TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

4

E alla fine arriva Polly Jean Harvey: Let England Shake

 

shakeNon ci sono cazzi, il 2011 è femmina.

Dopo Adele e Giovanna, arriva PollyGianna Harvey ad alleviare il nostro errare.
Let England Shake, si chiama il suo nuovo disco. Registrato in una chiesa del Dorset (vicino ai luoghi dove è cresciuta), lo ascolti, ti arriva addosso, lo riascolti, e ancora.
In questo quasi-concept-album che gronda England da ogni traccia, P.J. Harvey parla e canta di soldati, battaglie, guerre di ieri e di oggi.
La lunga introduzione della traccia numero 3, The Glorious land, con quella tromba che annuncia l’adunata militare e che si mescola come se nulla fosse agli strumenti, viatico solo apparentemente dissonante per la voce di P.J che infine entra al minuto 1:12 per cantare un testo breve, misto di tenerezza e violenza: questa sì, meraviglia. (qui per ascoltare la traccia).

Il primo singolo estratto si chiama The words that maketh murder (P.J. è quella con la scriminatura di lato):


indie fa mediamusic makes the peoplePJ Harvey

TuttoFaMedia • marzo 1


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo marzo 1 - 22:47

    Io amo questa donna da morire e questo è un signor disco! Elisaday

  2. utente anonimo marzo 2 - 00:56

    l'intro è bellissima. poi scopro il resto. grazie.

  3. utente anonimo marzo 2 - 07:02

    In effetti ha un suo ipnofascino.

    P.

  4. utente anonimo marzo 3 - 13:42

    Sono stato a Yeoville, cittá natale di PJ e non ho capito come…
    stiui

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>