TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

3

Panino Sorrento o Panino Positano?

 

Costanti dei viaggi: il Panino Sorrento

Quando sono al bar dell’aeroporto e guardo questi panini dai nomi tipo Sorrento, Capri, Vulcano, Positano, Amalfi e vado alla cassa io mi vergogno tantissimo a dire Voglio un Sorrento che non capisco dov’ero io quando hanno cambiato le regole e cioè che non si poteva più dire semplicemente Voglio un panino col crudo, vabbè insomma scelgo il panino col crudo che hanno preparato il giorno prima e la barista dice Scaldiamo? In cuor mio penso: No! Non lo scaldare! Che il crudo cotto fa schifissimo! Ma poi non ce la faccio mai e dico: Giusto un attimo, grazie. E la barista, ovviamente, si dimentica il panino sotto la piastra e io tergiverso, mi guardo attorno, guardo l’orologio, il cellulare, insomma lancio messaggi subliminali ma la barista non coglie e infine non riesco a dire Scusi, avevo detto giusto un attimo! Insomma spendo quattro euro per il panino Sorrento tutto sbruciacchiato e poi finisce che lo butto in un cestino. Ma solo quando la barista non lo può vedere, che magari si incazza.

(Post, in versione molto più estesa, pubblicato il 5 giugno 2009)

remix estate 2011

TuttoFaMedia • agosto 7


Previous Post

Next Post

Comments

  1. N1colesda agosto 7 - 14:13

    Non so se hai notato che i nomi dei panini fanno quasi tutti riferimento alla  Campania e alla Sicilia… e poi dicono che il Sud è il fardello dell'Italia… e ora senza di noi come ve lo mangiavate il panino?ahahah

  2. utente anonimo agosto 8 - 21:11

    Meglio che mangi il panino con la panella mi sa

  3. TuttoFaMedia agosto 29 - 14:07

    *2: ah beh se lo dici tu

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>