TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

10

“Che cazzo di nome da ragazzini irritanti e compiaciuti, pensò Katz”

 Sto leggendo un libro. Freedom, di Jonathan Franzen. Lo sto leggendo nel senso che a uno che si chiama Jonathan e che mi ha regalato Le correzioni, minimo minimo si deve tanto rispetto. E quindi niente metro-bus-tram, niente comodino-abat jour-buonanotte, niente. Diciamo che sto affrontando queste seicento pagine con dedizione. Il tempo che ci vuole,…

Continua

killing
11

The Killing, dello stupore

 Negli ultimi tempi, serie americane speaking, ho spesso usato la categoria ‘stupore’: lo stupore di Jeff che finisce senza volerlo alla sua cena con Andrè, lo stupore di Broyles che è anche il nostro. Uno stupore ricercato, insistito per – anche – risvegliare un pubblico che crede di sapere tutto ma, allo stesso tempo, non…

Continua