TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

jessica-paré
4

Don Draper e Sophia Loren nella stessa frase? Così Paré

 

 

 

E così basta una scena e ti ritrovi alla numero 77 della classifica di iTunes Usa (nello stesso istante Madonna è alla 88, ma che c’entra: Madonna mica recita nella serie che torna dopo un anno e mezzo quasi raddoppiando i propri spettatori).

 

 

 

 

 

 

Jessica Paré è una giovane attrice (“Un’attrice? Coi denti che si ritrova?”) miracolata sulla via di Don Draper. Mad Men. A un certo punto Megan, la moglie di Don, prende il microfono e spiega in che senso “Io organizzo feste che fanno venire voglia alla gente di fare sesso”. Una vera ragazza ye-ye. Don gradisce e non gradisce (“Ho visto la sua anima lasciare il suo corpo”, dirà dopo Lane) ma forse non ha capito che cavolo dice la canzone. Megan/Jessica, infatti, canta in francese e tra tutti solo Roger Sterling conosce quella strana lingua. Peccato che nessuno abbia voglia di prenderlo sul serio. Comunque. La canzone si chiama Zou Bisou Bisou e dice che fu incisa nel 1961 da Gillian Hill:

 

 


According to Vulture, però, questa sarebbe una cover. L’originale, Zoo Be Zoo Be Zoo, fu cantata per la prima volta nel 1960 da una certa Sophia Loren. Ecco come finiscono nella stessa frase Don Draper e Sophia Loren.

 

 

AmcDon DraperJessica ParéMad menMadonnaRobbertoRobberto!Sophia Loren

TuttoFaMedia • marzo 28


Previous Post

Next Post

Comments

  1. yetbutaname marzo 28 - 08:15

    sì, la rete pone problemi filologici e a volte li risolve
    ciao

  2. L. marzo 28 - 08:57

    Maddai. Questa mi mancava del tutto…
    Ma pure la chiusa con Pino Donaggio, eh.
    (Inizio a pensare che il music consultant di AMC abbia passioni italofile…)
    (E comunque gran puntata, e la migliore riprova delle tue teorie sulle linee narrative utili e no: passati due anni, e niente Betty Draper).

  3. anna marzo 28 - 14:44

    meraviglia delle meraviglie…

  4. TuttoFaMedia marzo 28 - 20:24

    *Yet: sono bei momenti

    *L: Betty Draper ormai è una guest di lusso. Un bel soprammobile, ricordo di bei momenti andati, mai accaduti, tra l’altro.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>