TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

13

Jovanotti Lorenzo Cherubini ma che ti frega, ma lascia pure che si incazzino i fans di Happy Days!

 

Su tvblog Paolino mi informa di una *cosa* che mi getta nella più cupa cupezza.

La *cosa* è questa: in un’intervista a Sorrisi Lorenzo Jovanotti Cherubini dice che sua figlia Teresa ha 12 anni, legge Harry Potter, guarda Glee ed è molto fortunata che noi invece avevamo Happy Days che, diciamolo, era proprio una vaccata!

Apriti cielo. Siccome in Italia ormai appena uno apre bocca allora subito insorge qualcuno, ecco che INSORGE il fans club *potentissimo* di Happy Days, nella persona del suo direttore, Giuseppe Ganelli che dice tante cose la cui sintesi è: Jovanotti ingeneroso, abbiamo una sola bussola e questa bussola si chiama Ricontestualizzazione. Ricontesto, No Pretesto E Manco Contesto.

(Che poi, la cosa del Ricontesto in linea teorica sarebbe anche giusta, ma siriusli, di.che.cazzo.stiamo.parlando)

E Jovanotti Lorenzo Cherubini invece di farsi due risate che lui aveva espresso solo il parere di uno che scrive tante cose, tra cui le Cosiddette Canzoni Preposizionali (A Te, Per Te, Di Te, Tra Te, Chez Te), insomma lui, che fa? Si piglia paura, marcia indietro e pedalare: No vabbè scusate non volevo dire quello non volevo offendere nessuno volevo solo dire che ecco beh insomma Vaccata Iz The Niu Ha Fatto Il Suo Tempo.

(Jova! Ma che fai! Ma che ti frega!)

Che poi io non ho capito una cosa. Ma adesso uno non può dire che Happy Days è una vaccata?
Happy Days è una vaccata! E ancora: caro Jovanotti, se domani INSORGONO gli haters di Glee che ti dicono che Glee *in realtà* è una vaccata tu che fai? Dici che no, volevi dire che sì, Glee Non Si Può Guardare Che È Sempre La Stessa Roba Pallosa?

(Che poi è quello che pensano tutti, sotto sotto).

Ma la vera notizia del post di Paolino è un’altra. Il Telefilm Festival si terrà a Milano dal 27 giugno al 3 luglio. E il Roma Fiction Fest che fa, rincula a metà maggio?

Blog e social networkJovanottitelefilmtelevisione

TuttoFaMedia • aprile 30


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Nonsonodante aprile 30 - 15:08

    Che bello sapere che ti informo :)

    Ad ogni modo, mi hai beccato! La notizia vera era quella del Telefilm festival, l'ho messa lì come easter egg e l'hai stanata :p Pare, comunque, che il Roma Fiction Fest possa essere incorporato al Festival del Cinema di Roma, anche se Alemanno ha detto che saranno ancora divisi (ma l'ha detto qualche mese fa, quindi o si sbrigassero o ciao ciao ficsion fest).

    Paolino.

  2. utente anonimo aprile 30 - 15:31

    Pure io non reggo due minuti di happy days. Eppure mi pare che da un po' jovanotti versione guru/tuttologo/osho jr. spari minchiate di proposito*, come fa ogni buon – ? – sindaco leghista per ottenere un servizio al tg. Tecnica vincente.

    *del tipo "Voto a sinistra ma amo Eastwood."

  3. yetbutaname aprile 30 - 16:03

    io ammiro buona parte di Eastwood ma voterei a sinistra
    (e happy days mi innervosiva)

  4. utente anonimo aprile 30 - 16:25

    e perchè Habebum Papam? Stasera mi tocca vederlo, e mi sto annoiando già da adesso solo all'idea. Ci sono dei fan di nanni moretti che si arrabbieranno? Magari! così almeno vengono a picchiarmi e vado all'ospedale invece che al cinema. Almeno succede qualcosa. In quel film non succede nulla, nulla! Ditemi un solo film con i preti in cui succede qualcosa! (intendo film non pornografici o di inchiesta sulle perversioni di preti e prete). 
    Che amarena.

  5. utente anonimo aprile 30 - 17:11

    O che Lorenzo adesso si metterà a sparare cagate come Lady Gaga?
    Ora, a parte che paragonare Glee a Happy Days non ha molto senso, ma poi boh, direi che sono tutte e due vaccate! Glee è più buonista di Happy Days, poi va bè, capirai, la produzione di Glee è molto costosa, ma la trama è inesistente, i ragazzi sono insopportabili, ha molti più difetti che pregi e lo showrunner più antipatico della storia! Glee era molto carino nei primi 13 episodi, ora non gliene frega più niente a nessuno, peraltro.
    Ma soprattutto come fa a dire che i ragazzi di oggi sono svegli e fortunati???!
    Per me il giorno prima aveva mangiato 'mpepata di cozze e non aveva digerito.
    Otter

  6. utente anonimo aprile 30 - 17:39

    @yet: infatti non capisco quale collegamento abbia portato jovanotti – ma insomma, già uno con un nome così – a mettere sullo stesso piano un voto politico e il cinema di Eastwood. Minchiate.

    Ora non so se sono i giornali a cercarlo o è lui che ha contatti, ma da quando c'è il nuovo tour ogni settimana esce la sentenza cherubiniana, con frequenza di poco inferiore alle barzellette di un certo anziano.

  7. utente anonimo aprile 30 - 19:09

    Dall'intervista a Jovanotti pubblicata su Sorrisi mi sembra che si stia aprendo a destra.
    Forse è solo un'impressione mia, ma a me è parso così.
    Boh, magari il suo pubblico non gli basta più e ha bisogno di vendere più dischi…

    New_AMZ

  8. TuttoFaMedia aprile 30 - 19:47

    *Tutti: ok, Happy Days era una vaccata, però lo guardavamo. E Marion era una porca che voleva solo scoparsi Fonzi (ma quale Arthur di qua e Arthur di là! Po'vero Howard!)

    *Paolino: avevo letto la "notizia" di Alemanno che vorrebbe accorpare i due eventi. Vediamo se riescono a rovinarli tutti e due in un colpo solo.

    *Marco: Jovanotti in questo momento è l'unico intoccabile dello showbiz italiano. L'ultimo disco è stato accompagnato da un peana definitivo. Magari se lo merita, non so, non l'ho ascoltato. Intoccabile=guru, ma da mo'

    *Yet: a me solo da adulto, tutte quelle sottilette e ipocrisie

    *4: Ma intanto guardalo, no? ;)

    *Otter: se mi citava Parks&Rec, ancora ancora!

    *New: ma in che senso Destra? Nel senso Non Più Sinistra?

  9. utente anonimo aprile 30 - 21:50

    Si,
    non più sinistra. Un po' meno sinistra.
    Un po' più populista, se vogliamo

    New_AMZ

  10. utente anonimo maggio 2 - 23:35

    e l'ultimo album va ascoltato tutto.
    e che dica pure quello che gli pare.
    e che sua figlia è simpatica e balla è bella e il concerto ultimo è spettacolo
    e twitter e il new media ti fa sparare cose a caso pur di aggiornare
    e habemus papam va guardato. e goduto. se poi si guarda in un cinemino del centro, ex teatro, un venerdì sera in numero ristretto e davanti a te ci sono due francesi che ridono e cercano di tradurselo…pensare al migranDe opposto è mistico.
    ps
    io non sopportavo la sorella di … Ron Howard, bimba vecchia.

  11. TuttoFaMedia maggio 3 - 07:19

    *moglie: soprattutto i social media!

  12. utente anonimo maggio 5 - 20:37

    La cosa che mi faceva incazzare di Happy Days era che in inverno e in estate tutti erano sempre vestiti allo stesso modo. Ti accorgevi che era inverno solo perché Fonzie (l'odiosissimo Fonzie) c'aveva una sciarpina che a guardarla ti veniva freddo.
    Comunque c'è una cosa che mi fa più incazzare nowadays rispetto a Happy Days, e questa cosa si chiama JOVANOTTI.

    Ciao
    Sara

  13. utente anonimo maggio 6 - 15:38

    Bisognerebbe mandare degi screeners di Parks and Rec a Jovanotti, altrochè!
    Comunque mi sono rimessa in pari con Glee e anche se a volte è cagata, Jane Lynch, Stephen Tobolowsky (che rende ogni cosa in cui partecipa migliore del 20%), Jessalyn Gilsig, Brittany e il suo gatto non mancano mai di offrire momenti di genio(e l'ultimo episodio era tutto dedicato a Rumours dei Fleetwood Mac).
    E Chris Colfer ha un talento indescrivibile!!
    Però secondo me Giovanotti non è in pari.
    Otter

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>