TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

30

Arriva la Fiammetta Cicogna negli spot Tim -i quali spot ce la stanno facendo a torroncino, grazie anche a Caterina Caselli-

 
La pubblicità io di solito cambio canale.
Infatti secondo me quelli che campano con la pubblicità mi odiano.
Poi ci sono pubblicità che tu cambi canale ma loro lo stesso ti inseguono, ti bussano sulla spalla, ti costringono a voltarti e ti dicono: Guardami!Da qualche tempo tv, giornali, radio sono tempestati da una serie di pubblicità in heavy heavy rotation. La pubblicità è quella della TIM. Si tratta di spot seriali, legati uno all’altro, che raccontano una storia. Tim Tribù. Ci sono tre ragazzi, Alan Cappelli, Luca Palmieri e Marco Velluti -uno dei tre, non so chi, fece una sfida di ingresso ad Amici- che devono andare a suonare da una parte. La prima puntata finisce con uno di loro al telefono con una misteriosa bionda inquadrata di spalle, che dovrebbe essere la nuova tastierista ma loro non la conoscono. Insomma un mistero non indifferente. Io non so perché la prima volta mi credevo chissà perché che la bionda fosse Martina Colombari. Invece no. Infatti a un certo punto scopriamo che si tratta di Fiammetta Cicogna. Chi? Lei:

fiammetta-cicogna1Insomma Fiammetta si unisce ai tre e i tre suonano in un locale. Però Marco, il cantante, finisce di cantare e nota tra il pubblico Valentina. Valentina! Valentina scappa. Valentina dove vai? Marco la insegue. Invano. Fiammetta chiede: Ma chi è ‘sta Valentina? Alan le dice: Una lunga storia, ma se entri nella band te la racconto. E infatti la lunga storia continua. Vanno a suonare da un’altra parte, ma notano che nello stesso locale la sera suonerà proprio Valentina, che è la ex di Marco. Marco, che è rimasto qualche metro indietro, non se ne accorge. Gli amici, che sono buoni, lo proteggono e con una scusa lo portano via. Se ne vanno. E dove vanno? In riva al mare. E che fanno? Si fanno un bagno. Quella cosa *mai vista* nei film che uno dei protagonisti dice Io mi faccio un bagno e si mette a correre come un pazzo e si leva i vestiti mentre corre che tu spettatore ti chiedi ma perché non si può spogliare come tutti i cristiani e cioè *fermo* invece di rischiare di rompersi l’osso del collo, insomma il primo parte e si tuffa, il secondo anche, poi tocca a Fiammetta e la telecamera giustamente indugia su Fiammetta, che sfoggia un fiammeggiante bikini rosso fiamma anzi fiammetta.

Queste le storie dei primi spot. Gli spot seriali. Un’idea davvero originale! Come no. Ricordate le tre veliste Gaia Bermani Amaral, Petra Loreggian e la terza che era una terza velista e giustamente nessuno se l’inculava e infatti come si chiamava? Ecco, dopo svariati anni, i pubblicitari sono ancora qui a fare gli spot a puntate. Poi uno dice.

Ma qui c’è il valore aggiunto. La canzone che fa da colonna sonora al tutto è una cover “tipo rock” di Con te partirò, hit planetaria di Bocelli. Bene. I quattro ragazzi degli spot hanno messo su un gruppo, la TBand -chissà perché mi viene in mente TRex di Prison Break- che è stato messo sotto contratto nientepopòdimeno che da Caterina Caselli in arte Sugar. La quale Sugar era l’etichetta di Bocelli, tanto per dire e per capire che come al solito Caterina Caselli sta sempre in mezzo. Quella donna è dappertutto. E’ l’alfa e l’omega. Un giorno scopriremo che Caterina Caselli sta dietro lo scandalo delle topolone, e anche dietro la misteriosa scomparsa dalle scene di Elisabetta Ferracini, e poi che in realtà Charlie di Lost è vivo e sta per incidere “You all everybody” proprio con Sugar che poi io non ho capito perché Caterinacaselli non restava a fare la cantante che secondo me era molto brava, specie Cento Giorni che meritava maggior succes- Ma che stavo dicendo? Ah sì.  Dal 19 giugno la cover “tipo rock” è uscita come singolo e qualche radio ha preso a trasmetterla. E, se non bastasse, stanno cercando di farne una “cosa “virale” spingendolo in Rete e sfruttando il labile confine tra realtà e fantasia. Certo. Solo che ne è uscita fuori un’operazione po’ maldestra, a dire il vero, che forse neanche loro se lo immaginavano.

Ma Fiammetta se la immaginavano, eccome.

 

7 post per 7 commentiCaterina CaselliFiammetta Cicognalost in lostmusic makes the peopleSpottelevisione

TuttoFaMedia • luglio 7


Previous Post

Next Post

Comments

  1. yetbutaname luglio 6 - 23:49

    è che sono troppo grandi per essere così scemi, quei bandisti

    o no?

    ciao

  2. paturniosa luglio 7 - 08:11

    lo spot- seriale è una delle cose più irritanti del mondo, poi la regia di questo è di Muccino, che infatti la scena della corsa verso il mare è un suo topos (pure Muccino ha i suoi topoi. ma dove andremo a finire?), che poi la TIM è specialista in questi strazi estivi: oltre alle tre veliste mi ricordo pure Adriana che scappava…

    E comunque Fiammetta è l’archetipo della gattamorta bionda irritante e che andrebbe piccchiata forte.

    ecco.

  3. matteoEdario luglio 7 - 09:02

    (poi finalmente un giorno qualcuno dirà che in certi momenti youalleverybody assomiglia parecchio a rock’nrollstar degli oasis, comunque)

    l’ultima volta che ho sentito Petra stava a radio..uhm – quella nata e defunta nel giro di un anno- Playradio ecco. e usava sempre parole frasi tipo: mi ha addato su maispeis, addatemi su maispeis, siete amatissimi dal pubblico a giudicare dalle persone che vi addano.

    io non ho capito, Valentina -dato che anche lei fa le serate- è solo una ex o faceva anche parte del gruppo? era la tastierista di prima? non ricordo. o è una tronista e fa quel genere lì di serate?

    Fiammetta recita meglio della Gerini

  4. Virginiamanda luglio 7 - 09:14

    Parliamone:

    1. tim e serialità: ricordo non solo Adriana che scappa, ma anche il treno e Camilla e le mucche che impediscono il passaggio del treno etc…

    2. Con te partirò forse vuol essere un omaggio ad un altro spot tim estivo di qualche anno fa con gli anziani nelle città: non lasciare solo l’anziano, chiamalo dalla tua località di villeggiatura: ciao nonno, stai bene? stai schiattando? si vabbè, chiama l’assistente sociale che c’è il trenino

    3. ma la tim era sinonimo di serialità ancora dai tempi sip, possofareunatelefonatalopez ed il plotone d’esecuzione…

    come diceva una mia coinquilina: “ne vogliamo parlare? ma no, meglio se non ne parliamo affatto…”

    ;)

  5. Allitterata luglio 7 - 09:46

    Grazie grazie grazie per questo post. Erano giorni che mi facevo queste domande!

    Hai visto lo spot della crema anti sfregamento?

  6. utente anonimo luglio 7 - 11:24

    giusto una segnalazione, su fb l’argomento é abbastanza dibattuto, ci sono circa 500 gruppi tra cui:

    -Fiammetta al Real

    -FIAMMETTA GANG-BANG

    -VOGLIAMO LORENZO BERTELLONI AL POSTO DI FIAMMETTA!!!

    -MA FIAMMETTA QUANDO SCURE*GIA VA A FUOCO???

    -Fiammetta accendi sto arbusto

    -Fiammetta suona la tromba…

    -Adottiamo il tastierista rimpiazzato da Fiammetta

    -AIUTIAMO FIAMMETTA A PRENDERE FUOCO SUL FURGONE

    -Fiammetta smettila di tirare manate sulla tastiera!

    -TANTO FIAMMETTA è VODAFONE

    -Secondo noi Fiammetta fa i po*pini ai montoni!!!

    -Se Fiammetta è lesbica passo alla Tim!

    -METTI ANCHE TU IL TUO TRONCHETTO… NELLA FIAMMETTA…

    -Quelli che stanno passando a Wind grazie a Fiammetta…

    -Fiammetta nn entrare nell’acqua altrimenti ti spegni!!!

    -Salve ragazzi… sono fiammetta, meglio conosciuto come Henrik Klingenberg

    stiui

  7. manukag luglio 7 - 11:24

    Io la odio questa pubblicità seriale e loro sono anche cani come attori. oh.

    Prima delle veliste, la prima pubblicità seriale, che era figa e io quasi aspettavo la “puntata successiva”, era la pubblicità di una clio renault, c’erano tre ragazzi, tra cui uno era il rasta che poi ha fatto una parte ne “L’ultimo bacio”.

    quella era bella, fatta bene, faceva anche un po’ ridere se non ricordo male, ma stiamo parlando della notte dei tempi… ed era la prima credo, te la ricordi?

  8. Asperger luglio 7 - 13:02

    e meno male che non ho la tv.. certi strazi me li perdo……

  9. Virginiamanda luglio 7 - 13:24

    Manu, parli del Signor Irene Grandi?

  10. utente anonimo luglio 7 - 14:15

    Mi chiedevo proprio poco tempo fa:”Ma che fine ha fatto Elisabetta Ferracini?”.

    Luci

  11. IlariI luglio 7 - 15:38

    solo io mi ricordo una pubblicità seriale della TIM con Cremonini e Ballo?era il periodo della mia carampanaggine per Cremonini- non che adesso mi faccia schifo eh.

    @allitterata, e quella con le 2 amiche che non entrano in ascensore per paura dei “cattivi odori”? ma che schifo direi!

  12. Babachu luglio 7 - 17:12

  13. utente anonimo luglio 7 - 20:27

    ma che dice fiammetta mentre corre verso il mare?

  14. manukag luglio 8 - 08:14

    Virg, boh, non so, puo’ essere, perché il Signor Irene Grandi?

  15. utente anonimo luglio 8 - 10:23

    li ho cercati tutti su utube…oddio che roba terribile! e io nn sono certo una dal palato fine eh!

    ma stanno a loro che si tuffano no? o c’e’ altro?

    tfm tu stai in quel posto là dove devi stare?

    iob

  16. utente anonimo luglio 8 - 15:49

    Sì, ma stasera tutti a letto prima di Carosello, eh?

    (80/100)

  17. kietta luglio 8 - 19:07

    non penso dormirò stanotte senza sapere come andrà a finire..

  18. utente anonimo luglio 9 - 08:40

    la perplessità maggiore è dovuta al fatto che gli spot non hanno assolutamente alcun nesso con la promozione!!! :S (oddio manco quelle della wind ormai eh) ..però dico..quanti di voi ricordano quale offerta stanno promuovendo!?

    (toj)

  19. TuttoFaMedia luglio 9 - 08:59

    *Yet: il punto è: grandi per chi, piccoli per chi?

    *Pattie: vedi, basta che mi distragga un attimo e non mi sfuggono le cose. Non sapevo ci fosse Muccino in mezzo. Avrei scritto il post in modo diverso! Grazie per la prontezza.

    *Dario: secondo me è Rock’rollstar che assomiglia a You all everybody, eh ;) Fiammetta finirà con Zampaglione. Però l’altro, Fortunato :D

    *Virgh: treno e Camilla? Non ricordo, sai? Sì ma la serialità di Lopez era bella, aveva un senso, erano altri tempi. Questo è tutto un ammiccare, uno strizzare l’occhio

    *Alli: la crema anti-sfregamento di Coooosa? :D

    *Stiui: sei il nostro avamposto su Facebook

    *Manu: non ricordo nemmeno Marco Cocci il rasta

    *Asperger: guarda che prima o poi ti raggiungerà!

    *Virgh: tanti lo furono, signor Grandi, a cominciare da Lorenzo Scappatella Jovanotti

    *Luci: ah no?

    *Ilari1: il quale Cremonini rientra negli spot Vodafone di questi giorni (altra classe, secondo me, non Cremonini)

    *Babachu: sto monitorando la situazione, credo di sì e non sono di quelli che “chissenefrega”

    *13: qualcosa tipo “bukkake”, credo ;)

    *Manu2: il rasta se la filava con la Grandi, credo

    *Tubbie: ieri ne è uscito un altro. Tutti che abballano sulla spiaggia e Fiammetta ormai è la protagonista assoluta. P.s. Sì sono là e sono già straesaurito

    *Ott: va bene, papi :)

    *Kietta: fa caldo, sì

    *Adedip: come non l’hai capito? 90 60 90 l’offerta di Fiammetta!

  20. paturniosa luglio 9 - 10:20

    Tieffemino mio, anche se senza sapere che lo spot è di Muccino si capisce dalle seguenti costanti mucciniane:

    -il gruppo di amici superyeah con in mezzo lo sfigato che soffre per amore

    - la bionda legnosa et gattamorta pure un po’ pseudoartista

    - la corsa sulla spiaggia da tardoadolescenti

    - il fratello non c’è perchè hanno litigato e son due anni che non si parlano, l’ho letto su vanity fair- mica cotica!

  21. senzaprogetto luglio 9 - 11:02

    Gedappaaaaaaaaa

  22. TuttoFaMedia luglio 12 - 09:42

    *Pattie: infatti, questo ti dà la misura di quanto ultimamente io sia un po’ distratto :)

    Le tre costanti mucciniane erano lì e io non le ho collegate! Ma per fortuna non sono solo :) Sull’intervista a Vanity, che non ho letto, se ho tempo io ci scrivo un posto :)

    *Esseppina: evribadi?

  23. utente anonimo luglio 18 - 08:48

    bisogna anche vedere se sono dei veri “bandisti”.. la canzone è stata prodotta e arrangiata da Vittorio Cosma, mentre a leggere in giro sembra che l’abbiano fatta loro.. magari la eseguono.. ed a vedere come pesta sulla tastiera la tipa non mi pare proprio sia una tastierista.. non per altro.. suono il pianoforte da 30 anni..

  24. utente anonimo luglio 20 - 13:31

    scrivete queste cagate solo perchè sapete solo criticare.

    siete coperti dall’anonimato e allora siete tutti spavaldi e pronti a dire la vostra banalità.

    e invece la campagna funziona, piace, la gente se la ricorda, sta dando popolarità ai ragazzi. sta riportando in alto il nome della TIM!!!

    ilr esto sono solo chiacchiere, continuate pure… fate solo il gioco delle aziende come TIM

  25. TuttoFaMedia luglio 20 - 20:49

    *23: bella l’espressione “come pesta sulla tastiera”. Rende l’idea.

    *24: dai ti prego, torna ancora. Mi hai svoltato la giornata, con le risate che mi hai fatto fare! Ahah.

  26. utente anonimo luglio 21 - 20:49

    Dopo aver visto questo spot demenziale ho deciso di non prendermi una scheda tim. Mi chiedo se l’autore di questo spot aveva il mal di pancia mentre era seduto sulla tazza del cesso. Cioè proprio non sopporto questi spot del bit.

    Non vedo l’ora che prenda fuoco il pulmino.

  27. utente anonimo settembre 21 - 14:29

    “Fiammetta? ecco perchè sento caldo…”

    “…è perchè porti la sciarpa a Luglio, imbecille”

    Marcello

  28. senzaprogetto settembre 21 - 22:20

    Tieffè, dici la verità. Commento 24 eri tu!! Confessa!

  29. utente anonimo settembre 23 - 23:26

    La Band esiste e Fiammetta è una vera pianista (guardatevi il Chiambretti Night -_-)

    è ovvio che in pubblicità si vada in playback…tra l’altro non vedo per quale motivo inultare, certo non è una pubblicità “apprezzabile” ma il punto è che rimane impressa.

    L’importante era quello…sinceramente mi divertivo a vederla, perchè nella sua insensatezza mi facevo quattro risate pensando al chitarrista che in tutte le “puntate” non lo si fila nessuno e che tenta di recitare ma con scarsi risultati.

    Resta il fatto che non è la più odiosa pubblicità che abbiate mai visto…ce ne sono di peggio…

  30. TuttoFaMedia settembre 24 - 09:50

    *29: sì infatti, che risate

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>