TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

6

“Scusi, noi vogliamo sapere per andare, dove dobbiamo andare, per dove dobbiamo andare”

 

aparisL’improvvisa illuminazione mi ha colto mentre camminavo, baciato dal caldo sole estivo, in una strada del quinto che non conoscevo ancora: a Parigi non esistono i vigili urbani.

Presente quegli strani omini e strane donnine addobbati con cappelli bianchi che vanno in giro in apposite macchine della polizia municipale e a volte hanno delle postazioni fisse in mezzo al traffico le quali postazioni anzi la quale presenza non serve evidentemente a nulla visto che il traffico è quello che è e anzi quelle postazioni specie a Roma sono spesso vuote tanto che ti chiedi Ehi ma dove cazzo stanno i vigili quando servono?

Ecco. A Parigi non esiste niente del genere. Niente. Al massimo ci sono dei reparti speciali della polizia (che è una sola, non una e trina, come da noi), mandati in luoghi critici, o in caso di manifestazioni (una al giorno) a sbrigare la faccenda, questi poliziotti e poliziotte di blu vestiti, con le bici e gli occhiali da sole.

E il bello è che senza vigili urbani si sta benissimo. Nessuno brandisce il clacson come un fucile, nessuno minaccia nessun altro di spaccargli la faccia, cose così.

cose di franciacose di roma

TuttoFaMedia • aprile 19


Previous Post

Next Post

Comments

  1. yetbutaname aprile 19 - 14:10

    les bluettes non girano più a coppie per mettere le multe?
    il mondo è sottosopra

  2. Virginiamanda aprile 19 - 16:05

    L'occhio birbo oggi è sottile, ha letto: la polizia è una sòla, nel senso romanesco, invece di s0la, nel senso di solitudine…
    ;)

  3. utente anonimo aprile 20 - 10:52

    Noi milanesi invece abbiamo un nuovo servizio: il vigile di quartiere – "Un aiuto concreto e immediato sotto casa" – mica cotiche!
    Mi permetto di elencare (dal loro sito) le loro mansioni, per le quali sono / saranno stati / fossero stati formati e foggiati:

     
    - prevenire e reprimere atti criminosi sul territorio
    - segnalare eventuali problematiche viabilistiche
    - controllare e sorvegliare luoghi e strutture pubbliche
    - individuare e segnalare ai servizi sociali particolari casi di cittadini in difficoltà
    - controllare traffico e viabilità.

    Ripeto: pas de cotennes.
    Burdock

  4. TuttoFaMedia aprile 20 - 11:06

    *Yet: ci sono anche qui i cosiddetti ausiliari. strana gente con una fascetta al braccio. mi hai dato un'idea per un post.

    *Virgh: anche :)

    *Burdock: grazie per il LOL estremo

  5. Grace83 aprile 20 - 21:09

    Mi hai fatto venire in mente la postazione del vigile in piazza venezia. Ah che nostalgia. (A Bologna non c'è nemmeno il traffico, che città inutile.)
    Comunque tempo fa lessi un articolo su una città olandese prova di qualunque tipo di segnaletica stradale, dove i cittadini si erano responsabilizzati e gli incidenti erano diminuiti. Quando il giornalista disse ad un barista "dovremmo provare a farlo anche noi in Italia" lui rispose "ma voi non siete quelli che non riescono nemmeno a togliere la spazzatura dalle strade?" :(

  6. TuttoFaMedia aprile 21 - 09:02

    *Grace: chissà perché, poi, gli italiani sono così incapaci di autodeterminarsi. Boh.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>