TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Hall
0

L’unica serie in cui la protagonista era una porta

 Il primo sospetto che la settima stagione sarebbe stata l’ultima mi era venuto all’alba della quinta, quando non solo Will era ancora vivo e parecchie altre “migliori ore seriali della nostra vita” dovevano ancora arrivare, ma soprattutto quando il numero-delle parole-dei-titoli-degli-episodi, implacabilmente, era tornato a scendere e avevo intuito che il conto alla rovescia sarebbe…

Continua

Victor
0

Delle serie

 Dicevamo. Les Revenants, s02e01–04: certo, “senza Pirlo, Vidal e Tevez” non è facile ricominciare daccapo, specie quando “vincere è l’unica opzione da queste parti”. L’intervallo produttivo di tre anni sta complicando parecchio la ricezione, almeno qui in Francia: troppe abitudini (altrove) cotte, mangiate e consolidate. Fabrice Gobert ha dichiarato che la seconda stagione chiuderà il…

Continua

Finnicia
6

The Good Wife è una serie talmente bella che la consiglio anche alle Sentinelle in piedi

 Io non lo so, davvero, cosa debbo fare ancora per convincerti a guardare The Good Wife, cioè il meglio che la tv americana generalista sta proponendo da sei anni a questa parte e tu che stai ignorando per motivi, boh, pregiudiziali? ideologici? misogini? scemi? Cosa, dimmi cosa e io lo faccio, purché tu mi dia…

Continua

A Florrick
8

The Good Wife a punteggio pieno

 Ci sono serie televisive che migliorano di stagione in stagione perché sono riuscite a costruire un’impalcatura talmente solida che, a un certo punto, possono permettersi il lusso di decidere i tempi e i modi  della propria libertà creativa senza sottostare, apparentemente, ai dettami dei classici racconti televisivi. Nessuno potrà loro rimproverare nulla, perché nulla è…

Continua

Homeland Saul
5

We all missed something that day

      Ty Mattson è un, sto citando, graphic artist. Il suo studio, Mattson Creative, si occupa di “visual language for vibrant brands”. E, tra questi brands, c’è anche una signorina bipolare che si chiama Carrie Mathison. Qualche mese fa Mattson, ispirato dall’hobby preferito di Carrie (la musica jazz) (l’altro è piangere. Carrie piange…

Continua

Kyle MacLachlan
11

La due giorni Kyle MacLachlan

    The Good wife 4×14: Red team, blue team How I Met Your Mother 8×17: The Ashtray     Cosa vuol dire se, nel giro di due giorni, uno degli attori che ha fatto la storia della televisione compare come guest in due tra le tue serie preferite di molti tempi? Semplice coincidenza o…

Continua

Cast The Good Wife
5

50 sfumature di Kalinda*

 Dunque riecco The Good Wife, la nostra serie-not-cable preferita. Partiamo da una considerazione nuda e cruda: gli ascolti non sono buoni. Anzi, sono i più bassi di sempre. Tra i drama Cbs, peggio vanno solo The Mentalist e gli scarti del venerdì. Not cool. Ma la stagione è lunga (purtroppo?).           The Good…

Continua

Neve Alicia
13

The Good Wife 3×22, The Dream Team: gli 11 migliori momenti del season finale

 Qualche giorno fa, a un party esclusivo di quelli esclusivi, chiacchieravo amabilmente zampillando lingue a casaccio con un regista e sceneggiatore australiano. Si parlava, you know, di come si scrive un episodio, vita e morte di un povero cliffhanger, chi facciamo crepare questa stagione, cose così. A un certo punto gli ho chiesto: ma quando…

Continua

Ab
9

The Good Wife 3×15, Live from Damascus

    The Good Wife 3×15, Live from Damascus (6)   Puntata bizzarra, in cui dall’inizio alla fine persiste una sensazione disturbante di ‘c’è qualcosa che non quadra’. Probabilmente l’affastello di cose, che qui supera la soglia di allarme. Tanta roba, troppa roba? Forse.   La diretta continuazione dall’episodio precedente; la canzone sui titoli di…

Continua

1 2 3 5