TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

8

La escort in pensione Nadia Macrì (che “lavora di scopa e strofinacci”) annuncia: “Oggi parlo io”, poi rettifica: “Devo tacere”

 

nadia4Come quando a Lost all’improvviso spuntavano il sosia di Giòn Lennon e Samurai Nakamura e Cheit inclinava la testa in quel modo verso Hugo che a sua volta esclamava: e mo’ questi chi cazzo sono?

Ruby, Perla, Concettina, Enza, Maria Maddalena: io mi sono perso, ve lo dico. Qualcuno mi fa un riassunto? Comunque, dice il Corriere che UNA CERTA NADIA MACRI’ oggi parlerà: diretta alle ore 15 su corriere.it. UPDATE: Ma poi, dopo qualche ora, arriva la correzione. A quanto pare i magistrati hanno messo il veto. Lei: DEVO TACERE.

strofinacci
Nadia Macrì, “la escort ormai in pensione” che ha messo in mezzo Berlusconi, Brunetta e il sindaco di Parma, intervistata dal Corriere della Sera mentre LAVORA DI SCOPA E STROFINACCI.

note:

1) Ho come l’impressione che il Corriere stia spingendo molto più di Repubblica tutta questa vicenda delle BUTTANE.
Come recita il noto assioma del GRANDE VECCHIO di via Solferino: “Se il Corriere spinge allora è proprio vero: l’impero sta finendo.”

La-languidi bri-brividi.

giornalisti in prima lineapolitica

TuttoFaMedia • novembre 4


Previous Post

Next Post

Comments

  1. yetbutaname novembre 4 - 11:16

    non parlerà oltre, tranquillo
    ciao

  2. TuttoFaMedia novembre 4 - 11:18

    *Yet: peccato, chissà quali rivelazioni esplosive avrebbe raccontato

  3. utente anonimo novembre 4 - 13:59

    Tra l'altro, quando ho letto "lavorando di scope e strofinacci" non ho potuto non pensare a Susan Mayer.
    Ciò mi ricorda che con te, TFM, abbiamo in sospeso un post sulla nuova stagione delle Casalinghe Disperate e sul defloramento (parola usata in modo non corretto in questo specifico caso) di una di loro in ogni luogo della casa
    ;)

    New_AMZ

  4. utente anonimo novembre 4 - 17:38

    non esiste "post" che meriti lettura integrale commenti compresi come il tuo. i tuoi.
    non cercare riassunti che è meglio vivere nell "ho scordato"

  5. utente anonimo novembre 4 - 19:42

    che nadia sia parente della francesca macrì di quelli che il calcio?
    furr

  6. utente anonimo novembre 5 - 11:41

    Secondo me la pulzella non ha parlato per la vergogna! Proprio ieri ci pensavo: passi Silvio, che magari mentre è lì sul più bello ti racconta pure una barzelletta per sdrammatizzare…. ma Brunetta no!!! Ma manco se ci fosse in ballo la salvezza del genere umano! Sta di fatto, dear TFM, che a me (povera disoccupata) e a tanti altri nella mia stessa condizione, credo non interessi più di tanto quello che questi Pigs fanno in privato. Ormai i TG sono tutti sul piano di Studio Aperto: gossip, gossip, gossip! Mentana sta subendo una metamorfosi: Mentana-Menturso-Barbara D'Urso! I veri problemi del Paese? Nessuno ne parla… Che desolazione. E mentre i media disquisiscono su quanto sia opportuno che un Presidente del Consiglio usufruisca dei servizi di una escort, io sono qui, a preparare concorsi che non vincerò mai… (scusa per il pessimismo cosmico finale)

  7. TuttoFaMedia novembre 5 - 11:50

    *6: guarda, io non sono d'accordo. io credo sia un problema del paese eccome. non è gossip. il presidente del consiglio che chiama una questura dichiarando il falso e forzando le regole a me pare un problema del paese. il bunga bunga è feccia, ma il resto no, e bisogna parlarne. questo penso.

  8. utente anonimo novembre 5 - 13:35

    D'accordo, se ne può parlare, ma io sono sfinita… Una cosa è dare la notizia, un'altra è concentrarsi solo sulla vita privata del "nano": perchè a nessun commentatore/giornalista viene in mente di focalizzarsi anche sugli altri veri problemi dell'Italia? Sinceramente, mi scandalizza di più il numero dei disoccupati che il bunga bunga…

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>