TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

10

L’uomo scalzo che asciugava i calzini fradici di pioggia nel bagno del cinema

 Lamentarsi è facile, non costa niente, è bellissimo. Lamentarsi è l’immediata e apparente risoluzione a problemi insormontabili, è lo sfogo violento ma emolliente. Lamentarsi è lì, a portata di mano, come un buffet inesauribile cui nessuno ti ha invitato ma nemmeno ti manderà via a calci in culo. Lamentarsi ti fa sentire in buona compagnia,…

Continua

Unknown
3

Il secondo disco degli Unknown Mortal Orchestra

      Ho scoperto casualmente gli Unknown Mortal Orchestra ascoltando un disco di b-side&other stuff dei miei adorati The Naked and the famous. In mezzo a ennesimi remix di ennesime hit, a un certo punto ecco una splendida versione di Punching in a dream, firmata, appunto, Unknown Mortal Orchestra.     Primo disco nel 2011,…

Continua

Festival
7

“Little Tony is the best italian rock n’ roll singer”

      Subito penso a Love Boat e i Ro.Bo.T. Forse per assonanza, sicuramente per gli anni ’80 tatuati addosso. Antonio Ciacci in arte Little Tony fu, era, è e sarà un cantante veramente popolare nel senso più neutro del popolo. Uno davvero trasversale, non come altri cantanti che non hanno mai passato la…

Continua

Shondona
11

Grey’s Anatomino 9×24: un season finale val bene una milza

 L’altra sera, frugando nei miei ricordi seriali, ho cominciato a pensare alla trafila impiegatizia di sciagure che in nove sulfurei anni questi disgraziati personaggi hanno dovuto subire, forse persino con indulgenza, da una penna sì sadica ma altrettanto capace di sfornare DRAMA A ROTA (Scandal ha già superato Grey’s negli ascolti, seguendo l’apprezzato schema del…

Continua

0

Filippo Timi fa il suo show

 Presentato ieri a Cannes Un château en Italie, film di Valeria Bruni Tedeschi. Unica donna regista nella competizione ufficiale (“Ma preferisco essere considerata come ‘persona’ e non come ‘unica donna’, ho già abbastanza pressione addosso”), ha scritto il film assieme a Noémie Lvovsky e Agnès de Sacy. Una storia di famiglia, che vede nel cast…

Continua

3

‘Sti quattro soldi di felicità

 ‘Sti quattro soldi di felicità, il pezzo che ho scritto qualche mese fa per Link, è oggi su minima&moralia.   Un uomo, un padre di famiglia, corre come un pazzo per la città. Sta partecipando a un gioco televisivo. Deve raggiungere un luogo segreto cercando di sfuggire a cinque cacciatori armati. Se ci riesce, il…

Continua

David Lynch
2

Idem Paris, by David Lynch

      David Lynch, come tutti sanno, è un celebre xilografo e litografo. Ogni volta che viene a Parigi, si dedica alla sua arte presso la tipografia/stamperia Idem Paris, nel quartiere di Montparnasse. Così ne parla su Le Monde:   C’est un endroit fantastique, qui existe depuis 1880. Ces grosses machines, les presses lithographiques,…

Continua

marco-mengoni
9

La prossima volta che parlerai male del mio Paese ricordati che ha dato 10 punti al tuo Mengoni

    A un certo punto, mentre si cammina disperati alla ricerca di un posto in cui mangiare dopo l’ennesima notte dei musei nell’ennesimo museo di cinema e musica di questa città, mi arriva un’allerta di non so più che sito: la Danimarca vince l’Eurovision, Amandine arriva terzultima. Sai che sorpresa, in entrambi i casi….

Continua

4

Il y a quelqu’un qui tire!

 Insomma si scherza e si ride, verso le 20, sul palco del Grand Journal di Canal+. Ospiti d’onore Christoph Waltz e Daniel Auteuil (mezzora prima c’erano François Ozon e Sofia Coppola), tanti frizzi e tanti lazzi. All’improvviso il conduttore si rabbuia vedendo gli spettatori che iniziano a scappare alla sanfasò. In un attimo i due…

Continua

1 2