TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

24

Paola Perego la conduttrice, Rosemary Altea la sensitiva, Carlo Nesti il telecronista, Paolo Brosio il credente

 

Ieri, nel salotto di Paola Perego la conduttrice, c’erano vari ospiti, gente del calibro di Anna Pettinelli la conduttrice radiofonica, Enrica Bonaccorti la conduttrice radiofonica, Wilma De Angelis la cantante, Rosemary Altea la sensitiva e Carlo Nesti il telecronista del Torino e della Juventus.

Rosemary Altea la sensitiva racconta, probabilmente per la prima volta nella sua vita, in cosa consistono i suoi poteri: lei vede la gente morta. Che però non è morta, è viva. Cioè non proprio vive, insomma LEI VEDE I FANTASMI. Questi fantasmi stanno accanto alla gente. Questi fantasmi parlano. Rosemary li sente. Quindi Rosemary sente anche le VOCI.

A un certo punto Paola Perego la conduttrice lancia il gioco del pomeriggio:
Chi vuole sapere se ci sono MORTI accanto a loro?

La gente, giustamente, alza la mano. L’unico che non alza la mano è Carlo Nesti il telecronista del Torino e della Juventus. Rosemary la sensitiva però si rivolge proprio a lui: Mi scusi io non so chi sia lei né come si chiami, ma io vorrei dirle che io accanto a lei vedo un UOMO MORTO.
Carlo Nesti il telecronista si incupisce e chiede spiegazioni. Rosemary la sensitiva dice che costui è un amico di Carlo Nesti il telecronista, dice che costui è un uomo paffutello, morto di tumore, e adesso, in questo momento, sta dicendo a Carlo Nesti il telecronista che non si deve preoccupare e che va tutto bene e che però non ha più l’età per giocare a calcio. Carlo Nesti il telecronista sorride. Paola Perego la conduttrice chiede: Carlo Nesti, ma tu hai avuto qualche amico morto di tumore? Carlo Nesti il telecronista tituba.
Sono attimi di grossa tensione. Il silenzio è gravido di dramma. Carlo Nesti il telecronista a quel punto ammette: Beh in effetti ci sarebbe un mio amico di infanzia, che io mentre crescevo lui rimaneva poco sviluppato perchè NANO, beh lui poi abbiamo perso i contatti, però poi ho saputo che è morto di ATTACCO DI CUORE. Pausa. Poi Carlo Nesti prosegue: Beh, in effetti potrebbe darsi che i suoi genitori non ci abbiano detto la verità per non farci intristire (?). Pausa. Paola Perego la conduttrice a quel punto chiosa: Ricordiamo agli amici da casa che Rosemary la sensitiva non conosceva Carlo Nesti il telecronista, d’altronde come avrebbe potuto sapere che lui nel tempo libero gioca a calcio? Carlo Nesti il telecronista: Ho i brividi.

Oggi, nel salotto di Paola Perego la conduttrice è ospite gente del calibro di Giuseppe Povia il cantante, Isabella Adriani l’attrice, Paolo Brosio il credente. A un certo punto Paola Perego la conduttrice si rivolge a Paolo Brosio il credente: Ma voltiamo pagina e parliamo di Paolo, il nostro amico Paolo, che ha un rapporto privilegiato con la Madonna. Paolo Brosio il credente china il capo: Sì, Paola. E comincia a raccontare la sua storia, la sua testimonianza, i suoi viaggi della Speranza, gente guarita di tumore, tessuti cicatriziali scomparsi. Alla fine Paola la conduttrice ringrazia Paolo il credente. Paolo il credente chiosa: Ci tengo a sottolineare che nel mondo non esistono solo le persone come quelle che fanno le gite per fare le foto a Avetrana, ma anche quelle che vivono nel segno della Madonna.

(Nessun dialogo è stato sottoposto a maltrattamento)

Dice: TFM ma perché ci conti queste cose?
Rispondo: un giorno – molto vicino, a quanto pare – il mondo finirà e allora io, che sono ambitioso, voglio anzi esigo che questo blog finisca sui banchi di scuola dei prossimi terrestri, a testimonianza di quella strana civiltà chiamata umana che, evidentemente, non aveva i mezzi per sopravvivere all’estinzione.

quel confine sottilestorie di noi brava gentetelevisione

TuttoFaMedia • novembre 25


Previous Post

Next Post

Comments

  1. paturniosa novembre 25 - 16:11

    TFM, ma tu sei a Parigi e mi guardi jour e nuit la televisione italiana?
    O lo fai per studio, o per lavoro o per masochismo!!!
    Illuminaci

  2. poggy novembre 25 - 16:14

    La tristezza. A palate.

  3. utente anonimo novembre 25 - 16:29

    mi risulta che Brosio abbia avuto un esaurimento…cmq ho visto anch'io la trasmissione oggi e sono rimasta colpita dalla dichiarazione di avvenuti miracoli a Rimini durante una manifestazione di Gruppo Spirituale (alla Fiera?)….mah!…booh!…sob!….voglio assolutamente crederci!
    Simobell

  4. utente anonimo novembre 25 - 16:29

    Sull'ultimo numero di Vanity Fair, tra perle di altissimo pregio come Panariello che dice di sentirsi finalmente pronto a lasciare un segno nel mondo dello spettacolo italiano e la Crescentini che non prende a schiaffi chi le chiede se interverrebbe chirurgicamente sulle sue occhiaie, c'è un'intervista a Rosemary Altea in cui la donna dai superpoteri dice che il film con il bambino che vede la gente morta è ispirato alla sua vita e che hanno cambiato delle piccole cose ma è preso pari pari dalla sua autobiografia.

    (poi dice anche che la sua segretaria l'ha truffata rubandole tutti i soldi e che lei non aveva mai sospettato di niente.)

    Paura, eh?

    Eh.

    (OT: nella terza serie di In Treatment c'è Penny, però fino ad ora è comparsa solo nella prima puntata. Io aspetto sempre quel post sugli incroci tra personaggi, eh. Eh.)

  5. utente anonimo novembre 25 - 16:45

    perchè tu lo sappia, Brosio è uno dei miei miti di sempre.

    Sara

  6. yetbutaname novembre 25 - 16:48

    di tutti costoro conosco solo i nomi di Nesti e Brosio (che ricordo sotto la pioggia davanti alla procura di Milano alle prese con Fede – meglio la Madonna, no?)
    ciao

  7. utente anonimo novembre 25 - 18:25

    Su Repubblica di qualche giorno fa c'era un articolo sul fatto che chi sente le voci non necessariamente è matto, la domanda quindi mi nasce spontanea: e chi vede la Madonna?
    estia

  8. zisho novembre 25 - 19:16

    Paolo Brosio "il credente" ahahahha

  9. utente anonimo novembre 25 - 19:22

    brosio e' l'unico VIP che ho visto a Roma (che io di paese quando vado a Roma spero sempre di vedere i VIP). usciva da un negozio costoso di vesiti per uomo in via condotti o via del babbuino. pero' all'epoca non era ancora credente.

    iob

  10. utente anonimo novembre 25 - 19:26

    ah poi! a proposito di rosemary altea, tieffemmino, io ti dico un titolo e tu ci fai un post, va bene?

    titolo: il ruolo della collana i miti mondadori 4.99 lire nella formazione del giovane adolescente italiano a cavallo tra il 1994 e il 1998

    iob

  11. utente anonimo novembre 25 - 19:31

    forse non era rosemary altea, ma anche lei si portava in quel periodo là

  12. Virginiamanda novembre 26 - 01:19

    Oggi ho visto anch'io Paola, e in quei due minuti mentre mi concentravo a capire cosa ci facesse alla rai, visto che l'ultima volta che l'ho vista in tv conduceva tipo la talpa su italia 1, ho scoperto che in Italia si portano le zeppe in questo periodo.
    Dio (o Allah) ci salvi (no) dal revival degli anni novanta.

  13. LaVostraProf novembre 26 - 07:15

    Sappiate che mi avete costretto a cercare su Google "Rosemary Altea".
    Perciò ora vi lascio queste belle parole:

    • Ciascuno di noi è nato con la luce dentro di sé, la luce dell'anima. Se decidiamo di riconoscerla e di alimentarla, allora, alla nostra morte, andremo verso quella luce, ne saremo accolti. (p. 227)
    • Mi ami, o non mi ami…
      Me lo hai detto una volta, e l'ho dimenticato…

    Spero vi facciano lo stesso effetto che han fatto a me.
    Pauraaaa, eh??

  14. TuttoFaMedia novembre 26 - 09:23

    *Pattie: e vabbè allora rinnega il servizio pubblico di TFM! (È l'ora in cui pranzo, cioè le 1530, sai noi terroni, e a quell'ora a Francia fanno le repliche di Derrick e di STREGHE)

    *Simo: davvero? un esaurimento? allora non ironizziamo più, dai (…)

    *Valu: ah quindi la Rosamaria sta proprio facendo il tour. Mi pare giusto. Povera Rosamaria. P.s. il post sulla continuity ormai è superato, lo fanno tutti, mi dovrò inventare qualcos'altro. Peccato, dovevo farlo quando ci venne in mente.

    *Sara: SARA!

    *Yet: sì, meglio la Madonna, magari nel chiuso delle proprie stanzette

  15. TuttoFaMedia novembre 26 - 09:56

    *Estia: …

    *Tubbie: ahah ok, comincio a prendere appunti e a buttare giù idee :)

    *Virgh: meno male che anche tu emigrata guardi raiuno sennò poi mi dicono che sono solo io

    *Prof: però se la guardi in faccia è rassicurante, dopo 5 minuti di vien voglia di abbracciarla urlando MARIAROSA SALVAMI!

  16. paturniosa novembre 26 - 10:27

    Rinnegare il servizio pubblico di TFM?
    Moi?
    Giannevah.
    Jamais.
    Streghe.
    Quanti ricordi…
    Ma le serie in cui c'è ancora Brenda o quelle dove Brenda era stata cacciata (again) e succedeva l'apocalisse ogni 3×2?

  17. TuttoFaMedia novembre 26 - 10:31

    *A parte che IO MAI VISTO streghe, IO, però non so, faccio uno zapping talmente veloce che non mi rimane impresso niente, però credo che Brenda no, me la ricorderei

  18. paturniosa novembre 26 - 10:40

    Eh che  levata di scudi, caro TFM.
    Streghe nelle prime serie era bellissimo, ma molto da femmina.
    Le sorelle erano 3, come quelle di Occhi di Gatto. Capisci che era il presupposto per la dipendenza.
     

  19. TuttoFaMedia novembre 26 - 10:46

    *Sì roba da femmine femmine. Non guardabile.
      Poi ci sono telefilm apparentemente da femmine ma in realtà universali, tipo RIsanatemi. Mi sa che mi tocca farci una guida prima o poi. Ma Streghe no. E poi aveva quella parte di Fantasy sciocca, ma sono un caso a parte, odio tutto ciò che è fantasy sciocco :)

  20. paturniosa novembre 26 - 10:57

    esatto la guida dei telefilm, dei film e di libri da maschi, da femmine e universali.
    se la scrivi io la compro.

  21. yetbutaname novembre 26 - 20:26

    ah, per quel che mi riguarda la tv è la sua stanzetta chiusa
    anzi, la loro

  22. utente anonimo novembre 27 - 13:00

    e ce la meritiamo, l'estinzione! e invece il papa lì a dire figliate e senza preservativo!!!

    Zion

  23. laislabonita dicembre 21 - 14:17

    Ma quindi se uno è paffutello resta paffutello anche da morto?

  24. TuttoFaMedia dicembre 21 - 16:36

    *Isla: lo dice Rosamaria, e se lo dice Rosamaria, chi siamo noi per non crederle?

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>