TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

8

L’arte di annacarsi – Roberto Alajmo

 

annacarsiAnnacare e annacarsi, cioè affrettarsi e tergiversare, allo stesso tempo. Un verbo intraducibile che significa una cosa e il suo contrario. Il massimo del movimento col minimo di spostamento.

Ho già parlato di Roberto Alajmo, e bene. “Palermo è una cipolla”, uscito qualche anno fa, è un imprescindibile testo per chiunque abbia visitato o abbia intenzione di visitare Palermo (ma anche per gli stessi palermitani).
“L’arte di annacarsi, un viaggio in Sicilia” costituisce l’ennesima dimostrazione di quanto Alajmo, oggi, sia forse l’unico in grado di raccontare la Sicilia per quello che è: riflessioni, spunti, aneddoti, racconti storici, tutto condito da uno uno stile sapido e riflessivo allo stesso tempo. Il libro è costruito come un viaggio, brevi capitoli che da Marsala, Calatafimi e Garibaldi, passando per San Vito Lo Capo e il cous cous, arrivano fino a Messina, una delle tante conclusioni possibili.

“I siciliani si lamentano parecchio, soprattutto delle condizioni di vita, del caldo, del governo; tanto che il viaggiatore qualche volta sarebbe portato a unirsi alle lamentele. Errore: gli abitanti dell’isola ritengono di possedere il monopolio della lamentazione, e non tollerano ingerenze esterne. Forse, addirittura, si lamentano nella speranza di essere smentiti. Per ogni evenienza, meglio attenersi a questa prudenza: contraddire sempre i siciliani quando parlano male di se stessi.”

cose di sicilialibrirecensioniRoberto Alajmo

TuttoFaMedia • luglio 11


Previous Post

Next Post

Comments

  1. LaVostraProf luglio 11 - 09:25

    Messo in lista :-)

  2. Falloppio luglio 11 - 10:24

    Interessante….presto torno a casa (the place where I belong) cercavo qualche idea-libro non troppo impegnativo: giusto per annacarsi (just for hammocking).

  3. yetbutaname luglio 11 - 10:36

    sono i rudimenti dell'arte di convivere, credo
    in Sicilia e anche nel resto del mondo
    comunque il libro lo prendo

  4. viadellaviola luglio 11 - 10:45

    bravo tfm. è talemente bello che riesco a venderlo anche in toscana.
    essì, poi solo gli autoctoni posso parlar male di casa loro, vale per tuttiilmondo!

  5. Grace83 luglio 11 - 13:22

    grazie mille, anche perchè DEVO assolutamente tornare in sicilia.

  6. utente anonimo luglio 13 - 09:55

    Quindi Palermo è come Shrek?

  7. TuttoFaMedia luglio 13 - 13:30

    *shrek mangia le arancine?

  8. utente anonimo luglio 13 - 19:17

    Solo d'inverno, quando sono di stagione.
    Clem

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>