TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

5

Il noto scrittore James Franco parla del suo ultimo libro a Le Petit Journal

 

le-petit-journal-yann-barthes-nous-men_0Ciao, il mio programma preferito qui a terra esagonale è Le Grand Journal, in onda ogni giorno alle 19 circa, in chiaro, su Canal +. All’interno du Grand Journal va in onda l’altro mio programma preferito in terra esagonale, che è Le Petit Journal. Il primo è più serio, il secondo più faceto, ma a volte anche il contrario. Le Petit Journal, condotto da un simpatico animatore, Yann Barthès, tratta argomenti vari (Giulia Sarkozy, la Grecia, cose così) e ogni tanto fa anche una rubrica di libri, che si chiama Le livre & La Pipe (la parola Pipe significa due cose: Pipa, come in italiano, e Fellatione, come in ogni parte del mondo, quindi sì, c’è un doppiosenso, e considerando che si invitano scrittori a parlare dei propri libri, Epic Win).

james-franco-palo-altoInsomma, ospite della rubrica di libri, in collegamento “Skype da Detroit”, James Franco, evidentemente appena alzato dal letto, o di ritorno dal set di General Hospital, o da una personale di scultura maori, o dal set del suo nuovo programma di giardinaggio:
Yann: eh no, ci deve essere un errore, questa è una rubrica di libri, lei è un attore
James: no no sono io, il famose SCRITTORE James Franco, sono qui per promuovere il mio nuovo libro. Si chiama Palo Alto.
Yann: ah bòn, allora benvenuto, aspetti che le lancio la Pipe

Poi si mettono a parlare di autori francesi e James Franco dice che gli piacciono Balzac, Flaubert, Proust, Stendhal (il pubblico rumoreggia). Per dimostrarlo, tira fuori le edizioni economiche Folio (quelle che un po’ tutti noi compriamo da Gibert Joseph, tra una pecetta gialla e l’altra).
Poi Yann chiede a Franco di fargli vedere la casa, e Franco si alza, computer in mano, e gli mostra quel che c’è da mostrare, compresa la CHATTE (Ahem) e delle donne a muzzo che stanno preparando il caffè. Alla fine Franco chiede a Yann il numero di telefono della jeune fille alle sue spalle, la quale jeune fille si schermisce tutta e finge di arrossire (Ma cosa va cercando quest’uomo? ZEROSEICINQUEUNOSONOTUA). Fine.
(Il tutto per fare la marchetta al libro del noto scrittore James Franco nella rubrica Le Livre & La Pipe).
Per i francofoni o francofili o francoentendants, ecco il video del programma. Dal minuto 9:20 circa, la rubrica sui libri. Per i non francofoni, o non francofili etc, bòn, ci sono le figure, si capisce lo stesso.


Veuillez installer Flash Player pour lire la vidéo
FranciaFaMediaJames FrancoLe Grand JournalLe Petit Journallibritelevisionetv di francia

TuttoFaMedia • novembre 2


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo novembre 2 - 14:29

    Una volta James Franco ha ucciso Chuck Norris con la sua laurea in linguaggio dei delfini.

  2. utente anonimo novembre 2 - 14:30

    s.

  3. utente anonimo novembre 2 - 23:53

    Emissione da classificare secondo me insieme a Bruno Vespa e Striscia la notizia sotto il titolo: Missione "Rincoglionimento dello telespettatore"

     

    Questo articolo l'ho letto un po' di tempo fa e mi sembra che l'analisi è ancora attualissima.  

    http://www.acrimed.org/article3246.html

     
    "En effet, l’apparition du tout publicitaire, des reportages montés comme des clips et de la mise en scène spectaculaire de l’affrontement d’idées ; le choix de l’instantané, la primauté de la forme sur le fond, et l’impertinence comme gage d’indépendance sont des ingrédients qui peuvent faire défaillir quiconque a pu, un jour, se passionner pour la politique. Défaillir devant la mise en spectacle de la politique à la télévision… dont le « Grand journal » est certainement l’exemple le plus abouti."

    "…la première partie de l’émission. Celle-ci entraîne, par sa construction même, la déstructuration de tout discours politique. Quel que soit l’invité, son propos, noyé au milieu de la publicité, des chroniques et des questions de cuisine politicienne, ne pourra être que haché, coupé, fractionné, en un mot : mutilé."

    dziadgba

  4. yetbutaname novembre 4 - 12:05

    ma tu il libro lo hai letto?
    com'è?

  5. TuttoFaMedia novembre 7 - 22:20

    *Yet: no, non l'ho letto. Le recensioni qui a terra di Francia sono tiepidine. Magari lo recupero prima o poi in qualche biblioteca

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>