TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Carrere
1

Nel prologo del nuovo libro di Carrère ci sono un paio di cose su Les Revenants che non sapevo

 Al già abbondante dossier sulle differenze tra Italia e Francia, adesso posso aggiungere anche questa. L’Italia è quel paese in cui già un anno prima si sa chi vincerà il premio Strega (“Piccolo, e chi sennò?”) e la competizione assume dunque i toni della farsetta malgrado una parvenza di testa a testa che però non…

Continue Reading

1

“Svegliati nonna, di là c’è un ammiraglio che si chiama Luigino Pirandello”

 - E dove le tengo queste ricchezze? – Nelle carni vostre, Filonia! Voi possedete tre feudi: uno a levante, uno a ponente e l’ultimo a mezza costa. In quello di levante c’è una vallicella profumata e ummirosa, sopra alle quali c’è macari un boschetto fitto fitto; in quello di ponente non ci sono àrboli o…

Continue Reading

2

La rivolta delle librerie contro Valérie Trierweiler

 François Mitterand, quando era presidente, ha fatto un po’ quello che ha voluto, tra le lenzuola. Cose che in confronto François Hollande è un uomo semplice, leggermente sovrappeso, che cambia montatura degli occhiali ogni quindici anni, senza grosse pretese se non quella di governare la Francia in un periodo molto complicato. Va bene, erano altri…

Continue Reading

Affiche_Match_Retour
1

Ho rivisto Steaua-Dinamo del 1988. Al cinema.

 Corneliu Porumboiu è un regista rumeno di quelli che vanno ai festival, adorato dai critici (specie se francesi): piani sequenza lunghissimi, dialoghi ridotti all’osso, tanti silenzi e “non succede mai niente”. I suoi film sono riflessioni sulla vita, sulla politica, sulle relazioni di coppia. Sulla mise en scène. Personaggi/attori che parlano di registi e attrici,…

Continue Reading

SVLC3
2

Lo scrittore ambulante che vendeva i suoi libri in spiaggia

 San Vito Lo Capo è una ridente cittadina di mare che se ci vai ti accorgi subito che mancano le librerie e le edicole (quelle che ci sono fanno pausa da mezzogiorno a boh, o meglio: aprono e chiudono nel modo tipico di molte cose siciliane, cioè a muzzo). Invece, bisogna dirlo, San Vito Lo…

Continue Reading

The Americans
3

Nel nome del Bene Superiore

      Ci sono serie che devi guardare in un’unica abbuffata (to binge) e serie che devi consumare un pezzo alla volta (or not to binge). Anche nella seconda stagione, The Americans si conferma serie per la quale sarebbe meglio seguire programmazione e relativa visione settimanale. Per la struttura generale dell’intero testo e per…

Continue Reading

Match

Grégory Panaccione, Match

      Match è una bande dessinée firmata da Grégory Panaccione. Come suggeriscono titolo e copertina, racconta una partita di tennis, dall’inizio alla fine. Particolarità: non ci sono dialoghi. Un fumetto, come dire, muto. Imperdibile.   (il blog di Panaccione)    

boschi-treccine
3

Ministro Boschi treccine bimba congolese

    Una volta l’avremmo fatto assieme. Oggi, se sfotto la Chiesa, vi mettete a cantare a mani giunte “Laudato sii, o mi Francesco” e mi passate il microfono sperando che mi unisca a voi. Se sfotto il Governo, vi mettete a sfogliare davanti a me la gallery di Repubblica con le foto della Boschi…

Continue Reading

Cannes1

Cannes 2014: apertura e chiusura

      Cose che mi sento di dover trattenere dalla cerimonia di apertura di Cannes: gli insistiti stacchi in platea sul viso di Adèle E.; la giuria di qualità in cui il gioco era ‘Trova l’intruso’ (io dico: Carole Bouquet); l’inglese quasi perfetto di Lambert Wilson; gli omologhi Franceschini e Filippetti seduti vicini (entrambi…

Continue Reading

1 3 4 5 6 7 234