TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

12

In mezzo ad una sparatoria

 La stazione Campi Flegrei è una piccola stazione, con pochi binari. Si entra, si scendono le scale del sottopassaggio e si risale in superficie, esattamente dal lato opposto. Vuoi andare a Roma? Allora binario 4: aspetti il treno che porta sempre ritardo -venti minuti circa, è un abbonamento, ma il rimborso lo pigli solo se…

Continua

39

Poi dicono che Napoli

 Alla fine della fiera Napoli la vedo solo con il binocolo. Diciamo che è più un respirare un’aria diversa dal normale. Anche perchè, voglio dire, sarebbe difficile altrimenti, visto che il mio raggio d’azione è limitato ad un solo quartiere. Nello specifico: quello dello Stadio San Paolo. Nello specifico ancora: Fuorigrotta, che non è proprio…

Continua

16

Ho realizzato che e mi sento molto bene

 Giorni di ritorni e consapevolezze e colpi di scena. 1) Mi è tornato il callo all’anulare destro. Prima comparsa: when i was seienne, in finire di primina. Scomparsa: del tutto, mai. Nell’ultima settimana si è riaffacciato -complice la penna bic e il block notes- come un vecchio amico che non vedevo da tempo. Che piacere,…

Continua

11

Uno stagista è per sempre.

 Dove ero rimasto? Ah sì.Binario 12. Stazione Termini. Sono lì che me la scaracollo laocoonticamente con: zaino, piccìbag e quant’altro. Domanda: esiste la pioggia trasversale? Risposta: sì. La pioggia che non cade in verticale ma, ovviamente, right here right now in diagonale, direttamente sulla mia capa. Non ho ombrello -anche volendo non saprei proprio dove…

Continua

0

TFM e le lingue, una cosa sola

 Oggi mi sento proprio strano. Fuori c’è uno scirocco che non ti dico, mi arrivano ‘ste folate di calore pazzesco. -È nu bafagnone dritto dritto dall’Africa, non ci fare caso. Sì, ma qui a Napoli mi pare di stare come in una bolla. Forse comincio a capire perché aquì gli argentini sono così amati. -Anche…

Continua

5

Mille culura # 2

   Uno se ne va in giro. Bellillo bellillo. Piazza Vittoria. Via Caracciolo. Io queste strade le ho già viste. Pioveva. Diluviava. Giugno ’05. Oggi. Cioè sabato scorso. Castel dell’Ovo. Vedo il mare quanto è bello. Un tipo suona il violino. E’ un senzatetto. Tira una gianna. Tesi e illusioni. Un altro tipo è vestito…

Continua

3

Arianna della Disney

 La giornata non era iniziata nel migliore dei modi. Sveglia mancata. Ritardo. Colazione volante. Scazzo. Cose così. Ma poi, mentre solin ramingo prendevo il mio primo caffè al vetro, due persone si sono appalesate al mio fianco. Prima lui: ovvero il mitico Salvatore Biazzo, mitico corrispondente da Napoli del 90° minuto di seconda generazione, quella…

Continua

4

Mille culura # 1

 Settimana 1Sette cose che ho imparato dopo una settimana a Napoli. 1) Uno degli intercalari più diffusi: ‘e cose. 2) Tenere il mariuolo in corpo significa avere la coscienza sporca. Io lo trovo geniale. 3) Le macchine, quando vedono dei pedoni sulle strisce, nè rallentano nè si fermano. Semplicemente, se ne fottono. Sta a loro…

Continua

6

A Napoli fa più caldo che a Roma.

 Oggi: 1) Mi sono alzato alle 10, ho stirato un paio di jeans, ho fatto colazione, ho preparato la valigia e sono uscito di casa. Sono andato alla Stazione e mi sono diretto alla biglietteria automatica. Mentre facevo il biglietto -per caso ha una tessera di qualche tipo? preferisce posto finestrino o posto corridoio?- una…

Continua