TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

Fabcomedy
9

Fab Comedy Special Edition Golden Globes 2012 Yawn Modern Family

 

Ciao amici e bentornati alla rubrica sulle comedy preferite del nostro cuore.
Oggi edizione speciale che ieri ci sono stati i Golden Globes. Dunque. Sono rimasto sveglio fino alle 3h48 aspettando una battuta davvero divertente di Ricky Gervais e sperando che Laura Dern non vincesse alcun premio. Sì, è successo. No, non è successo. Not cool. Poi sono andato a dormire. Stamattina mi dovevo alzare preso. Però ho fatto in tempo a vedere Madonna che sdraiava Gervais (“Perché non vieni qui? Non bacio una ragazza da anni, perlomeno non in televisione”) e, soprattutto, Zoey Deschanel e New Girl (quella schifezza di New Girl) andarsene via a mani vuote. Cool.

 

Il premio come miglior comedy è andato a Modern Family. Sai che novità. Certo, se hai come avversari New Girl e Enlightened, capisci bene. Anyway. Come abbiamo già detto, Modern Family non è mai eccellente né pessima, sta sempre in quel fazzoletto tra il più che sufficiente e il più che discreto, a seconda di quanto butti voci Sofia Vergara. Quindi va bene (però adesso basta premi, ok?). Per quanto riguarda gli attori protagonisti, già accennato a Laura Dern che si mette di traverso a Amy Poehler e vabbè, ci siamo ormai abitutati a tutte queste attrici del cinema che si chiamano Laura che vengono a scippare premi alle nostre heroine. Il miglior attore, secondo questi pazzi che hanno votato, sarebbe Matt Le Blanc. OK, STATE MALE. Per i non protagonisti invece c’era la Categoria A Muzzo che mescolava nani, ballerine, drama, comedy, documentari, docufiction di Daniel Toaff. Figuriamoci se Eric Stonestreet e, soprattutto, Sofia Vergara (come ci arriva Sofia Vergara nella cinquina, eh? EH?) avevano speranze di vincere. Quindi sì, caporetto per i beniamini della nostra rubrica, ma, alla fine, in fin dei conti, chi cazzo se ne frega dei Golden Globes. Quindi torniamo al consueto. A che punto stanno le nostre fab comedy fab più fab meno?

 

 

Partiamo dal terzo anzi quarto network, Nbc.

 

 

Community
3×08, Documentary Filmmaking: Redux (7)
3×09, Foosball and nocturnal vigilantism (8,5)
3×10, Regional Holiday Music (9)

 

Uno dei più grandi misteri di questo emisfero: perché Community non viene mai nominato a niente e i suoi attori nemmeno e questa serie sembra esistere solo per titillare gli umidi umori di chi ancora crede che tumblr is the answer? Ah beh, non guardate me. Sta di fatto che la most creative comedy in circolazione da tre anni vive in questa retta parallela che sembra non incontrarsi mai con un Fulgido Destino di Imperitura Memoria. Gli ascolti, i rating e tutte quelle strane cose che fanno gli americani con i numeri non sono buoni e NBC ha deciso di metterlo in naftalina. Non fa una grinza: costa tanto, rende poco. Ma a noi poco ci cale. Lo spettro della cancellazione è legato anche al destino di altre serie come Up All Night. Up All Night, vi rendete conto? Ebbene sì. Ma anche una chiusura non sarebbe poi una catastrofe: i fuoriclasse hanno solo due modi per rimanere, o morire con un ‘micidiale mix’ di coca cola e barbiturici, o ritirarsi al culmine dello splendore. Chi ha detto splendore? La doppietta 3×09 (il bigliardino, la limited edition di Abed) e 3×10 è l’Irripetibile che si fa serie comedy. Regionali? Ma che cazzo sono queste regionali? (Potete pure uccidermi, ma prima Glee viene a fondo con me). E ora, iato.

 

 

Parks and recreation
4×08, Smallest Park (8)
4×09, The Trial of Leslie Knope (9)
4×10, Citizen Knope (8)
4×11, The Comeback Kid(8,5)

Chi invece non ha problemi a creare discorso e discussioni è proprio Parks and Recreation. Amy Poehler è una delle donne più influenti del mondo secondo le riviste che ne sanno, viene sempre Candidata al Candidabile ma senza vincere, che non è elegante. Ron Swanson è il Magister Vitae che tutti noi vorremmo sul comodino (almeno in quei periodi dell’anno in cui Kenny Powers sverna altrove). Ogni tanto tornano Tammy Two e Jean-Ralphio. Leslie fa la campagna elettorale ma prima ancora si sottopone al Processo a Leslie Knope (masterpiece, altro che Madonna). Ah, e fa pure la breakdance. (Leslie, c’è Pistol Pete Disellio!). Insomma, il futuro è adesso, Parks&Recreation, leviamo in alto i nostri cuori.

 

Passiamo a Cbs, Gli Anziani.
How I met your mother 7×13, Tailgate (7)
Certo, non ai livelli prenatalizi, ma questa era la puntata del 2 gennaio, eravamo tutti stanchi e appannati dai trenini con BrigitteBardò e cose così. Ad ogni modo, sempre più assumée questa dimensione dramedy che ci fa venire gli occhi lucidi. Bene. Si riprende il 16 gennaio, i tempi mi sembrano maturi per un ritorno di Barney in pompa magna, ci sta mancando.

 

The Big Bang Theory 5×12, The Shiny Trinket Maneuver (6,5)
Il mezzo punto in più è per Sheldon che nomina Nathan Fillion, poi vabbè c’è sempre questa sensazione di regressione allo status teen, e la tentazione di non Voler Ridere (No! Io sono meglio di questo!), ma chi siamo noi per rifiutare sorrisi spontanei che sgorgano alla vista del latte che cola sul pacco di Howard fino a produrre il CAGLIO? Ecco (io di persona personalmente ho molto apprezzato come hanno costruito la scena con i bambini, chiaramente erano altrove mentre Bernadette toccava vette di decibel sconosciute in natura).

 

E infine Abc, il buco nero da cui tutti vorremmo uscire ma non ce la facciamo:

 

Modern Family 3×12, Egg trop (7+)
Giusto per smentirmi subito, il +, ma non di più, alla linea di Gloria, finalmente decente. E poi i soliti Cameron e Michell, qui in versione duetto. E la solita Claire, splendida madre degenere con Haley (“Innanzitutto hai bisogno di uno specchio: vedrai una donna pazza”). E i soliti Emmy, e i soliti Golden Globes. Mi annoio solo a pensarci.

 

Happy endings 2×11, Meat the parrots (5,5)
Ok, va bene, qualcuno dica a David Caspe o chi per esso che BASTA, nominare gli altri telefilm sta diventando stucchevolissimo. Quando diciamo che ci piace il Meta non è questo che intendiamo, no. E poi, GIIZ, quelle gag che tornano una, due, cento volte. Va bene che è già grasso cola che vi sia venuta un’idea, ma il collo della t-shirt se lo allarghi troppo poi la devi buttare. E, per concludere, cazzo!, usatela meglio Megan Mullally!

 

E per ora è tutto. La prossima settimana grossa novità. Superati tutti i test di resistenza, è giunto il momento di far entrare nelle Fab Comedy Two Broke Girls. Chi perderà la tripla A?

communityfab comedyhappy endingsHow I met your motheril pagellone telefilmicoModern FamilyParks and recreationThe Big Bang Theory

TuttoFaMedia • gennaio 16


Previous Post

Next Post

Comments

  1. pattie gennaio 16 - 15:58

    Non posso far altro che salutare con gioia l’ingresso di Two broke girl nelle Fab Comedy ( e approvo anche la definizione data di New girl).

  2. AmicoAnonimo gennaio 16 - 19:20

    Io sono riuscito a tirare fino alla fine (ma, ammetto, non dovevo alzarmi presto…)
    Concordo sul fatto che il comunque incommensurabile Ricky non sia stato sferzante come l’anno scorso, ma bisogna riconoscergli di essere sempre divertente oltre la media. Roba come la battutaccia a Jodie Foster (“Non ho visto il suo ‘Beaver’ di persona, ho chiesto ad altri qui intorno, ma neanche loro…”) o lo sfotto’ a Elton John (“Ecco a voi la regina del pop. Non tu, Elton, stai seduto”) e’ pur sempre sopraffina.
    E poi peana forever per chi ha inventato “The Office” (quello vero). E pure “Extras”, direi.

  3. TuttoFaMedia gennaio 16 - 22:15

    *Pattie: bene, non posso più vivere senza quelle due

    *Amico: in effetti rileggendo sembra che non mi sia piaciuto per nulla. Io voglio benissimo a Ricky, ma stavolta mi ha strappato solo qualche sorriso. I famosi compromessi. Conosci l’ultima serie da lui prodotta e in parte recitata? Si chiama Life too short. Vale.

  4. Emily Valentine gennaio 16 - 23:58

    Cos’è Tumblr?

  5. pattie gennaio 17 - 11:19

    io hadoro la lotta di max contro gli hipster, il cavallo tenuto in cortile, i siparietti con il capo.
    Sono fortissime.

  6. La Zitella Acida gennaio 17 - 11:33

    Hai letto la recensione dei Globes della Soncini? Un misto tra un parlare di film, sceneggiatori e attori (come teh) e vestiti, trucco e parrucco (come me).
    http://www.guiasoncini.com/2012/01/16/la-tv-del-dolore/

  7. L. gennaio 17 - 15:54

    Comecome? Manciate di episodi di Parks&Community e così poche righe? :D
    L.

  8. TuttoFaMedia gennaio 18 - 10:40

    *Zit: io e te, la Crasi di Guia.

    *L: troppe, troppe cose à dire. Le paginate di osservazioni su Community e Parks rimarranno nei Quaderni Privati Tieffemmini, quelli che un giorno verranno venduti a peso d’oro.

  9. Essepi febbraio 3 - 17:33

    Madò Tiefem, l’altra notte sono venuta qui a cercarti e non c’eri più. Una scritta alla porta mi diceva che avevi finito i mezzi di sostentamento! Che pena che mi sono presa! Ho immaginato questo blog appoggiato sopra dei cartoni aperti, davanti ad un negozio di televisori, tutto tremante anche se abbracciato da un plaid innevato.
    Che bello che avevi già scritto di new girl e di 2 broke girls !
    Io ho anche appena iniziato happy endings, sono alla puntata in cui penny parla in italiano.
    ma himym? devo cercare meglio o è fermo da un po’ anche nella vita vera?

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>