “f…”. Qualcuno ha suggerimenti in proposito?

TuttoFaMedia • aprile 30


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Todomodo aprile 30 - 18:42

    Mah, io un suggerimento ce l’ho, cacciare dalla Camera certi soggetti, se questo è il massimo della provocazione, forse alle elementari starebbero meglio…

  2. eljaba aprile 30 - 18:48

    Viva la france?

  3. Collaboratore aprile 30 - 21:31

    viva la fiat? oh, ma quanto ci sarà costata in contributi ogni votazione di questi simpatici e goliardici monelli??? cci loro!

  4. utente anonimo aprile 30 - 22:50

    Viva la franchigia?

  5. TuttoFaMedia maggio 1 - 00:04

    secondo me era viva la Franca, con riferimento alla Signora Franca…

    del resto nel suo discorso inaugurale Bertinotti ha ringraziato Carlo AURELIO Ciampi…

    stewie

  6. TuttoFaMedia maggio 1 - 09:27

    Todomodo: mi sa che i bimbi “elementari” se la prenderebbero a male…

    Jaba: dici che trattavasi di esaltazione della democrazia transalpina?

    Qs: ci sarà costata tanto quanto tutto il tempo che stanno perdendo senza fare un emerito cazzo. Mentre fuori la gente lavora (o cerca di) loro le stanno provando tutte pur di sfangarla fino alla prossima estate. Qua se ne riparla ad ottobre. Tanto per rimanere in ambito scolastico: c’è clima di fine quadrimestre, e non c’è nessun preside (leggi Ciampi) che riporti all’ordine. Purtroppo.

  7. Anonimo maggio 1 - 09:31

    Felson: troppo elaborato, il concetto di “franchigia”. Se chiediamo il significato di questa parola a certi soggettoni (-ini), tipo la Carfagna o la Gardini, vedi che faccia fanno! :)

    Stewie: mi sa che la tua è l’ipotesi più probabile. Ti segnalo, o te pendolare suppergiù per la manica, un’altra chicca.

    Ad un certo punto Gasparri, che ci sguazza sempre, a prescindere, si avvicina a Giordano, prossimo segretario di Rifondazione, e je fa: “Ahò, Bertinotti ha chiamato Ciampi Carlo Aurelio. Mo’ che me ricordo anche tu, a un dibattito su Sky, hai chiamato Ciampi Carlo Aurelio. MA CHI E’ AURELIO?”. Meno male che c’è Gasparri…

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>