TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

12

Cose molto buffe che fanno i francesi

 

I miei resoconti da terra di Francia appartengono grosso modo a due categorie. Le cose ‘Un altro mondo è possibile’ e le cose bizzarre, a volte minime, veri feticci della vita quotidiana. La Caf, la levetta della metro che fa sdonghete, cose così. C’è poi un’altra categoria, meno nutrita, almeno finora: Cose Buffe a metà tra la tenerezza e il dileggio.

 

L’anno scorso vi parlavo dell’uomo nudo con la banana come jolly da giocarvi in un’eventuale tenzone a colpi di perculamenti con un qualsiasi francese (anche se poi ho scoperto che l’uomo nudo con la banana, Philippe Katherine, è una specie di artista concettuale polisemico venerato in patria, il che peraltro non ne riduce la portata cialtronesca). Bene, se avete bisogno di altri motivi per sfottere i vostri cugini tricolori e transalpini, fate attenzione a questo video (menzione speciale al secondo 00:15, la faccia della signora a sinistra):

 

 

 

Sì, avete ragione: che cazzo sta facendo questa gente? Un nuovo ballo dei territori d’oltremare? Uno spasmo incontrollato del sistema nervoso? Una figura di merda? Eh, tipo. Questa gente (tra cui si celano politici, cantanti/attori, donne delle pulizie) sta facendo *quella cosa* che nelle intenzioni di François Hollande e del suo staff dovrebbe faire le buzz, come dicono qui, e dare vivacità a questa campagna presidenziale in divenire. Le changement c’est maintenant. Accompagnato da un gesto che nessuno sa che cazzo sia, ma fonti interne al Partito sostengono voglia dire: égal, nel senso di égalité. Chiaro, no?

 

(via)

 

cose di franciaFranciaFaMediaFrançois HollandeLa GauchePhilippe KatherinepoliticaPresidenziali 2012

TuttoFaMedia • gennaio 25


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Anna gennaio 25 - 15:37

    Sarà che è tipo mimare il “cambiamento” (changement)? Che prima le mani stavano in una posizione e poi si scambiano?

  2. Anna gennaio 25 - 15:38

    Se anche fosse così, è una cosa vagamente ridicola, poi se vincono invece che correre in piazza coi pugni alzata a “viva la revolucion” tutti a fare quella cosa con le braccia :)

  3. yetbutaname gennaio 25 - 17:02

    mah, mi sembrano come quelli che strillano italiaaaa unooo!

  4. Aliena gennaio 25 - 17:30

    Movimenti inconsulti delle braccia che sono già ridicoli quando fatti nella falsa intimità della palestra … uno (io) ci prova pure a difenderli questi francesi, ma se poi se ne escono con queste cose non c’è granché da dire…

  5. arco gennaio 25 - 17:51

    Un giorno i “creativi” “di sinistra” dovranno rispondere di questo e di altre malefatte.
    Sarà un giorno molto lungo.

  6. Paola gennaio 25 - 21:07

    Arco, completely agree with you, absolument d’accord. Dio mio, spero non venga in mente anche a Bersani..

    Paola

  7. Alessia gennaio 26 - 22:28

    beh mi sembra molto meglio della campagna “conosci Peppino?” fatta con i manifesti abusivi…

  8. Paola gennaio 27 - 00:25

    eh eh non so è un bel match..possibile ch ela sinistra riformista debba sempre sembrare grigia? Non so, quasi rimpiango l’I Care di Veltroni..bisous

    Paola

  9. Michela gennaio 27 - 12:32

  10. Cappuccino&Baguette gennaio 27 - 15:14

    No vabbè, qui vi siete scordati tutti l’inno di Silvio, con tanto di video e sottotitoli in inglese?

    E comunque secondo me siete voi che non li capite sti francesi, stavano solo cercando d’imparare a ballare Asereje! http://youtu.be/1ZeEm0ikhKI

  11. moglie gennaio 28 - 08:39

    è che guardandolo più volte, cercando di capire, l’esprepressione del cambiamento in mezzo con le mani che si infilano di qua e di là è tutt’altra…tutt’altra…

  12. La Francia sceglie tra Hollande e Sarkozy | TuttoFaMedia

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>