lunedì 18 novembre 2013

Una musica può fare televisione


 

Ovni, objet volant non identifié. La musica francofona ha un Ovni e questo Ovni si chiama Stromae.

 

 

Stromae

 

 

 

Continua a leggere

 


giovedì 28 giugno 2012

6 cose che ho scoperto su Cicciolina la cantante


 

Le Grand Journal è un programma del preserale di Canal+ che mescola talk, politica, musica e satira. Puro infotainment. Ieri sera era ospite Jean-François Copé, esponente di spicco dell’UMP (il partito dell’ormai pensionato Sarkozy) e che potrebbe diventare nei prossimi mesi il leader dell’opposizione alla vague gauche che ha investito l’esagono. Bene, dopo una serie di discorsi politici, la rubrica sul clima: La Météo di Solweig. Rubrica sui generis, puro pretesto per fare spettacolo, ogni sera un siparietto diverso animato dalla Miss Météo Solweig. Ecco per esempio come si è presentata ieri:

 

 


 

 

Esatto, conciata a CICCIOLINA (Attenzione: il resto del post contiene parole e concetti che possono turbare la sensibilità dei Probi)

 

Continua a leggere

 


mercoledì 2 novembre 2011

Il noto scrittore James Franco parla del suo ultimo libro a Le Petit Journal


 

le-petit-journal-yann-barthes-nous-men_0Ciao, il mio programma preferito qui a terra esagonale è Le Grand Journal, in onda ogni giorno alle 19 circa, in chiaro, su Canal +. All’interno du Grand Journal va in onda l’altro mio programma preferito in terra esagonale, che è Le Petit Journal. Il primo è più serio, il secondo più faceto, ma a volte anche il contrario. Le Petit Journal, condotto da un simpatico animatore, Yann Barthès, tratta argomenti vari (Giulia Sarkozy, la Grecia, cose così) e ogni tanto fa anche una rubrica di libri, che si chiama Le livre & La Pipe (la parola Pipe significa due cose: Pipa, come in italiano, e Fellatione, come in ogni parte del mondo, quindi sì, c’è un doppiosenso, e considerando che si invitano scrittori a parlare dei propri libri, Epic Win).

james-franco-palo-altoInsomma, ospite della rubrica di libri, in collegamento “Skype da Detroit”, James Franco, evidentemente appena alzato dal letto, o di ritorno dal set di General Hospital, o da una personale di scultura maori, o dal set del suo nuovo programma di giardinaggio:
Yann: eh no, ci deve essere un errore, questa è una rubrica di libri, lei è un attore
James: no no sono io, il famose SCRITTORE James Franco, sono qui per promuovere il mio nuovo libro. Si chiama Palo Alto.
Yann: ah bòn, allora benvenuto, aspetti che le lancio la Pipe

Poi si mettono a parlare di autori francesi e James Franco dice che gli piacciono Balzac, Flaubert, Proust, Stendhal (il pubblico rumoreggia). Per dimostrarlo, tira fuori le edizioni economiche Folio (quelle che un po’ tutti noi compriamo da Gibert Joseph, tra una pecetta gialla e l’altra).
Poi Yann chiede a Franco di fargli vedere la casa, e Franco si alza, computer in mano, e gli mostra quel che c’è da mostrare, compresa la CHATTE (Ahem) e delle donne a muzzo che stanno preparando il caffè. Alla fine Franco chiede a Yann il numero di telefono della jeune fille alle sue spalle, la quale jeune fille si schermisce tutta e finge di arrossire (Ma cosa va cercando quest’uomo? ZEROSEICINQUEUNOSONOTUA). Fine.
(Il tutto per fare la marchetta al libro del noto scrittore James Franco nella rubrica Le Livre & La Pipe).
Per i francofoni o francofili o francoentendants, ecco il video del programma. Dal minuto 9:20 circa, la rubrica sui libri. Per i non francofoni, o non francofili etc, bòn, ci sono le figure, si capisce lo stesso.


Veuillez installer Flash Player pour lire la vidéo

 


    giovedì 24 aprile 2014
  • EnchantéBenjamin-Isidore-Juveneton-insta La Cité de la Mode et du Design è uno dei luoghi meno parigini e più londinesi della città (senza che nessuno, di qua e di là, si offenda). Negozi di design, street food, il museo de l’Art Ludique (che in questo momento ospita la mostra L’art des super-héros Marvel). E, fino ad agosto, Enchanté, continua...