TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Giusy Buscemi
13

Dice che al mio paese era come ai mondiali che tutti urlavano Forza Giusy Buscemi!

 

Se continuate così mi butto per terra e mi faccio travolgere dagli eventi – Fabri Frizzi.

 

Momenti che potevano essere. Una signora – UNA MADRE – prende la parola e dice: Comunque volevo dire che è uno schifo ‘sto televoto. Applausi dal pubblico. Ma applausi non per Fabri. Fabri Frizzi, il nostro prediletto, educato, gentile, incassa e difende il televoto dicendo che da due anni non ci sono voti dubbi (ehm, da due anni?) ma il pubblico di Montecatini, le terme, il benessere psicofisico, l’armonia dei sensi, ha l’esaurimento nervoso (FAIL) e inizia a subissare di fischi il povero Fabri Frizzi. Il quale Fabri Frizzi non dice quello che andrebbe detto (e che Paola Perego forse avrebbe detto) e cioè

Uno) tanto per cominciare dov’era lei signora quando Marco Carta umiliava Sanremo e gli italiani coi call center nascosti nel Gennargentu e
Due) EH SIGNORA MA SE SUA FIGLIA ERA IN FINALE A QUEST’ORA MICA SCASSAVA LA MINCHIA ACCUSSI’.

 

No. Fabri, che è educato e Rita in questo momento sarà orgogliosa di lui e di quel che purtroppo non è poi stato, minaccia di buttarsi per terra o al limite di farla finita. Sarebbe un colpo di teatro niente male, per il bravo guaglione parcheggiato a fare i talk del mattino su Raitre con Elsa Di Gati e la mia amica Gabriella in redazione, e infine risorto. Ma il nostro Fabri non fa in tempo nemmeno a pensarla, una ribellione del genere (Fabry Riot!) perché la signora, QUESTA MADRE, mentre la figlia si sbraccia a dire Basta Mamma Mi Stai Facendo Fare Una Figura Di Merda, ebbra delle ondate di consenso alle sue spalle (forse la prendono al posto di Favia, questa signora sì, che sa ancora volare), insomma lei riprende il microfono: No perché volevo dire che così si falsa il campionato (ABBIAMO CAPITO!).

 


 

Comunque la nuova Miss Italia si chiama Giusy Buscemi, il 4 settembre ha fatto il test di medicina (oggi si sanno i risultati, incrociamo le dita!) e ha le STELLINE NEGLI OCCHI. Scusa Giusy, in che senso? Me l’ha detto Fioretta Mari, dice che devo fare l’attrice e devo crederci che ho le stelline negli occhi. OK.

 

(Qui si teneva per la rossa Chiara della Sicilia e per la mora Claudia del Lazio, una specie di Aida Yespica quando ancora non era Aida Yespica. Romina invece chiacchierava troppo. E si sa, a Miss Italia, più parli e più è meglio che non parli).

 

 

La serata non era partita nel migliore dei modi, con la morte del Non Giovane alias Luca Serino che viene sparato sul treno diretto alla stazione di Palermo, e la Mares se la piglia col commissario Scialoja (Ma commissaVio!) che se era per lei a quest’ora il Bufalo almeno il siciliano lo imparava, quand’ecco il cantante Moby. No, non lui. Dieci pezz’ì sticchio che sfilano con la musica del cantante Moby. Moby. Complimenti a chi ha scelto le musiche (dopo verranno i Coldplay, gli U2 e Anna Identici: Nikj Minaj costava troppo), e complimenti a chi ha scelto i costumi, dice che il vecchio costume era troppo discinto, invece la minigonna che si vedono le mutande sotto sono raffinate.

 

Salvatrice, chi ti manca più della tua famiglia? Il mio CANE. E tu, Leonarda, è vero che ascolti la musica classica? Sì Fabri, è vero, l’ascolto quando sono sulla metro perché è una musica sottovalutata, c’ha dello spessore. Sergia, dice che sai ballare. Quand’è successo? Gnente, ho imparato a ballare grazie al programma di Lorella Cuccarini (MA QUALE). E quando hai imparato? A 18 anni. Vincenza, mi hanno detto che ieri hai fatto un anno d’amore col tuo fidanzato. Ma poi siete riusciti a festeggiare per bene? Fabri, mi stai chiedendo se BOMBAMMO?

 

(In questo momento Pippo è al circolo ricreativo con un gruppo di anziani amici o parenti del professor Roberto Ruffilli, mentre Del Debbio va in pubblicità: PICCOLE PERDITE DI URINE? Sai, prima avevo paura ad entrare in ascensore con gli altri).

 

Ma salutiamo la nostra giuria. Gigi Mastrangelo, tu che sei campione di pallavolo, come le vorresti consolare le ragazze che sono uscite? EH, come le vorrei consolare. Elisa Di Francisca, tu che ci hai creduto fino in fondo, che ne pensi? Io dico che ammiro queste ragazze che ci credono, bisogna crederci. Fabri: ma che bello, quanti bei consigli che state ricevendo care ragazze. Le care ragazze escluse schiumano BAVA da quei visini acqua e saponetta: sai Fabri dove te li puoi mettere questi consigli?

 

(Intanto tre BAMBINI cuginetti vanno in giro in bicicletta per tutta la Toscana. Le video cartoline come Lignano Sabbiadoro. Io sono indignato: i veri bambini a quest’ora fanno le prove dalla Clerici).

 

Le ragazze ora sono cinque e sfilano vestite coi colori pastello di Enrico Coveri (io se penso a Enrico Coveri mi viene in mente l’orologio che trovavo nel fustino del detersivo di mia madre). Ma chi vedo lì seduta come una DEA? Annalisa Minetti! Ciao Anny, ma come fai a essere sempre a mille in tutto quello che fai? Sai Fabri, io amo la vita, la vita è un dono che va vissuto fino in fondo. Che ne pensi di queste ragazze? Sono bellissime. Poi arriva Biagio Antonacci che fa una cosa che non ha mai fatto, cioè fare un MIDLI dei suoi successi. Si è portato un fisarmonicista bravissimo che la fisarmonica è uno strumento con cui si possono cantare tutte le canzoni. Ecco, immaginatevi di essere in una bettola di Parigi (?) a cantare SE IO SE LEI (??) (Cose da fare entro la fine dell’anno: andare in banlieue, entrare nella prima bettola dove si accoltellano a muzzo, iniziare a cantare Sotto quale cielo stai facendo bene l’amore e VEDERE CHE SUCCEDE). Comunque, il buon Biagio alla fine promuove il concerto di Campovolo: pensa Fabri, ci saranno 150mila persone, sarà il festival più grande d’Europa! (Se non ci sono i Two door cinema club, al limite le Gossip io non vengo). E se pensi, Fabri, che lo stiamo facendo per una nobile causa, tutto verrà devoluto favore delle vittime del terremoto! (Ma perché, c’è stato un terremoto?  Ma quando?).

 

Marcella, a chi dedicheresti la tua eventuale vittoria? A mì madre, che ha sempre creduto in me, sin da quanto mi ha vista la prima volta. Fabri: a proposito, ma ho saputo che ti hanno aperto una FAN PEIG. Sì, e ieri mi hanno detto che ne hanno aperto anche una seconda, che macello! Santina, sappiamo che tu invece ami le lingue. Sì, infatti, OH scusate, sono MOLTO EMOZIONATA, infatti sono andata a Londra per migliorare il mio accento (MA QUALE). Gisella, preferisci fare la dottoressa o l’attrice? Io sento che DEVO fare l’attrice, sono stata CHIAMATA. Ho talmente tante emozioni dentro che sento che questo è il mio destino, me l’ha detto anche Fioretta Mari.

 

(C’è tanta NEBBIA in giro. Dai fumi e da uno sfondo nero di cupa cupezza esce Bruno Vespa: eh già, c’è tanta nebbia in giro, da domani proveremo a dissiparla. Bruno, ricordati i fari).

 

(Signor Sindaco, allora, ci state prendendo gusto, vero? Sindaco: certo Fabri, Montecatini è un patrimonio dell’Italia, dell’Europa, del MONDO).

 

Eccoci giunti alla finale. Ecco qua le tre miss, proviamo un po’ ad ANDARE FINO IN FONDO DI QUESTE RAGAZZE.

PierFrancesca, che ti rimane di questa esperienza? Gnente, ho trovato un sacco di belle amiche, spero che queste amicizie resteranno anche fuori da QUA DENTRO. Ciao sono Mery, sono la mamma di Guglielma, volevo dire che io sono una persona riservata, molto riservata (Guglielma annuisce) (E pensa se non era riservata!), e poi, Gugly, ti volevo dire ‘A MAMMA, per me sei sempre la numero uno. Ma bando alle ciance, è il momento della Proclamazione. Chiamo sul palco Alain Delon!, Beppe Fiorello!

 

 

E vince la ottantaquattordicesima edizione di Miss Italia laah nuhumehroh 45 Giusy Buscemi. Oddio, ma che c’avranno trovato di così speciale in me? Patrizia Mirigliani: che cara ragazza, i sani valori di una volta. Signora, che si sente di dire a sua figlia? E che ci devo dire, gnente, LA voglio bene! E il papà, il papà non dice niente? Il papà? Ahah il papà è emozionato, comunque brava figghia. Ciao Giusy, sono Gimmy del Corrierino di Terni, volevo chiederti qual è la qualità che pensi di avere di più? Giusy: ora ti racconto una cosa, allora ieri ho mandato un messaggio alla mia amica Valeria e lei mi ha detto che sono una ragazza semplice. Ecco, io penso di essere una ragazza zemplige. Giusy, ti rendi conto che ora la tua vita cambierà? Fabri, ti dico solo questo. Al mio paese ho saputo che era come ai mondiali di galgio, che tutti urlavano FORZA BUSCEMI. Fabri: ahah ma è stupendo. Ciao Giusy sono Maria Concettina di Vero, Vero Tv, Più Vero e Stop: so che hai un fidanzato? Dov’è? E, soprattutto, sai che non durerà, VERO? Giusy: il mio fidanzato purtroppo è a Verona che domani ha un preesame di infermieristica ed era mortificato di non essere qui, comunque noi ci amiamo tanto e non ci lasceremo mai. Fabri: vabbè.

 

E così, mentre IUPPITER fa l’oroscopo a Giusy (Sei Arieta, come le miss del 2004, del 2006, del 2008, del 2010, del 2012 e pure del 2014 ahah, sei volitiva e remissiva, testarda e conciliante, superba e modesta. Giusy: ma come hai fatto a indovinare?), mentre dei signori anziani iniziano a parlare di ortodonzia e chirurgia maxillo facciale (Giusy li guarda con la tipica fissità delle Miss Italia appena elette a notte fonda), mentre Elisa Isoardi si è già alzata e sta facendo colazione coi pan di stelle, mentre Giusy (a proposito: ma Giusy come Giuseppina, Giuseppa o COSA?) vince anche la fascia GLI OCCHI DI ENZO (Mirigliani, che ci guarda da lassù), senti Giusy, siamo in chiusura che sono le tre del mattino, c’è qualcosa che ancora non hai detto e che vorresti dire? Sì, Fabri, volevo dire che io voglio diventare un’ATTRICE BRAVA.

Biagio Antonacci e le bettole di ParigiFabri Frizzi per poco non la faceva finitaGiusy Buscemi è la nuova Miss ItaliaGli occhi di EnzoMaria Perrusi CHI?

TuttoFaMedia • settembre 11


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Cristiana settembre 11 - 12:16

    Grazie, non ho visto Miss Italia ma è come se l’avessi fatto nel migliore dei modi!

  2. Anonimo settembre 11 - 13:10

    ich liebe Missitaglia und dich.
    j.

  3. Lidalgirl settembre 11 - 14:06

    “Che ne pensi di queste ragazze? Sono bellissime” qui sono morta.

  4. La Zitella settembre 11 - 15:38

    Anche io volevo sfogarmi con la Minetti-che-tutto-quello-che-fa-è-bello-buono-e-santo-come-la-pipì-dei-neonati.

    Miss Italia è diventato uno spettacolo di imbarazzo in prima serata, godevole nei limiti dello stesso finchè si sta tutti su Twitter a fare la sputtancronaca.

    In quest’ottica, anche Forum potrebbe essere rivalutato.

  5. TuttoFaMedia settembre 12 - 09:06

    *Cristiana: prego, ci mancherebbe : )

    *J: ah oui?

    *Zit: da quest’anno manco Forum, gli hanno tolto la diretta e lo registrano a pacchi da quindici. Senza diretta non c’è gusto.

  6. yetbutaname settembre 12 - 10:52

    beata gioventù, che sopporta questo e anche di più
    ciao

  7. Alessia settembre 13 - 13:21

    Ti dico solo che da quando sono esule come te e qui di italico si riesce a beccare solo RaiUno, preferisco BBC e CNN o i programmi inglesi trasmessi con i sottotitoli in ostrogoto antico (alias olandese). Stando ai tuoi ultimi post, sono tanto dispiaciuta di non essere più in Italia. Sì, sì, tantissimo!

  8. TuttoFaMedia settembre 13 - 14:43

    *Alessia: solo Raiuno? Dai, ogni tanto anche Raidue fa cose buone. Tipo stasera (almeno spero)

  9. mara settembre 13 - 19:12

    ma lei non è uguale alla protagonista di felicity??

  10. Anonimo settembre 14 - 02:01

    Coucou TFM! Mi delurko per dire che io ogni volta che sento il nome di ‘sta santa ragazza riesco solo a pensare a Steve, Buscemi. Non noti anche tu una vaga somiglianza?

  11. TuttoFaMedia settembre 14 - 11:45

    *Anonimo: immagino chi tu possa essere ma sì, praticamente è sua figlia

  12. Alessia settembre 14 - 12:26

    @TFM Purtroppo qui ho solo RaiUno in tv via cavo, se voglio le altre dovrei affidarmi allo streaming ma non sono sicura di volerlo siriusly ;)

  13. G. settembre 17 - 22:11

    è lunedì, è stata una giornata del menga ed ora sto piangendo dal ridere: grazie

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>