TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

12

Brandon Flowers dei Killers si mette a fare il solista con “Crossfire”

 

brandon-flowersil frontman dei killers, brandon flauah (che è del 1981, ricordiamolo sempre), ha deciso di mollare il gruppo e iniziare una “solo-career”. lo scorso 21 giugno è stato released “crossfire”, il primo singolo dell’album “flamingo”, che invece uscirà il prossimo settembre.

ora io dico questo. vuoi fare il solista? benissimo. ma a quel punto devi fare qualcosa che non deve far pensare al gruppo di partenza. altrimenti a me me pare solo ‘na b-side, il famoso scarto nel cassetto. come d’altronde è questa “crossfire”. insomma, o fai come john frusciante o finisci come dave gahan e pino beccaria. e non va mica bene.

music makes the peoplenews

TuttoFaMedia • giugno 30


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo giugno 30 - 11:36

    oddio pino! dove lo hai ripescato a questo!
    comunque il suon dei killers/brandon (che poi dei killers conoscevo solo lui,quindi non è che per me la cosa cambi molto) mi piace molto.
    emilia20

  2. LaVostraProf giugno 30 - 14:40

    Dal profondo del cuore, da una lettrice di Enrico Brizzi quando ancora era uscito con Transeuropa,
    grazie di avermi fatto conoscere quel tizio che era uscito dal gruppo :-)

    (no, non ci avevo mai pensato di cercarmelo da me .-)

  3. TuttoFaMedia giugno 30 - 14:42

    *Emilia: se questo fosse vero amoreee

    *Prof: eheh, anche se Brizzi cambiò il nome da John a Jack. Bello quel libro, gli devo molto, cioè il me adolescente gli deve molto

  4. utente anonimo giugno 30 - 15:26

    ma a quanto pare crossfire,e credo buona parte delle canzoni che saranno presenti nell'album,sono canzoni dei killers,ma dato che gli altri tre volevano prendersi una pausa,brandon le pubblicherà a nome suo.
    però dato che poi una volta uscito il cd il gruppo si riformerà,non capisco la sua necessità di "voglio provare a fare il solista".

  5. TuttoFaMedia giugno 30 - 17:14

    *Dani: grazie per il retroscena, allora. si vede che erano stanchi, poverini

  6. utente anonimo giugno 30 - 17:26

    anche se dopo quella mezza ciofeca di day&age DOVEVANO rimettersi all'opera e cercare di fare qualcosa di buono,invece probabilmente si sono detti:abbiamo già fatto una mezza minchiatona,evitiamo di farne altre a breve termine.
    va bè aspettiamo comunque l'uscita di flamingo che peggio di are we human or are we denzah non potrà essere..spero

  7. TuttoFaMedia giugno 30 - 22:55

    *dani: a me piacque molto. al concerto mi scatenai molto, anche ;)

  8. utente anonimo luglio 1 - 11:39

    c'è da dire che live canzoni come spaceman e a dustland fairy tale rendono parecchio,però non so,col passare del tempo trovo che day&age sia un pesante passo indietro rispetto agli altre due..sarà che ho adorato talmente tanto sam's town ;) tieni conto che comunque i killers sono il mio gruppo preferito,quindi anche se per me è stato un mezzo passo falso glielo perdono anyway ;)

  9. TuttoFaMedia luglio 1 - 14:24

    *Ah beh sì, sam's town è talmente maravilloso che in confronto niente. 4 capolavori netti netti. evah.

  10. octopus9irl luglio 1 - 16:25

    pinoooooooooooooooo <3 !

  11. utente anonimo luglio 9 - 13:06

    Buondì!
    Volevo solo dire una cosa…che io ne sappia brandon flowers non ha intenzione di abbandonare il gruppo…e poi non ci vedo niente di male se ha voluto fare un cd da solo
    posso solo dire, forse un po' egoisticamente, che per me basta che non lasci i killers…

  12. TuttoFaMedia luglio 9 - 14:05

    *Interessantissimo contributo, grazie! Ciao!

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>