TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

48

Istruzioni per scoprire la vera identità di TFM: andare in libreria, cercare la rivista Link

 Volete dare finalmente un nome e un cognome a TFM?   Bene, da oggi (da qualche giorno, anzi) è possibile. E se volete vi spiego anche come.   Andate nelle migliori librerie d’Italia. Reparto Media, Comunicazione, Televisione, quelle robe lì. Chiedete al libraio o alla libraia: scusi sto cercando la rivista LINK, numero uscito da…

Continua

15

Vieni via con me, cosa rimane?

 Si è dunque concluso il ciclo di Vieni via con me. La quarta puntata, probabilmente la più solida sul piano dei contenuti, la più compiuta, la meno ingenua, ma anche la meno innervata di tensioni nervose esogene (tensioni di cui il programma, giocoforza, si è nutrito e che hanno nascosto l’esilità dello schema. Ancora un’altra…

Continua

7

David Lynch, il cantautore indie ma anche un po’ pop

 “The idiosyncratic director defies expectation once more by turning singer-songwriter” Dice il Guardian che David Lynch, non pago di aver sparso stille di genio in giro per la cultura di massa, ha deciso di marcare anche un altro territorio: la musica. Il cantautore Lynch avrebbe già pronti due singoli (prodotti da un’etichetta indipendente): Good day…

Continua

40

Mario Monicelli.

 Leggo su Wikipedia che anche il padre di Monicelli si era suicidato. “La vita non è sempre degna di essere vissuta; se smette di essere vera e dignitosa non ne vale la pena”. Così disse tempo fa Monicelli a proposito di quel gesto. Pensavamo spesso, al 95enne che ci esortava alla rivoluzione. Anche la settimana…

Continua

13

La top blogger Rossella Rasulo

 Doveva capitare, prima o poi. Addirittura un post sulla top blogger Rossella Rasulo (in passato, al massimo, una tragica invocazione, ahimè caduta nel vuoto, a Sandrone Dazieri: perché?) (e no, questo post non darà la stura a una serie di post “contro”, per quanto forse dovrebbe, semplicemente perché questo post non è contro nessuno, io…

Continua

9

The day after WikiLeaks: la figura del “whistleblower”

 “Enfin, ce n’est pas un hasard si ces nouvelles révélations émanent des Etats-Unis, le pays le plus avancé technologiquement et, d’une certaine manière, la société la plus transparente, plutôt que de Chine ou de Russie. Par sa nature ouverte, une puissance démocratique s’expose à plus d’intrusions qu’un pouvoir fermé ou opaque. C’est des Etats-Unis qu’est…

Continua

8

Fringe 3×07, The abducted: Pidah svegliati e salva il grande amore della tua vita che certamente non è quella porca impostrice

 Ok, me ne rendo conto. C’è questa aria di CUPA luttuosità attorno a Fringe. Siamo qui a stracciarci i vestiti, a ululare alla luna No no e no. Ma è anche vero che ancora nulla è perduto. Da gennaio lo spostano al venerdì. Ok. Ma, dicono, è in lotta con Lie to me. Ne rimarrà…

Continua

9

Le scioccanti rivelazioni che fan tremare le cancellerie occidentali: ma quale WikiLeaks, Nadia Macrì!

 E alla fine il colpaccio lo fanno Maria Latella e Sky Tg24, che intervistano Nadia Macrì, la escort in pensione di cui ci eravamo già occupati (tra una scopa e uno strofinaccio). E in quest’intervista, esclusiva, esplosiva, Nadia Macrì fa delle rivelazioni scioccanti. Roba da far tremare i polsi, altro che WikiLeaks. “Con Berlusconi una…

Continua

15

Mio, il nuovo bellissimo singolo del bravissimo cantante Valerio Scanu: firma anche tu la petizione anti-oblio!

 Amici. Questa settimana la nostra rubrica sulla Buona, Grande Musica Italiana si colora di dramma. Valerio Scanu. Sì quello che ha vinto Sanremo, quello che sforna album come i ricci: siamo già al terzo, Parto da qui. Dramma? Quale dramma? Niente, il disco ha debuttato alla numero 2, ma la settimana successiva è precipitato alla…

Continua

1 2 3 6