TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

12

Virginia Raffaele

 

 

 

 

Che Virginia Raffaele fosse talentuosa lo avevamo capito già dai tempi della Gialappa’s, quando rifaceva questa o quella concorrente del Grande Fratello. Adesso, dopo un biennio di grande esposizione e ripetute buone-prove-se-non-ottime (la Bruzzone, Ornella Vanoni, Paula Gilberto Do Mar), Virginia Raffaele ha trovato ciò che la catapulta definitivamente nell’Olimpo televisivo che conta. Il remake di Belen Rodriguez è più vero del finto, cioè del vero. Capolavoro-di-svelamento, riesce a farsi beffe del più grande bluff dall’invenzione del Colore. E lo fa in una semplice mossa, miracoloso compendio di sopracciglia piegate e occhi sgranati, quel marchio di fabbrica che ha messo la showgirl argentina al centro dei pensieri di molta gente: la faccia da Docile Renitente, da Innocente Peccatrice, da Santa Porca. Il fenomeno Belen Rodriguez sta tutto in qugli ossimori-là, e Virginia Raffaele, fuoriclasse assoluta, è riuscita a restituircelo senza, chiamiamola così, fumo negli occhi.

 

Note biografiche sparse dicono che Virginia, oltre a una solida preparazione teatrale, vanti anche studi di danza classica e moderna. Se poco poco sa cantare decentemente, non ce n’è più per nessuno. Il trono di Paola Cortellesi non ha mai traballato come in questo momento.

Belen RodriguezPaola CortellesiPaula Gilberto Do MarQuelli che il calcioVirginia Raffaele

TuttoFaMedia • marzo 11


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Emily Valentine marzo 11 - 20:33

    Quando era a La7 non mi piaceva per niente ma ora l’ho rivalutata. L’imitazione di Belen è straordinaria.

  2. Marta marzo 11 - 22:34

    Ma che fatica deve essere mantenere quel ghigno simil chirurgia estetica?
    E diciamolo, brava, ma bisogna averci lo stacco di gamba per imitarla. E mi sembra ce l’abbia.

    Marta

  3. iob marzo 12 - 00:08

    e’ bravissima lei, e’ tu hai descritto tutto benissimo come al solito

  4. Ryuko marzo 12 - 00:14

    Cantare sa cantare. Non la sentivi quando faceva la Vanoni? La Cortellesi però almeno in quello è di sicuro ancora due spanne più in su. Per il resto, se ne può parlare =)

  5. annie marzo 12 - 01:07

    io ero già una “fan” (termine che mi ripugna ma ora non me ne vengono altri) di Virginia da un bel po’ di tempo, poi l’ho vista recitare dal vivo e non è solo bravissima: ho avuto il piacere di incontrarla di persona ed è anche simpaticissima, molto disponibile e alla mano. E anche bella.
    Ma già prima di questo,per miei gusti personali ho sempre preferito lei alla Cortellesi.
    Tfm, nel tuo post e con quel video hai riassunto tutto alla perfezione : )

  6. yetbutaname marzo 12 - 08:49

    è a causa sua se mi sorbisco quelli che altrimenti annoiano
    ciao

  7. roulette online marzo 12 - 09:15

    beh l’imitazione è fantastica è davvero uguale, ma ammazza pure lei mica è male :P

  8. #17 marzo 12 - 15:57

    A parte la Vanoni, se non ricordo male credo di averla sentita cantare con la sua voce in qualche altra occasione, ma ora non so esattamente dove/come/quando. Ad ogni modo, lei è bravissima e le sue imitazioni sono davvero meglio delle versioni originali.
    La Cortellesi è sempre la Cortellesi; l’unica cosa che non ha mai avuto è un programma tutto suo (senza contare NPDV che però era su Rai3…). Chissà che Virginia non ci riesca (tra qualche tempo).

  9. Poggy marzo 12 - 21:24

    Magistrale, c’è poco da aggiungere.

  10. Ryuko marzo 13 - 11:24

    Ah se non sbaglio ha inciso anche la sigla di Decanter e il jingle di SuperPazza per 610 (Radio2), magari le trovi. Non sarà Aretha Franklin ma non è niente male.

  11. TuttoFaMedia marzo 13 - 13:00

    *Ah certo, se Virginia assomigliasse a Raffaella Carrà certo non potrebbe rifare Belen così bene.

  12. anon marzo 23 - 15:06

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>