TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Stromae
8

Behind the tonfo: televisione, social, musica

    Alla fine: ognuno ha i binge-watching che si merita   di TuttoFaMedia     1. IL PRIMO GRANDE TONFO della carriera di Fabio Fazio è facilmente spiegabile. Alcuni elementi erano già evidenti dopo la prima puntata (dentro al replay), altri sono emersi a poco a poco durante le venti e passa ore di…

Continua

Claudio-Baglioni
5

Sanremo 64×02: vogliamo Ron al Coachella Festival

 Devo dire che per un attimo ho sperato, sul serio, che sul palco piombassero le truppe cammellate dei Papa Boys e di Militia Christi, con in mano santini fotocopiati in comic sans corpo 24 e raffiguranti Lorena Bianchetti, Giovanni Lindo Ferretti, Verro e Giovanardi. Ho sperato che bloccassero Rufus Wainwright mentre distillava pillole di nettare…

Continua

Sanremo
2

Sanremo 64×01: dentro al Replay, con la testa un po’ girata verso la balconata

 UN BIANCO E NERO SBIADITO – Il secondo Festival della prima reggenza Fazio (2000) fu il migliore di tutta la storia dei Sanremi per la qualità delle canzoni: La tua ragazza sempre, Sentimento, Gechi e vampiri, Fare l’amore, Il timido ubriaco, In bianco e nero, Tutti i miei sbagli, Strade, Nutriente (sto citando a memoria)….

Continua

pianissimo-fortissimo
3

Pianissimo, fortissimo, Perturbazione

 Stasera a Sanremo cantano i Perturbazione. Uno di quei momenti da cerchiare sul calendario, da dire: io c’ero, c’ero anche due o tre vite fa, uno dei momenti in cui uno dei tuoi gruppi veramente-preferiti sale su quel palco, e non capitava, che uno dei tuoi gruppi veramente-preferiti salisse su quel palco, da una quindicina…

Continua

Stromae
4

Il meglio della scena musicale francese (o quasi)

    I Lilly Wood and the prick con delle cose in mano     1- FLASHBACK – La cantante indossa dei pantaloni neri di lycra, si muove come una belva sul palco, adesso martella alle percussioni, accanto a lei il chitarrista, vestito a lucido, baffetti e capelli tagliati al millimetro, appoggia la voce quel tanto…

Continua

Charlotte
2

Sono seduto dietro Charlotte Gainsbourg, sto per sussurrarle “Je t’aime, moi non plus”, ma all’ultimo desisto, temendo un poco opportuno fraintendimento

 Potrei interpretare questo momento come la risoluzione di un mistero che peraltro non mi ha mai appassionato più di tanto, ma forse è meglio prenderlo per quello che è: il fausto e coincidente coronamento di una, la definisco forse impropriamente, ossessione verso questa giovane donna e tutta la sua famiglia: suo padre, le canzoni di…

Continua

Adele
0

La morve d’Adèle (et puis son cul un peu aussi)

 Come ogni anno, immancabili, arrivano le locandine alternative dei César. Il sito Vodkaster rifà il verso, con giusta perfidia, a certi tic e certe presunzioni del cinema francese, alla faccia di chi dice che questa gente non sa prendersi sul serio. La parola dell’anno è cul (ah, morve vuol dire muco, moccio). Le mie preferite:…

Continua