TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

14

Felicità è la Vespa in tre, qualcuno in piedi, qualcuno assittato

 

C’è una scena che a Palermo si ripete, estate dopo estate, anno dopo anno, immutabile attraversamento di abitudini, costumi, incoscienze.
La scena vede una Vespa marciare tutta borbottante per le vie della città o della provincia, a fianco dei villini di villeggiatura.
La Vespa solitamente è guidata dal Papà, in costume, magari a petto nudo. Dietro è seduta la Mamma, in costume ma anche con un castigato pareo che magari copre e non copre le gambe, e magari le braccia attorno al torace di suo marito, ma non troppo, che fa caldo.
E poi, ciliegina in fundo, il figlioletto o la figlioletta, cinquenne in media, in piedi, proprio addosso al manubrio, con i capelli scompigliati dal vento e un sorriso innocente che andare in Vespa, in piedi, mentre Papà tiene tutto sotto controllo, è come stare sulle giostre.

E poi vabbè, nessuno dei tre indossa il casco, e la polizia municipale se li vede ci batte pure le mani, ma che c’entra, mica vogliamo giocare a indignazione?

cose di mondocose di siciliapalermostorie di noi brava gente

TuttoFaMedia • luglio 7


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo luglio 7 - 21:02

    ;) io l'ho fatto. col figlio treeenne. adesso invece in due. sulla vespa. ho forato, mi ha dato un passaggio. mamma vanitosa. il sorriso che tira la faccia.

  2. yetbutaname luglio 7 - 21:04

    basta che vadano piano
    anch'io stavo in piedi davanti, in campagna però c'era pochissimo traffico a metà del secolo scorso
    (accipicchia, sono passati sessant'anni e non me n'ero accorta)
    ciao

  3. TuttoFaMedia luglio 7 - 21:22

    *Beh, altri tempi. E infatti il non detto del post era proprio quello. Grazie per i commenti  e per le immagini

  4. utente anonimo luglio 7 - 21:41

    che belli questi post, dipingi queste fotografie di Sicilia alla perfezione, e mi fai venire una nostalgia…grazie!

    Scb

  5. utente anonimo luglio 7 - 21:45

    le cose belle!

    iob

  6. utente anonimo luglio 7 - 21:46

    La prima volta che son venuta a Palermo a trovare degli amici palermitani, dopo aver visto  due o tre vespe con gente sopra che erano più di due quasi sempre e tutti senza casco, ho chiesto al mio amico palermitano: "ma perché cazzo non mettono il casco questi cretini?". Lui mi ha risposto: "perché il casco lo mettono solo quelli che fanno le rapine".
    Io non so se scherzava o diceva davvero. So solo che dopo a quelli col casco io  gli stavo alla larga. :)
    p.s. E comunque Palermo è bellissima. 
    Blonde

  7. TuttoFaMedia luglio 7 - 21:55

    *Blonde: diceva Vero (come si dice da noi). Anche se ultimamente, e con mia grande approvazione, qualcuno ha cominciato a metterselo, anche se scombina i capelli

  8. utente anonimo luglio 8 - 04:27

    no, non giochiamo a indignazione, per carità. Però…

    P.

  9. utente anonimo luglio 8 - 08:38

    … le buone e sane abitudini d'una Italia pasta con le sarde e beccafico … dove la mettiamo la pasta al forno in spiaggia?? :) )
    1axax1

  10. morgania luglio 8 - 09:23

    Questo post è anche – paro paro – cose di Puglia. Suggerisco inserimento di nuova tag, a beneficio della barese che è in me. love.

  11. paturniosa luglio 8 - 09:36

    leggendo questo post si sente odore di olio di cocco, cibo fritto e asfalto caldo, tutto ingentilito dalla brezza di mare. E oggi è un regalo bellissimo. Grazie amico.

  12. utente anonimo luglio 8 - 13:50

    Si pero’ scendi più spesso che mi sa che ci stai perdendo l’abitudine!
    Comunque tu arrivi e arriva pure il caldo africano, io invece vado e a Parigi piove e quindi giubbotto, ombrello e tutti i Santi.
    heleonor

  13. Grace83 luglio 8 - 19:38

    ehm….a Napoli ho beccato mamma, papà, figlia grande e figlia piccola…

  14. TuttoFaMedia luglio 9 - 13:47

    *Bòne, le sarde a beccafico

    *Morgania: allora presto aggiorno

    *Pattie: grazie, amica

    *Heleonor: Parigi l'estate la fece già, ad Aprile

    *Grace: di sicuro anche il record di 4 sarà stato battuto :)

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>