TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Comments

  1. prezzemolo febbraio 2 - 13:59

    :cuorizini:

  2. valu febbraio 2 - 14:12

    Applausi (e occhi lucidi).

  3. pattie febbraio 2 - 14:12

    io al baretto c’era, e come se c’ero.
    E c’era bello.
    Ma è bello anche adesso che sei famoso eh?
    Inoltre io proprio al baretto ho conosciuto tanta bella gente e per questo (ma non solo), molti cuoricini per TFM.
    Ah poi volevo dire che questo sembrava all’inizio uno di quei post dove volevi essere detto torna (ve lo ricordate mikab, essecrì e violezza?)

  4. Silvia_Rye febbraio 2 - 14:14

    Ti adoro.
    Anch’io ho preso il 223, anche quando ci stavo sopra, lui non passava comunque.

    LOL

  5. Belguglielmo febbraio 2 - 14:17

    The crime window o Silver among the gold? Per colpa tua mi resterà in testa Cristina D’Avena tutto il giorno. Sì, son dettagli, sai quei diversivi un po’ patetici per aggirare il cuore del discorso. Beh, ecco, in realtà devi continuare così. Parlo di vita, vissuta e raccontata (che invece di televisione non me fotte nulla e ti do fiducia a scatola chiusa).

  6. ludik febbraio 2 - 14:27

    Tanti lol e un abbraccio.

  7. TuttoFaMedia febbraio 2 - 14:30

    *Pattie: pure a me pareva uno di quei post in cui volevo essere detto torna, fortuna che poi no, già dato

    *Silvia: avevo una teoria. secondo me il 223 l’aveva fatto mettere qualche consigliere comunale per quelli della sua circoscrizione o della sua famiglia. faceva un percorso senza senso, lo usavo a mo’ di taxi

    *Belg: stavolta era Silver among the gold. In realtà volevo lasciarti in testa Angelo, Franco e la Brunetta. Ci riproverò, intanto accolgo la Via Che Mi Indichi, Sommo Belg.

  8. TuttoFaMedia febbraio 2 - 14:34

    *Ludik: tu che eri finito anche nella mia tesi! Da qualche parte devo avere ancora il video dell’intervista di via catania

  9. plettrude febbraio 2 - 16:00

    io molto cuoricino te, TFM

  10. yetbutaname febbraio 2 - 16:04

    il capitolo che finisci: di leggerlo o di scriverlo?
    ciao

  11. Vlao febbraio 2 - 17:45

    Dai TFM lotta contro tutti! Soprattutto contro l’anonimo impiegato!

  12. Clem febbraio 2 - 18:10

    Io la prima volta che ho sentito parlare dei blog ho detto “LOL, un sistema di gestione dei contenuti per scriverci le mie cazzate? Cioè, quella cosa che mi sono fatto da solo in php? Dov’è la novità?”. Hipster ante litteram. Frequento troppa nerditudine.

    Per quanto riguarda i cento libri zippati in un solo coso con lo schermo, a me hanno cambiato la vita, ma sospetto che i due aerei a settimana abbiano qualcosa a che vedere.

    So che non stai nella pelle, quindi ti dirò che sono in pari su HIMYM e su TBBT quindi posso ricominciare a commentare su qualcosa. HA!

    Cmq bellino il post. E pure te, non dargliele così forti al povero Twitter, che è molto interessante. I bimbiminkia ci sono ovunque :)

  13. Ryuko febbraio 2 - 18:16

    A volte leggendoti mi pare di ripercorrere i tuoi passi a dieci anni (vabbé, più o meno) di distanza.

    Oh, se deve andare a finire che vissi felice e contenta a Parigi a me sta pure bene, al netto dei sacrifici e delle sciarre e dei coinquilini psicopatici.

  14. Alessia febbraio 2 - 20:15

    Allontanarsi, staccare, tornare. Lo facciamo tutti, un po’ per tutto, a volte per scelta, a volte per necessità, a volte per dovere. Vai dove vuoi, ma quando non ci sei manchi molto!

    Gran bel post, come sempre :)

  15. Marialuisa febbraio 2 - 20:46

    E alla fine ho tirato un sospiro di sollievo…:-)…

  16. TuttoFaMedia febbraio 3 - 12:07

    *Yet: te l’ho già detto che sei una delle persone più acute che io abbia mai *incontrato* nell’Internet, vero?

    *Clem: ma no, Twitter va bene, è il Significato Salvifico che alcuni vogliono trovarci a tutti i costi

    *Ryuko: incontrerai registi famosi e attrici famose, va bene, direi

    *Alessia: sul “vai dove vuoi” ho tremato

    *MariaLuisa: era quello che volevo : )

  17. Cappuccino&Baguette febbraio 3 - 19:34

    E partono gli applausi. E la nostalgia.

    Di quando si era in pochi con un blog . E se avevi un modem a 56k ed un abbonamento a clubnet della Tin eri un eroe. E la rivoluzione di kataweb e l’abbonamento gratis. Ma il telefono costava un occhio della testa e dovevi stare su internet con il timer della cucina accanto per non spendere troppo.

    Di quando i siti erano solo ipertesti con poche immagini per farli veloci. Di quando si compravano i libri di carta come Mondoblog de “LaPizia” per spiegare questa cosa strana che il mondo non conosceva.

    Si era in pochi, ma c’era poco rumore e tante belle chiacchere. Pure tanta fuffa, ma a noi piaceva pure quella. E a volte, manca davvero.

  18. yetbutaname febbraio 3 - 20:33

    mannò, sei tu molto espressivo

  19. virginiamanda febbraio 3 - 22:17

    C’era odore di reùnion di grupiz, al chè mi sono presentata…
    (però devo ammettere che lo scettro di cirlider va alla Pattie, che l’altro giorno mentre io parlavo male di te -per scherzare eh!- ti difese a spada trattissima)
    ;)

  20. moglie febbraio 5 - 22:46

    io poi quella mdp la pregherei di mettersi online, magari su twitter.
    e poi mi fai ricordare gli inquilini tuoi e gli amici degli inquilini. e quando scoprii tfm io.
    solo la tesi, ma, davvero su maria?

  21. Vivinwonderland febbraio 6 - 02:56

    Il blog, se non lo hai mai avuto, non lo sai cosa vuol dire.
    Questo post me l’ero perso.
    [sospiro]
    E i contatti persi, e le persone mai conosciute, e quel piacere di scrivere, e le risposte inattese, e gli incontri per dare corpo ai soprannomi, e, niente, a distanza di anni mi accorgo che un po’ mi fotte.
    [sguardo perso nel pixel]
    Ma anche no.

  22. Alessia febbraio 6 - 12:58

    Eheheh… L’intenzione era: vai dove vuoi, basta che poi torni! :)

  23. neru febbraio 9 - 13:33

    :) occhei occhei allora forse ci siamo, chissà.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>