TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

19

X Factor 5, la prima puntata: nel solco della tradizione, tra arrizzamenti e polemiche infantili

 

Ciao amici e benvenuti a questa edizione rivoluzionaria di X FactorX Factor Italia
Come avrete ormai capito, la musica è davvero cambiata
(Alessandro Cattelan)

Tra i leitmotiv della vigilia, uno su tutti aveva titillato i sogni di noi che se ci fosse ancora Telemike porteremmo come materia specifica Vita, Morte e Miracoli di Ilaria Porceddu e Ambra Marie Facchetti, e cioè: quest’anno X Factor sarà molto più simile al format inglese. Roba grossa, roba potente. Aggiungiamo il Giudizioso Conduttore Cattelan che sin da subito ci ricorda che la musica ormai batte altrove (un luogo fatato dove addirittura ti avvertono con un countdown quando finiranno gli spot) e avremo il senso di uno stato d’animo chiamato Madonna Santa Non Sto Più Nella Pelle
CUT TO:
Due manche, sei cantanti per manche, un ballottando per manche, ballottaggio, doppia esibizione di cui una a cappella, eventuale tilt, eliminazione. Rivoluzione, non c’è che dire.

 

 

- Allora Facchinetti, hai guardato X Factor?
- Ma perché, è cominciato X Factor?
- Come se non lo sapessi
- Giuro! Stavo giocando col Sega Master System e ho perso la cognizione del tempo
- Ma finiscila di dire cazzate. Allora, che ne pensi
- Che ne penso? Se ne andassero affanculo! Era uguale al mio X Factor!
- Mo’, uguale
- Hanno rimesso pure il Tilt! Era una mia idea! Gliel’avevo suggerita io a Peppi Nocera! Vaffanculo! X Factor era mio!
- Dai Francy calmati
- Sono CALMO
- Francy, guarda che le novità c’erano, eccome
- AH SI’? TIPO?
- Dimmi quando mai in Rai qualcuno ha detto ONANISMO in prima serata. Per non parlare di Miguel Bosè che ha ammesso di essere BILOCATO!
- Ahah! Quindi la rivoluzione per te è ammettere di farsi le seghe e dire che si è fan sia della RIFFA che della RAFFA
- Oh che palle Francy sei un TROLLONE e pure CAPZIOSO, ciao

 

X Factor è un format speciale, talmente speciale che può resistere a tutti gli urti della vita, compreso il cambio di network e il passaggio da un pubblico generalista a uno molto più ristretto. Quel che contano sono dunque i dettagli, le sfumature, i correttivi modulari che contribuiscono a sostenere un impianto solido per default. E in effetti alcune cose sono cambiate, in una struttura per il momento identica agli altri anni: le clip di presentazione dei concorrenti (con gli inserti molto E!), l’assenza dei balletti (Tommassini che parla di ‘levare, sottrarre, valorizzare gli altri’: aggiornare classifica dei COLMI), un cast di livello forse superiore all’anno scorso (ma si vedrà sulla distanza), i giudici, il conduttore.

 

Il primo ricordo legato a ALESSANDRO CATTELAN è un ricordo di quando tutti eravamo più govani: le due del pomeriggio o giù di lì, musica, chiacchiere e adolescenti annoiate: Viva, All Music, Mtv. Ma anche Ziggie e poi la radio, e poi Ale il cantante, e Ale lo scrittore. Alessandro Cattelan è bravo. Ma X Factor è un programma che si conduce quasi col pilota automatico, in cui è necessario aggiungere qualcosa per non finire nella casella Vigile Urbano. Se persino Facchinetti era riuscito, nel bene e nel male, a dare un’impronta forte al programma, ecco, Cattelan non ha davanti a sè un compito troppo complicato: basta far uscire qualità già viste a Quelli che il calcio e, in minima parte, in questa prima puntata. Appunto, era la prima puntata, c’è tempo. Per ora, voto: aspettiamo.

 

giudici

SIMONA VENTURAtorna come se niente fosse sul luogo del Delitto e del Percorso, tira subito fuori le unghie ribellandosi alla Nomea di Quella che non capisce un cazzo di musica. Simona è cambiata, ma è sempre la stessa: ciò che conta è l’emozione, ma anche il progetto discografico. Sin dalla prima inquadratura fa la faccia di quella che Vuole commuoversi e ci riesce pure, spargendo occhi lucidi a destra e a manca. O forse era solo il Fumo Finto di scena. Ha la categoria più forte, tre potenziali vincitrici cadutele dal cielo. Cosa ha fatto per meritarsi tutta questa grazia? Bella domanda. Voto: Simo, ti vogliamo bene, ma ripassati la storia della musica e non essere troppo permalosa che ti vengono le rughe di espressione.

 

Anche MORGAN sembra non essersene mai andato. Il tempo si è riavvolto e nessuno ha mai rilasciato interviste equivoche su argomenti scottanti come la DROGA. Ma in questo nuovo universo Morgan ha una spina nel fianco di nome Stefano Belisari in arte Elio, che provvede a rimetterlo al proprio posto con la sola imposizione della Flemma. La categoria degli Under Uomini non è all’altezza dei Fasti Castoldiani (tre vittorie su tre) ma Morgan è un gran volpone, conosce questo format meglio di Ilaria Dalla Tana. Voto: no Morgan, Jessica non è Asia Argento travestita a concorrente che ti supplica di tornare con lei.

 

ELIO ha ricevuto in sorte la categoria Morti Che Camminano. Compito Improbo per l’heroino di tutti i pianeti. Ma la sua sapienza musicale potrebbe portarlo lontano. Gli arrangiamenti della premiata ditto Belisario-Tafuri sono il meglio che quel palco abbia mai visto. Voto: Elio, sei il nostro vessillo Anti-Insipienza.

 

ARISA, l’anello debole della catena. Permalosa, infantile, tignosa. Dimostra di non aver capito le dinamiche e i sottotesti del programma. Si fa mangiare in testa da Ventura e Morgan. Elio, che è un signore, non infierisce mai. Paralizzata dall’emozione, riesce per giunta a essere più fatua di Anna Tatangelo. Peccato, Arisa ha le qualità per essere incisiva (“Li hai fatti gli esercizi? E il diaframma, lo SCALDI?”). Voto: Ary, ripigliati o tra due puntate ti trovi disoccupata.

 

Ma ora, finalmente, parliamo di musica. Al grido di IL SIGNORE IDDIO CI HA DATO I VOTI DA UNO A DIECI, USIAMOLI, ecco i cantanti di X Factor 5:

 

 GIRONE A, QUELLI BRAVI

1) Nicole, And I’m telling you I’m not going. Dolce, sensibile, sincera, una sedicenne come quelle che non ne fanno più. Di sè dice di “avere un cuore che vuole parlare”. Finissima esegeta di Mariah, Whitney, Céline, porta un pezzo chiaramente nelle sue corde, di Jennifer Hudson e Jennifer Holliday (o era Jennifer Connelly? Whatever). E per entrare meglio in queste corde, si presenta vestista a MIA NONNA, con tubino nero e filo di perle. (GIIZ, ha 16 anni!). Quando canta fa QUELLA COSA del microfono ‘preso e lasciato’ e QUELLA COSA di sforzare la voce a colpi di epiglottide come fanno le cantanti cui le hanno detto di dover assomigliare. Ci emoziona come un filetto di platessa scongelato nell’acqua tiepida. Voto: 2

 

2) Cafè Margot, 50mila. “Ciao, siamo di Taranto e vogliamo “trasmettere le nostre vibrazioni a tutti”. Generose, non c’è che dire. Non si risparmiano mai GETTANDO VOCI A MUZZO a ogni piè sospinto. Al momento del passaggio del turno urlano così forte che Elio perde per sempre l’uso della propria Tromba di Eustachio. Tecnicamente brave: una, OCCHIALA, ha questa specie di sabbiato come si porta oggi. L’Altra una voce limpidissima che non sfigurerebbe come ennessima voce solista dei Matia Bazar. Sono così brave prese a singole che non si capisce perché abbiano fatto un duo. Ecco, se Elio riesce a darci una risposta è meglio. Voto: 4-

 

3) Claudio, My immortal. Viene da Roma e “ha scoperto la sua voce in una recita scolastica”. Una voce, stando all’esaustivo giudizio di Arisa, da “arrizzamento di carni”. Sarà. Portare un brano di un gruppo chiamato Evanescence non aiuta di certo a sfuggire a una fase calante fin dal primo provino: da “Ehi, questo è bravo” a “Ehi, che yawn” il passo è breve. Attento Claudio, soprattutto ad Arisa. Voto: 4+

 

4) Vincenzo, Azzurro. Genovese, cantautore, bravo ragazzo, fa l’educatore al doposcuola. Praticamente l’idolo di Lorena Bianchetti. Agli Home Visit dichiarò di essere fan di Pierangelo Bertoli. Tanto era bastato per arrizzare le carni di Morgan. Prima del debutto si temeva il solito Cliché Ambulante. Infatti. La scelta di Paolo Conte è talmente banale da far impallidire la joint venture Ventura Folli, ma il Pensoso Vincenzo ha il merito di non farci ricordare nessuna delle mille versioni del pezzo. Bisognerebbe vederlo alle prese con brani tipo All that she wants degli Ace of base. Tipo, eh. Intanto, voto: 5,5

 

5) Francesca, Someone like you.Poco da dire. Talento purissimo, voce purissima, tutto levissimo. E quell’inconsapevolezza che fa Brillìo. Il suo X Factor inizia praticamente ad handicap: non bastasse Simona Ventura come Mentore, roba da scappare a grande levate adesso, subito, ieri, ci pensa l’hair stylist a farla salire sul palco coi capelli CRESPI da spaventapasseri. Carico da 90: Ventura-Folli le assegnano un pezzo complicatissimo di una cantante complicatissima. Adele, in testa a tutte le charts del MONDO da un anno, con quella che una volta era The Ballathona e oggi, dopo migliaia di RVM in giro per i talent e i reality del mondo, qualcuno definisce Piallaminchia Basculante. Ma non importa, una Ballata, se è tale, lo è per sempre. E se la canti con quella pronuncia perfetta, ancor di più. Come direbbe la mia professoressa di francese, Bravò. voto: 7,5

 

6) Rahma, Street Life. Rahma di sè dice: IO RIDO, RIDO SEMPRE. Eh, Rahma cara Rahma. RIDI, RIDI PURE. Il suo percorso qua dentro dura come la lucidità di Morgan: cinque minuti. Ciao Rahma, ci credevi ma non abbastanza. Voto: puoi sempre fare la vocalist, guarda Paola Folli.

 

 

rahma

 

GIRONE B, QUELLI SCARTATI A ITALY’S GOT TALENT

1) Valerio, Misfit. “La mia mamma è stata la prima ad accorgersi che avevo qualcosa”. Eh già, le mamme sono sempre le prime a capire. Dopo i casting Valerio, detto Smottamento Emotivo, cerca di conquistare quella sicurezza che gli fa difetto e rispondere alla domanda: MA IO VALGO? (SPOILER: NO). Tommassini appena lo vede ha un mancamento: per prima cosa gli strappa la sciarpetta e gliela butta dalla finestra, poi gli butta i capelli all’indietro col gel Fructis di Garnier. Voilà la direzione artistica. Valerio porta un gran pezzo di quelli che piacciono a Morgan e l’indomani finiscono negli iPod di tanti psicolabili come noi. Messa in scena essenziale ma molto groove e yeah. Peccato che Valerio si dimentichi a casa una cosa da niente: la presenza scenica. Chissà che dirà la sua mamma. Noi, intanto, diciamo PFUI. Voto: 1,5

2) Moderni, Overdose d’amore. Detti anche MODERN FAMILY: due fratelli di sangue e due fratelli adottivi. Pucciosissimi. Quando sono felici fanno una strana danza tribale sconosciuta in natura. Not cool. Elio affida loro una delle più Grandi Catastrofi della Modernità, Overdose d’amore. Le nostre mani vanno sui capelli, poi sui menti (bah) e infine “Dai, bravini”. Ci fanno dimenticare di Zucchero e di sua figlia Irene. Peccato che. Da vedere alle prese con ballate struggenti tipo Viva Forever. Oh, ai talent si va anche per mettersi in discussione. Voto: 5–

 

3) Antonella, What Else is there. Premessa. Essendo What else is there dei Royksopp una delle Cinque Canzoni dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Umanità da ME, questa PIZZAIOLA di nome Antonella Lo Coco partiva con una prevenzione totale. Che vuole questa da noi. E invece, diciamolo, la Nostra Cara Anto sfodera due o tre minuti di gradevolezza. Non scopiazza e non esagera. Ah se avesse fatto il provino per Lisbeth Salander nel film di Fincher. Con quegli occhi iniettati di Vicks Vaporub avrebbe fatto follie. Voto: 6

 

4) Jessica, Caffè nero bollente. Questa LOLITA SARDA che non avrebbe sfigurato nel gineceo boncompagniano (Magari prendensosi a capate con Eleonora Cecere) si presenta in modo sobrio: “Ho smesso di andare a scuola perché mi sentivo STRETTA. Quando canto mi sento in contatto con l’aldilà.” Porta lo stesso pezzo degli Home Visit. Not cool. Durante l’esibizione si arrizzano molte cose in studio e a casa. Morgan e Miguel Bosè iniziano a straparlare, sognando doppiette e triplette indicibili. Bisogna vedere se oltre le gonne di LICEALI RITIRATE c’è di più. Il discrimine è uno solo: dipende se è PAZZA vera o PAZZA finta. Per ora, data la paraculissima scelta della canzone, il voto è: 3,5

 

5) Davide, My Way. Che dire. Sarebbe meglio NIENTE. Si presenta sul palco seduto sui gradini, spalle al pubblico, guardando IL CIELO. Inizio soft, poi in crescendo. Cravattino slacciato. Certo, come no. Se qualcuno ha creduto a questa roba, non sta bene. Morgan, Davide, non ci siamo. Voto: 1,5

 

6) Le 5, Birdland. “Cinque anime fuse in una voce”. Si presentano sul palco vestite tutte uguali ma con colori diversi. (Se avete intenzione di fare così per sempre ditecelo subito che cambiamo canale). Sono brave sì, ma gradevoli come l’impasto Visivo-Sonoro di Oscar Giannino. Pensate a un disco delle 5 ascoltato di prima mattina, o prima di andare a letto. Pensate a un disco delle 5. Appunto. Voto: 2–

 

Ballottaggio Rahma- Le 5. Passano le 5, che sono in squadra con Elio. Anche l’anno scorso, alla prima puntata, andò in ballottaggio un’artista del gruppo di Elio. Il suo nome era Nathalie Giannitrapani. Elio, ci sentiamo di escludere lo stesso lieto fine.

 

 

***
Saluti alla stanza friendfeed che ringrazio per le suggestioni Asia Argento e Lisbeth Salander.

recensioniriscritturex factor

TuttoFaMedia • novembre 18


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo novembre 18 - 18:23

    Tieffehemme, non dire che sono picciusa, ma Eliuzzo nostro Belisari fa di cognome.

    Ryuko

  2. TuttoFaMedia novembre 18 - 18:33

    *Ryuko: corretto, grazie. Beh, nient'altro da aggiungere? :)

  3. utente anonimo novembre 18 - 18:36

    Ieri sera durante X Factor pensavo che ho iniziato a seguirti proprio per le tue mannaiate del giorno dopo e subito è stata atmosfera di ricordi, parenti che vengono per natale, la vecchia maestra, cose così. Vabbè.

    Per quanto riguarda la tua analisi concordo con tutti i punteggi (mia preferita da subito, che si sappia, Francesca, solo perchè è così tanto tanto diversa dalle mie figlie stessoanziane che forse c'è speranza per il mondo). Solo sul Cattelan sono meno tiepida di te, forse perchè la sola assenza di bretelle colorate e AAAAAAAATTENZIOOONE per me è segnale di intelligenza e disciplina, qualità ormai rare.
    Sottolineo invece il grande Elio e la sua uscita su Jessica e la sua probabile vincita. Mi sono ribaltata sul divano al solo pensiero della bile che travasava nella Ventura e di quello che farà fare alla poveretta settimana prossima.

    Burdock

  4. utente anonimo novembre 18 - 18:39

    No cioè io X Factor non lo guardo nonostante Elio, e ho detto tutto. Mi spafo solo a leggere i tuoi commenti (come con greisanatomi, d'altra parte), così posso usarli come argomento di conversazione.

    Sempre Ryuko.

  5. TuttoFaMedia novembre 18 - 18:45

    *Burdock: quando Elio ha detto quella cosa su Jessica ho pensato che ci fosse una strategia sotto. Ma non saprei dirti quale. Dici che Ventura la detesta? Non so, sono curioso di vedere chi sacrificherà per prima tra la bambolina horror e Francesca, posto che Nicole è già in finale.

    *Ryuko: LoL. Bene, allora mi raccomando, qualsiasi svista, imperfezione o minchiata tu segnala pure, ti nomino Correttrice sul campo.

  6. utente anonimo novembre 18 - 18:52

    tanto bene a tfm!!

    evviva la recensione della puntata, adesso vado a casa felice (che noiah, lo dico sempre dopo i tuoi post).

    la prossima volta non ti squatto piu' la pagina facebook, lo giuro. mi ero lasciata prendere la mano.

    saluti

    aldf

    (ma un commento a bruciapelo su quella cosa chiamata imbarazzo extrafactor?)

  7. TuttoFaMedia novembre 18 - 19:17

    *Aldf: ma non ti preoccupare, eh, mica hai squattato. Puoi rifarlo quando ti pare.
    Extrafactor: meno "skype e da dove chiami" e più lapina e tanica.

  8. utente anonimo novembre 18 - 19:22

    Azz, cattivissimissimo nei voti. Purtroppo quasi impossibile disapprovare. Solo un pelo in più per Antonella, giusto perché ha sorpreso molto. E poi con quegli occhi. In generale, più che la voce e la famosa intonazione, che mi sembra possiedano quasi tutta in misura maggiore rispetto ai concorrenti dell'anno scorso, avverto una preoccupante carenza di personalità. Sarebbe anche interessante capire quanto incida l'assenza della striscia quotidiana sulla "costruzione" del personaggio. Credo che Nevrutz, per esempio, abbia giovato molto del feedback. Per quanto riguarda i giudici per ora Elio inarrivabile, ma devo dire che la Ventura è sempre in grado di regalare grandi momenti di spettacolo e odi assortiti. Rahma non Rahma , dopo l'eliminazione: "Noi siamo gia cantanti quando entriamo e anche quando usciamo saremo sempre cantanti. Ventura: "Te lo auguro". Arisa, che dire, ragazza mia, ascolta TFM, e riguardati le puntate con la Tatangelo. Mettiti in mente che almeno un alleato te lo devi trovare lì in mezzo. Sii incosciente ma con saggezza, perché la ripicca non è apprezzata, quando troppo palese, e se ghiacci il mondo dando del calante a un cantante di Morgan, augurati di avere ancora cantanti tra due puntate. Sul presentatore TFM ha centrato in pieno il problema. Da Facchinetti secondo me dovrebbe imparare l'aizzo con aplomb, sarebbe già perfetto come personaggio, in fin dei conti l'assassino è sempre il maggiordomo. Spoiler: a breve esce Valerio chi? ed entra cappuciccio roscio, mi sembrava personaggio in grado di spandere odi e amori in egual misura.

    P.

  9. utente anonimo novembre 18 - 19:54

    Sara’ che ancora mi sogno Mengoni che fa kiss di Prince, ma io questa scelta di castrare Tommasini non la condivido per niente. Siamo inglesi noi? NO! Voglio lo spettacolo, i balletti, le coreografie e qualcuno che mentre canta fa qualcosa invece che ondeggiare a vuoto impalato all’asta del microfono.
    Antonella the best.
    Simona Ventura era vestita come Lady Gaga.
    Heleonor

  10. TuttoFaMedia novembre 18 - 20:46

    *P: deficit di personalità. L'anno scorso c'era più gente che spaccava non solo i maroni ma anche il pubblico. Sì, Nevruz. Ma come dimenticare Duorina, Kymera e Filipponi? Forse ha a che fare con il cambio di rete, boh. Forse su Raidue avremmo avuto il PIU. Vedremo se saranno bravi a farceli piacere lo stesso.
    Interessante il ragonamento sulla striscia. Non ho seguito i palinsesti. Anche Sky farà il quotidiano?
    Dici che se fanno gli ingressi ricicciano quelli già visti?

    *Heleonor: Concordo, quelli impalati con il microfono che non sanno che fare andrebbero agevolati.

  11. yetbutaname novembre 18 - 21:37

    letto e approvato
    ciao

  12. paturniosa novembre 18 - 22:41

    LOL per la tua conversazione con facchinetti (un uomo chiamato rosico) e LOL per tutto il post. (e grazie per la dritta)

  13. utente anonimo novembre 19 - 01:02

    Lollissimo quando la Ventura urlazza "Jennifer Holliday NON ESISTE!"
    Lollissimo anche Morgan che nel clip di presentazione de Le 5 dice "si… le 5 e un quarto".
    Purtroppo quest'anno non so se gli underuomini riusciranno a vincere, ma mi piace l'atteggiamento di Morgan nei confronti del programma, si atteggia a "a me non me ne frega un cazzo e vi sto prendendo tutti per i fondelli", al momento dell'eliminazione (momento top di pathos e disperazione) si toglie quella cravattina nonsocomesichiama e se la sistema in testa a mo' di bandana penzolante…e nonostante questo è l'unico EVAH in grado di prepararsi 30 secondi per spiegare in modo sensato le scelte di brani, arrangiamenti etc., sicchè si può permettere di fare il pagliaccio e allo stesso tempo di portare avanti gente scarsina.

    E comunque, io lo guardo solo per godermi di più il tuo post.

    Anna

  14. utente anonimo novembre 19 - 09:01

    La prima puntata live di X Factor 5 ha fatto 747 mila gli spettatori medi (circa 100 mila in più del precedente record di 15 giorni fa) ! Se si considera che gli abbonati Sky sono 5 milioni è davvero un record! l'ho letto sul magazine di televisione online TV Zoom, leggete l'articolo intero:
    http://www.tvzoom.it/index.php?option=com_content&view=article&id=169:ex-factor-vince-don-matteo-ma-rai-due-perde-contro-i-suoi-campioni&catid=2:economia&Itemid=3

  15. utente anonimo novembre 19 - 10:18

    Ma perchè su you tube non si trova nulla delle esibizioni? Che è? Il giorno dopo ho sempre trovato la puntata up-loadata… è Sky che vigila più della RAI, o sono quelli che fanno il lavoro sporco che non si possono permettere l'abbonamento a SKY? (che io l'avrei anche a casa dei miei l'abbonamento, ma veramente mi sta un po' scomodo andarci il giovedì e comunque non ho diritti di prelazione sul telecomando, ecco)

    Marta

  16. utente anonimo novembre 19 - 16:12

    In una delle risposte ai commenti precedenti hai scritto (a proposito di Jessica): "Dici che Ventura la detesta? Non so". Per caso ti è sfuggito il volto a dir poco impanicato di Simona al momento del verdetto della seconda manche??? Sono sicuro che, mentre attendeva trepidante che Cattelan dicesse un nome, nella sua testa stesse pensando: "Ma sta cretina non potevà andà a fà la sosia di Asia Argento invece di venire a rompere le scatole a me?". Sono sicuro che la tartasserà (ricordiamoci che, qualche anno fa, mandò a casa uno dei suoi). Ad ogni modo, Antonella + "Royksopp forever"! :-D

    #17

  17. Falloppio novembre 21 - 20:42

    Dj francesco rappresenta il limite minimo del cantautorato.
    Avere lui nel cast rappresentava per coloro che aspiravano a divenire delle star della musica il come dire….

    RIT: Porta in alto la mano
    segui il tuo capitano
    muovi a tempo il bacino
    sono il capitano uncino

    a proposito ma poi che fine fanno gli altri, tipo quello strano che era con Elio l'anno scorso?

    Cambiando argomento, fai un occhiata alla pagina di splinder: e' tempo di migrare.
    Visto il successo del tuo blog, ti servira' tempo per impaccare per benino tutti i contenuti del tuo bloggolo.

    Good Luck.
     

  18. TuttoFaMedia novembre 22 - 00:38

    *17: spero tu abbia ragione

    *Falloppio: da un paio di giorni splinder è sempre peggio. e per il trasloco sembra ci vorrà ancora un po'. Speriamo bene.

  19. Falloppio novembre 22 - 18:59

    Non voglio fare il terrorista e ti auguro di cuore di riuscire a transumare indenne, ma sembra che non ci sia piu' una redazione per cui, mentre aspetti che creino gli strumenti per migrare (chi li farebbe se non c'e' piu' la redazione?), ti consiglio almeno di fare una copia di back up e iniziare ad avvisare anche i lettori.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>