TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

12

Fab Comedy: How I met your mother senza rivali, Happy endings ai limiti della ‘condotta plagiaria’

 

ueffemmeCiao amici, qui è UsaFaMedia che parla. Questa settimana, cioè la scorsa, siccome c’era una partita di non-so-che e Nbc aveva deciso di far riposare nostre comedy di riferimento Parks and Recreation e Community, ecco, io avevo chiesto a TFM una settimana di ferie. Considerando che tengo questa rubrica Pro Bono e che non mi versano manco i contributi speravo di potermene stare in panciolle e iniziare finalmente a scrivere quel pezzo sulle nuove discutibili comedy della collezione autunno/inverno. E invece no, quello schiavista di TFM mi ha detto che se saltavo il turno potevo tranquillamente entrare nel Team Occupy e che la rubrica la dava gestione al ticket AnselmaDell’Olio/Ornella Sgroi. No, non potevo farvi questo.

Quel Che Rimane delle Fab Comedy of The Week 17-20 ottobre: How I Met your mother 7×06, The Big Bang Theory 5×06, Happy endings 2×04, Modern Family 3×06

how1) How I met your mother 7×06, Mistery vs History. L’altra settimana fummo di manica molto larga e per ringrazio ci giunsero decine di mail inferocite che avevano per oggetto Vi Siete Bevuti Il Cervello O Cosa? No, non ci siamo bevuti proprio niente. Sapevamo, Noi Sapevamo. The most codependent, incestuous, controlling group of people I’ve ever met è fatto così. Ogni tanto gioca a “Vediamo se riusciamo a scendere al livello delle altre comedyiucce”: e ci riescono! Ma poi, la settimana dopo è tutto un gioco di LoL e di scherzavamo e ci eravate cascati.

Ted: What’s this link?
Robin: Oh, she also writes online movie reviews
Ted: She gave Annie Hall two out of ten stars? “Slow and Overrated”? It’s the Wood Man at the height of his powers. The way he broke the fourth wall by talking directly to camera? People have been ripping that off ever since!
Robin (guardando in camera): Can you believe this guy?

E poi: le ricerche di Barney e Robin (Pòla Vincenzo: pazza precisa!), le diapositive di Barney (Marshall! Lights!) (If you don’t know the gender, Little Fran is sure to be the pariah of the playground in this hermaphroditic burlap sack), Ted tra Helvetica, Helvetica Bold e Times New Roman, Sweet Mother of God, Robin e il padre di Laura Palmer, il cane di Ottawa, la donna che donò un rene e scalò l’Everest. Ah, Lilypad e Marshall avranno un maschietto e noi saremo zii. Voto: 9

the big bang theory2) The Big bang theory 5×06, The Rhinitis Revelation. Bisogna dire che le puntate con Laurie Metcalf, la madre di Sheldon, partono già col piede giusto. C’è nell’aria questo buon odore di Nostalgia Retromaniaca, specie quando la Metcalf e Johnny Galecki sono da soli in scena e noi facciamo SOB col nasino pensando ai nostri pomeriggi di Canale 5, tra Casa Vianello, La Tata e, appunto, Pappa e Ciccia. E se Sheldon, tra variazioni sul tema più o meno ennesime (la ninna nanna, il Vicks Vaporub, la regressione definitiva a bambino) è sempre Sheldon, la scena è tutta per lei, Laurie Metcalf, presente praticamente in tutto l’episodio: Sto per fare una crociera, l’allegra Traversata per Rinati di Cristo, il Christian Quarterly gli ha dato il massimo, cinque corone di spine. Circoletto rosso per le battute in Chiesa sul Cristo in Croce. FlashForward del futuro: Italia Uno censura l’episodio e non lo manda in onda, Repubblica fa una fotogallery di 76 pagine di Indignazione e voi, voi ribloggate e retwettate la notizia all’infinito: che indignazione, l’indignazione di Repubblica e la censura di Italia Uno! Voto: 7

happy-endings13) Happy endings 2×04, Secrets and Limos. Abbiamo capito il gioco di David Caspe. Buttare un po’ di Esche Citazionistiche e/o Metatestuali (are the new Fumo Negli Occhi) tipo Boardwalk Empire, Marty Scorsese, Brandon Lee etc. Poi lanciare la palla in avanti che tanto c’è Penny che regge la baracca (“Gli ho detto che i miei capelli corvini fanno tanto Brandon Lee e lui ha riso. O ha tossito”). Ma noi non siamo SCEMI e ce ne siamo accorti, caro David Caspe dei nostri stivali che infatti lavori per Abc. Questa storia va avanti da troppo tempo! Abbiamo appena depositato al Tribunale Dei Copioni un’istanza per Condotta Plagiaria gravemente lesiva dell’onore di How I Met your mother (parlo della gestione della storia “Dave e la sua nuova ragazza” e non solo, certamente, il dossier è molto corposo, se volete ve lo mando in pdf). (Cioè, se dovete copiare, almeno cercate di fare ridere). Voto: senza ritegno. La partecipazione al girone delle Fab è fortemente a rischio.

4) Modern Family 3×06, Go Bullfrogs. Modern Family? Chi ha detto Modern Family?

Leslie e Ron dove siete, che state facendo, tornate.

fab comedyhappy endingsHow I met your motherrecensionitelefilmThe Big Bang Theory

TuttoFaMedia • ottobre 24


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo ottobre 24 - 09:25

    Bravo! Ti aspettavo al varco… ;)
    L.

  2. yetbutaname ottobre 24 - 11:58

    grazie mille
    mi offri sempre spunti preziosi per accedere alle conversazioni tra i miei figli
    ciao

  3. utente anonimo ottobre 24 - 13:32

    Cioé, tu vuoi dire che HIMYM ha inventato l'inaccoglienza? E' un po' come dire che la Philips ha inventato il televisore.

    E poi perché due pesi e due misure? Voglio dire, l'episodio di HIMYM è un plagio paro paro dell'episodio di Friends con il grande Fisher Stevens (pre Oscar per i delfini), alias lo strizzacervelli Roger che analizza tutti.

    s.

  4. TuttoFaMedia ottobre 24 - 15:33

    *L: non ho potuto esimermi ;)

    *Yet: molto contento di riuscirci

  5. TuttoFaMedia ottobre 24 - 15:34

    *S: ma insomma, mi leggi da tutto questo tempo e questo è il (poco) credito che mi concedi? Non so se offendermi tantissimo o fare in modo che le tue osservazioni, sia pure un po' puntute, mi diano la possibilità di spiegare quel che evidentemente, per ragioni di spazio, non era abbastanza chiaro. La seconda vah, ma solo perché sei tu ;)

    Come ben avrai capito, spesso qui sul blog uso gli strumenti del paradosso e dell'iperbole. Puri pretesti. Sotto questi paradossi e queste iperboli spesso sono nascosti ragionamenti o pensieri che, almeno spero, chi mi legge da molto tempo avrà imparato a dare come un 'già dato'. Terreno scivoloso, me ne rendo conto. E infatti, se c'è un problema di codice, di interpretazione, o di poca chiarezza, o di inesattezze, la colpa è solo di chi scrive, cioè mia. Ma, come spesso dico anche ad altri occasionali lettori, non posso accollarmi la contestazione di cose che non ho mai scritto:
    "Cioè, tu vuoi dire che HIMYM ha inventato l'inaccoglienza"? Ahem, NO, e infatti non l'ho scritto. Non sono certamente così sciocco da pensare che Happy Endings abbia diciamo copiato un TEMA (e mi spiace che tu lo abbia pensato, sinceramente, visto che non passi di qua per la prima volta). Nell'approccio ai testi, se mi obbligano a scegliere tra il Cosa e il Come io scelgo sempre il Come. Il Cosa sono e siamo tutti bravi, il Come no, dipende. L'esempio che citavo nel post (certamente non esaustivo del mio pensiero, lo ammetto) si riferiva al Come Happy Endings, e non certamente solo in questa puntata, abbia come Modello di riferimento How I met your mother. Qualcuno dirà che lo plagiano, qualcuno che è un omaggio, non so. Io, malgrado l'esagerazione del post, sto in mezzo, nel senso che mi pare evidente un richiamo a moduli espressivi, a soluzioni narrative e a scelte di stile che per primo How I Met ha portato negli ultimi anni. Parlo della gestione della dimensione Tempo, dei raccordi tra le scene (che Happy Endings ha preso paro paro persino nell'audio), dei meccanismi di racconto che allontanano How I met dalla sitcom classica, etc.

    Infine. Metti a paragone Friends e How I Met (a livello tematico). Questione lungamente dibattuta. Io credo che le similitudini tra i due prodotti siano solo a livello di apparenza e di superficie. Scendendo in profondità i punti di contatto scompaiono, proprio sul versante del Come. Parlo proprio di approccio. Non basta avere cinque o sei trenta-qualcosa come protagonisti per essere uguali. Ecco perché non condivido il tuo confronto. La grandezza, spesso non riconosciuta, di How I met (CBS, main), sta nell'aver sparigliato un genere (Set fissi, risate fuori scena) e aver avuto molti emuli negli anni a venire (penso anche ad alcune comedy della Fox), mentre altri (Two Broke girls, per citarne uno recente, sempre CBS) hanno messo la retromarcia tornando indietro nel tempo.

    Per chiarire, infine. Io tendo a dividere la serialità americana, quando è possibile, in pre e post 2003/2004, cioè la nuova Era fatta di Flat&Subs. Trovo molto più "filologicamente" interessante mettere a paragone prodotti che appartengono alla stessa 'aria' (How I met e Happy Endings lo sono, a mio parere). Se tu metti in mezzo Friends allora io posso mettere in mezzo, che ne so, Tre cuori in affitto o Laverne&Shirley. Ci conviene?

    Perdona la risposta lunga, ma ho sempre trovato i tuoi commenti molto interessanti e stimolanti e stavolta sono rimasto un po' sorpreso da quello che hai scritto. Perciò ritenevo utili certe puntualizzazioni. E poi ogni tanto è anche bello il dibattito serio, no?

  6. ryuko ottobre 24 - 16:00

    Community si è fermato per darmi la possibilità di mettermi in pari, diciamo la verità. Per l'appunto, puntata 1×12 (quella del Natale multireligioso di Shirley e della rissa di Jeff) ed è subito OVAZIONE.

    Per tornare ad HIMYM, davvero io non ho più parole. Sono sempre più ammirata.

  7. utente anonimo ottobre 24 - 16:15

    forse sono io ad avere problemi con HIMYM, ma non mi entusiasma più da tempo. lo seguo per routine e per capire se finalmente sta cavolo di madre verrà fuori. 
    si stanno perdendo tutte le storie di contorno che rendevano spumeggiante la serie (Lily completamente messa da parte, Barney ridotto ad una squallida e ripetitiva macchietta di se stesso) per concentrarsi su Robin (la storia con lo psicanalista è francamente appiccicata lì a caso) e sulla noia infinita di Ted.
    Ché magari è anche per farci capire a che livello è arrivato in questa ricerca spasmodica della donna della sua vita, però anche basta, inventatevi altro.

    quanto alla puntata, al di là della citazione di woody allen con robin che guarda in camera o alla (purtroppo) scontata analisi sociologica sulle dipendenze da internet, sinceramente non la trovo neanche troppo esaltante. non da TFM9, ecco.

    Capitolo TBBT: voglio più Penny, più Bernadette, più Amy. Devono lasciare un po' da parte i maschi e sopratutto sparigliare, perché Leonard sta diventando veramente monotono. e poi Raj, avanti, diamogli un minimo di spina dorsale.
    come puntata, Laurie Metcalfe è superlativa e le preghiere sono state spassose.

    <b>Ari</b>

  8. paturniosa ottobre 24 - 16:27

    quoro ARI, anche io in TBBT voglio più Amy+Penny+Bernadette.
    Sono le mie BFF.

  9. utente anonimo ottobre 24 - 16:57

    Okay, mea culpa, ho stirato un po' quello che hai scritto per difendere Happy Endings (il cui 75%, dell'episodio, a onor del vero, non c'entra con il plot "inaccoglienza" ma tocca, secondo me brillantemente, gli assi Jane/Penny e Brad/Max – citazione di A spasso con Daisy molto gradita).

    E chiaramente concordo con l'opinione sulla grandezza di HIMYN. Se vogliamo aggiungere qualche dettaglio tecnico: triplo delle scene di Friends e simili, laugh track registrata tre giorni dopo il girato, pseudo-montaggio parallelo – non esistono di fatto flashback e flashforward in HIMYN, tutto è sincronico -, ecc. tutte cose che lo mettono su un piano diverso da quello di Friends. Più su, per quel che mi riguarda. Ma con tutto l'amore che ho per HIMYN faccio fatica a non vedere quest'ultimo episodio come un tentativo non proprio riuscito di rielaborare del materiale che proviene da Friends (The One with the Boobies, per la precisione, 1×13), e dunque come un plagio (almeno, all'innocente stregua di quello di Happy Endings). Il "come" in questo caso è appena appena diverso.

    Comunque non ho mai pensato che tu pensassi la roba sull'inaccoglienza, ma sì, ho pensato che sembrava, da come hai scritto, che volessi dirlo (infatti la mia non era una provocazione ma una vera domanda… ehm, seguita da una provocazione).

    Happy Endings è senza dubbio una costola di HIMYN, però funziona perché nella serie ci sono all'opera anche forze centrifughe che lo spingono verso l'originalità. Insomma, non puoi minacciare la defenestrazione di HE solo perché ha "citato" Ted, è troppo crudele.

  10. TuttoFaMedia ottobre 24 - 19:38

    *Ryuko: ecco, appunto. Recupera, recupera, je suis très fier de toi!

    *Ari: mi sa che ti abbiamo ormai persa. Io zi provo, ma non ti prendiamo più :) Su Amy, guarda, mai tifato per uno spinoff come in questo caso. Spinoff vero, mica cotiche

    *Pattie: Bernadette e Howard dovrebbero sposarsi, vero?

    *S: se continuo a guardare HE (e lo guardo dal primo istante) è proprio perché ci vedo qualcosa. Il punto è che questo qualcosa fatica ad uscire fuori. Le cose migliori, nel senso di peculiari solo a HE, arrivano solo da Penny e Max e comunque da una o due linee narrative per ogni episodio. Ci sono cose molto buone e altre meh. La seconda stagione sembra più compatta e chiara della prima (non ci voleva molto, a dire il vero) ma bohm vedremo alla fine. Per il momento niente defenestrazione, facevo il solito esagerato :)

  11. utente anonimo ottobre 26 - 15:21

    Per i fan di Amy Farrah Fowler: sarete accontentati fra due puntate. Al contrario, sarà un grande dispiacere per gli iscritti al forum di itasa, lì sembrano tutti odiare Amy dal profondo del cuore e ogni settimana di più. Penso sarebbero d'accordo sullo spinoff purchè Amy lasci TBBT per sempre! E' impressionante come leggendo sia quel forum che questo blog, ogni volta trovo recensioni e opinioni completamente opposte su questo argomento.
    Su HIMYM, a me continua a piacere molto e sono d'accordo con la descrizione generale che ne ha fatto prima tfm.

  12. utente anonimo ottobre 26 - 15:27

    ho dimenticato di firmare, il #11 ero n.r.
    ah, tfm, si, Bernadette e Howard si dovrebbero sposare, ma non so se entro la fine di questa astagione,ora sono ai preparativi.

    n.r. un'altra volta

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>