TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

32

The Bignamino of Lost 6×15, ovvero “Cari Gècobabbeo e Special One, ricordatevi: tira più un pelo di LUCE che un carro di buoi”

 

due cose che avevo dimenticato nell’analisi di ieri:
1) ho avuto un’illuminazione: bengiamin è complice di farlocke e scopriremo che la sua era una finta redenzione
2) proprietà transitiva. claudia la madre vera, la madre usurpatrice e gècob mi ricordano tanto clèr, cheit e aron. christian in quanto nonno di aron è dunque Dio. tutti d’accordo, no?

e questa era l’anteprima. adesso, come sempre, the bignamino può cominciare (qui gli altri bignamini):

gècob6×15, across the sea: dove eravamo rimasti? boh. mare. oceano. acqua. pezzi di legno. pezzi di barca? di zattera? spunta un braccio. ritorna prestigioso momento di prestigioso telefilm: E MO’ QUESTA CHI CAZZO E’? sun? said vestito da donna? ilana risuscitata tanto qui c’è un RISUSCITA RISUSCITA generale? isavela morta? flo la piccola robinson? ora siamo su quest’isolaa poche le comoditàà ma come in una grande favolaa noi viviamo in libertàà.

no. è una donna giovane. ha un vestito rosso. si ritrova spiaggiata sul bagnasciuga, mezza morta. mezza viva. po’ morta po’ viva. è gravida. si alza. SENZA ALCUN MOTIVO donna gravida invece di rimanersene sulla spiaggia a pigliarsi un poco di sole che è pallida o che ne so pescare qualche spigola da farsi arrosto, si inoltra nella giungla. ma dove t’avvii? ma non te l’hanno mai detto che quando fai naufragio non ci si INOLTRA MAI nella giungla? è proprio l’ABC dei prodotti finzionali che iniziano per isola e finiscono per deserta! ma poi, se proprio devi, lo fai con quelle scarpe infradito scomodissime di mercatino? niente, questo personaggio è appena entrato nel telefilm e già spicca per la sua ottusità. e tutti sappiamo cosa succede ai personaggi ottusi e inutili di prestigioso telefilm di nome lost (spoiler).
insomma cammina cammina sempre incinta e sempre scema arriva in un posto che assomiglia alle gole dell’alcantara di sicilia. invece di starsene quieta a godersi il paesaggio che fa? si china e si mette a bere acqua. mai abbassare gli occhi nella giungla, cretinah! infatti quando li alza: AHHHHH e TU CHI CAZZO SEI? una donna anziana vestita -malissimo- con una tunica azzurra sotto una tunica color sabbia e con i capelli tenuti assieme da un bastoncino di legno -ah la moda degli anni ’90!- comincia a parlare una strana lingua. latinorum? esperanto? boh sta di fatto che donna gravida e scimunita LA CAPISCE. come stai? chiede donna anziana. GRAZIE, risponde IN anglo-latin-espagnol la donna giovane. poi uno dice che lost è complicato e non si capisce una minchia! grazie al cazzo, parlano otto lingue INVENTATE contemporaneamente!

com’è come non è donna anziana e donna giovane si ritrovano in una grotta. donna anziana sta preparando il PESTO alla GENOVESE che l’acqua sta bollendo. con in mano un mortaio smadonna che le manca il basilico. cazzo, non l’hanno ancora inventato! donna giovane sta morendo di fame e così si sbrana pezzi di pesce morto. donna anziana la guarda di sottecchi con occhi invidiosi e giudicanti e le si rivolge in strana lingua: deficiente, come ti chiami? donna giovane detta anche bonjour finesse si pulisce il mento con il dorso della mano, poi fa un enorme rutto e risponde: CLAUDIA. burp. ah ma che bel nome! risponde ALL’IMPROVVISO IN INGLESE donna anziana. claudia scoppia a ridere: e potevi dirlo prima che parlavi inglese! io l’ho studiato otto anni! certo è un po’ che non lo parlo ma insomma dov’è il resto della tua gente? donna anziana: SONO SOLA. e qua, uno dotato di un minimo di raziocinio, di fronte a una pazza che vive da sola in una grotta e si cucina il pesto, si sarebbe congedato inventandosi una scusa. invece claudia, che è una cretina, continua a fare domande: e come sei arrivata qui, di grazia? donna anziana, con la voce sempre più inquietante: nello stesso modo in cui ci sei arrivata tu, dolcezza. ACCADDE. scatta la musica dei film horror ma niente, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. claudia: e da quanto temp- ma donna anziana non la lascia finire: ma farti un PADELLINO di cazzi tua no eh? che STRACCIAPALLE! senti claudia io e te stiamo partendo col piede sbagliato. sappi che ogni domanda a cui risponderò porterà a un’altra domanda. ringrazia che sei ancora VIVA.
a quel punto claudia, malgrado la sua rara stupidità, intuisce che forse è il caso di tacere. ma *proprio in quel momento* comincia a mugolare: ahhh mmmm ahhh mmmm. sono tutta bagnata fradicia! donna anziana: ti stai eccitando? ma se ancora non ti ho fatto niente! claudia: HE’S COMING. insomma parli del diavolo e spuntando le corna. inizia il travaglio. donna anziana, che ricordiamolo oltre a sapere cento lingue, a cucinare benissimo, è anche provetta levatrice, insomma all’improvviso nasce UN BAMBINO: bianco, chiaro, silenzioso, pulito che pare lavato con la candeggina. claudia è felice: gècob, il suo nome è gècob! ora, potremmo interrogarci a lungo sul perché una donna latin-ispanofona debba chiamare suo figlio gècob e non -che ne so- JAIME o JAGO ma non c’è tempo, sta per nascere un altro BAMBINO. che è pieno di peli, fa un casino della madonna e, soprattutto, è di colore: che zoccola! esclama donna anziana. ma poi vede che è solo sporco di schifo e cattiveria, gli sputa di sopra, lo pulisce un poco e lo mette accanto a gècob. come lo chiamiamo? chiede donna anziana. claudia: non lo so, la mia intelligenza limitata ha finito la fantasia. donna anziana: vabbè, almeno non corrono il rischio di essere scambiati nella culla. claudia: posso vedere i miei figli? donna anziana: certo, ma prima ti ammazzo a PIETRATE.

sigla? sigla.

esterno spiaggia, giorno. le onde sbattono sulla sabbia bruciata dal sole. un ragazzino in piena pubertà trova un astuccio con delle pietre dentro. si siede su un tronco. arriva gècob, che ha anche lui tredici anni. gècob: fratello senza nome amatissimo, in cosa stai impegnando il tuo preziosissimo tempo? fratello: minchia che palle, ma sempre in mezzo ai piedi devi stare? sei peggio di una cozza tra le chiappe! gioco a “pietra bianca pietra nera”. gècob: e chi te l’ha insegnato? fratello senza nome: ma fatti i cazzi tuoi, coglione! gècob: ti prego ti prego ti prego mi spieghi come si gioca? fratello senza nome: gècob, tu hai il raro dono di sfinire le persone in un nanosecondo! va bene te lo spiego! però tu giura che non lo dici a madre, sai come è fatta! quando scopre che OSIAMO GIOCARE sai come reagisce, quella PAZZA!
gècob torna a grotta. qui trova madre che sta canticchiando uno strano motivetto che fa: cos’è cos’è che fa andare la filanda è chiara la faccenda son quelle come me! ahi l’amore ahi l’amore! gècob le si avvicina alle spalle: MADAH, ma perchè canti le canzoni di MILVA? ma sei PAZZA? madah si piglia uno spavento e si volta, furibonda: gècobabbeo! ti ho detto mille volte di annunciarti prima di rivolgermi la parola! dove sei stato! gècob, nonostante il giuramento, diventa tutto rosso e crolla subito, senza nemmeno le solite cinghiate di tortura: ero alla spiaggia a giocare con l’altro tuo figlio ma ti giuro io non volevo è stata una sua idea quello è cattivo è sangue pazzo. madah: TACI gècobabbeo!

sulla spiaggia figlio senza nome sta divertendosi un casino nel suo gioco preferito: fissare il vuoto. toma toma cacchia cacchia arriva madah alle sue spalle: mi posso unire a te? figlio senza nome sbuffa: se proprio devi. madah: gècob mi ha detto tutto. figlio: che ragazzino inutile... la solita rana dalla bocca larga. madah: guarda, non so da chi diavolo ha preso! fa venire il diabete per quanto è buono quel babbeo, non è come te. figlio senza nome, permaloso come nessuno e subito pronto a fare polemica: che vorresti dire? eh? eh? come sono io? eh? eh? madah: sì ma stai calmo! volevo dire che you’re so special! figlio: special? madah: giuro. anzi, siccome hai tredici anni e ancora non ti ho dato un nome, da oggi ti chiamerò THE SPECIAL ONE. special one: ma non è che poi gècob si offende? madah: ma chi se ne stracatafotte di quel babbeo!

esterno giungla, giorno.gècobabbeo e special one stanno giocando a “SCUOIA SCUOIA il cinghialone” quando incappano in alcuni cavernicoli subumani pelosi della preistoria. terrorizzati che non hanno mai visto altro essere umano all’infuori di MADRE scappano e vanno da madre: madah madah gente come noi! madah: no, non è gente come noi che ancora si vuol bene! noi siamo qui per una ragione! special one: ragione? quale ragione? madre: ve lo dico dopo, prima giochiamo a MOSCA CIECA.
insomma madre li porta in un posto bellissimo, in un grande prato verde dove nascono speranze. c’è anche un torrentello e una grotta da cui esce un chiarore pazzesco. madre: ragazzi miei, ecco a voi THE LUCE. the luce is the reason, la ragione. gècobabbeo e special one, in coro, tutti emozionati: c’è una ragione che cresce in noi e una paura che nasce, l’imponderabile confonde la mente! madre: noh! non abbiate paura, THE LUCE è bellissima, però ci sono alcune regole da rispettare: uno) non traditemi mai ho fede in voi due) non entrateci mai, dentro THE LUCE tre) non fatela mai VEDERE a nessuno. al massimo una sbirciatina, ma mai fino in fondo! gli uomini vivono solo per QUELLA COSA, la vogliono, la BRAMANO, arrivano, combattono, distruggono, corrompono, sempre e solo per AVERLA. ma noi, noi non gliela daremo mai! special one: madah, scusa, di cosa stiamo parlando, esattamente? madah: ragazzi miei, ricordatevi, tira più un pelo di LUCE che un carro di buoi! ma io non potrò proteggerla per sempre, prima o poi toccherà a uno di voi. gècob e special si guardano negli occhi, occhi iniettati di sangue e fuoco: apriamo il televoto, chi vuoi che sia il nuovo PROTETTORE?

esterno spiaggia, giorno, anni dopo. gècobabbeo e special one stanno giocando a gioco in scatola ravensburger “pietra nera pietra bianca”. gècob: ma non vale! stai imbrogliando! special: senti le regole le cambio quando mi pare, faccio quello che voglio. se vuoi un giorno ti inventi un gioco tuo con le tue regole, ora non rompere minchia e fai la tua mossa! in quel momento special sbianca in volto. gècob: what? sembra tu abbia visto un fantasma! infatti special ha visto il fantasma di claudia MORTA. così corre nella giungla lasciando gècob solo come un babbeo. claudia morta: special, vieni, ti devo far vedere UNA COSA. special che, ricordiamolo, è pur sempre un tredicenne in calore che non ne ha mai vista UNA, la segue, pensando tra sè e sè: vabbè perdere la verginità con un fantasma non è il massimo della vita ma non stiamo a sottilizzare. claudia in quanto morta e fantasma, lo legge nel pensiero: ehi ragazzino non fare i pensieri zozzi, io sono tua MADRE! special è spiazzato: ma no, mia madre è quella donna anziana po’ pazza che ascolta milva! claudia: quella non è madre, è madrina! io sono l’unica madre!

interno grotta, notte. special sveglia gècob: seguimi, troglodita! gècob che è b&b, buono e babbeo, lo segue nel cuore della notte. poi a un certo punto, si ridesta: senti vabbè che sono scemo, ma dove caspiterina stiamo andando? special: via! via da quella stronza! gècob: scusa ma di chi parli? special: di quella BUTTANA di TUA MADRE. gècob: a parte che è anche tua madre, ma come osi parlare di lei così? special: perché lei non è nostra madre! è un’usurpatrice! hai presente quel telefilm assurdo dove succedono un sacco di cose strane, quel telefilm che scarichiamo ogni mercoledì mattina al TORRENTe? gècob: ma chi, lost? special: quello! hai presente quando cheit e gli altri oceanic tornano nella vita vera e lei finge che aron è suo figlio quando tutti sappiamo che è figlio di clèr? gècob casca dalla nuvole: ma che c’entrano ora cheit, aron e clèr, per una volta che siamo noi e solo noi i protagonisti della puntata! special: vabbè ma che ti parlo a fare, minchione. tornatene a casa, figlio di TROIA! gècob: perdindirindina! non parlare così di mia madre! e gli si tuffa addosso: cattivone! e giù mazzate. in quel momento arriva madre che li separa. special le sputa in faccia quattro o cinque denti che gècob gli ha rotto: vaffanculo! ammazzasti a mia vera madre! madah: chi te l’ha detto! special: mi è apparsa da morta! madah: ma tu a chi credi? a un fantasma o a me? special: indovina! comunque, ti comunico che me ne vado! madah: figlio, ricorda che tu non potrai MAI lasciare l’isola. special: ma vaffanculo! ti farò vedere di cosa sono capace, quantevvero che mi chiamo SPECIAL ONE, o MIB, O FARLOCKE! e se ne va.

interno grotta, ?, ottomila anni dopo (o prima, o durante ma in ogni caso la questura dice che sono passati solo 30 anni). gècob è cresciuto, ora fa il BADANTE di madah e canticchia anche lui la canzone della filanda. madah prepara il pesto alla siciliana che nel frattempo hanno inventato i pomodori. gècob: madah vado a farmi una passeggiata.

stesso tronco, stesso mare. special è cresciuto, è sporco, non si lava da secoli, ha i capelli brizzolati ed è sempre più paranoico. gècob ha la stempiatura ma in compenso sa di badedas noir e in più madah gli lava sempre i vestiti col coccolino. insomma dopo ottomila anni si  vogliono ancora bene. si vedono di nascosto e giocano a “pietra nera pietra bianca”. special: senti gècob io mi sarei scassato the minchia di questa isola del cazzo. basta me ne vado. ho appena trovato un modo GENIALE. gècobino, vieni con me, te ne prego. gècob: ma io ci sto bene qui, è casa mia!

gècob torna alla grotta. madah, dopo essersi passata il somatoline e un poco di fango guam, sta ora facendosi uno scrub alle cosce: maledetta cellulite! ah gècob sei tornato? non ti avevo sentito! ma che hai? che è quella faccia? gècob, incapace di mentire: madah ho visto special. se ne sta andando per sempre.

madah, sempre toma toma cacchia cacchia, raggiunge special dentro a un pozzo: bubu settete! special che era sovrappensiero che stava cucinando un poco di PIETRE in una padella, gli viene un mezzo infarto: madah, ma che cazzo fai? ma sono scherzi da fare dopo trentanni che non ci vediamo? madah: senti un uccellino scemo mi ha detto che te ne vai. io te lo dico, special, secondo me stai affà ‘na cazzata. special: ah sì? guarda! si volta verso la parete del pozzo, sposta una mattonella e appare THE LUCE. madah vede una ruota: cos’è questa? special: UNA RUOTA. mi aiuterà ad andarmene. madah: ah sì e come? GIRI LA RUOTA? ahahah! special, paranoico: senti ma che ti pare che siccome ho la quinta elementare non sono capace di elaborare un sistema ipermoderno e futuristico? madah: sì ma rilassati! special: ho inventato un modo per collegare la ruota a un SISTEMA che incanala the luce e the wadah. madah: e poi? segue attimo di sospensione. miliardi di spettatori: infatti! E POI? special: che domande! l’hai detto tu che sono special, no? madah: ok basta m’arèndo. figlio mio è giusto che tu voglia spiccare il volo e lasciare il nido, addio figlio mio, fatti abbracciare. special: oh sono contento che finalm- ma siccome una STRONZA è per sempre, madah lancia un urlo belluino: PER LA FORZA DI GREYSKULL IO TI AMMAZZO! e sbatte la testa di suo figlio contro il muro.

esterno notte, giungla. madah ha portato gècob a vedere THE LUCE. momento di investitura: gècob, tocca a te proteggerla, adesso. il mio tempo sta per scadere. gècob annuisce. poi madah, per festeggiare, tira fuori una bottiglia di corvo rosso del 1823 che teneva in fresco nel torrente -lo stesso che gècob farà bere a ricardus in 6×09-, poi madre recita parole a cazzo di cane e lo fa bere a gècob. gècobabbeo ci casca e beve. madah scoppia a ridere: ahaha mo’ so’ cazzi tua! sfiga tua! sòra tua! finalmente ho trovato uno stronzo a cui passare questa merda di isola! ah che liberazione, non ne potevo più. gècob, furioso: era tutto un trucco! mi hai ingannato!

giungla, giorno. special non era morto. si risveglia. sporco, sanguinante e puzzolente. un rottame. il pozzo è stato interrato. da lontano vede del FUMO NERO in aria. il villaggio a ferro e a fuoco. gli amici sono morti. THE STRAGE. trova l’astuccio con il giochino di società “pietra nera pietra bianca”: brutta troia di merda dove sei!

special arriva di nascosto alla grotta. madah è sola, capisce che è giunto il momento. DAL NULLA sbuca il coltello di dogen che si va a infilare nella schiena di madah. è special, che poi se ne pente subito. madah, moribondah: grazie, special. mi togli un peso. finalmente mòro. special: no, non muorire! perché? perché? ma madah spira. *proprio in quel momento* compare gècob che era andato a raccogliere la legna. gècob capisce tutto e piglia a mazzate special. fuori di testa, lo trascina fino a THE LUCE: te ne vuoi andare, eh? pezzo di matricida di merda? e allora vattene affanculo! gli dà un calcio nel sedere e lo butta inda LUCE. special viene risucchiato. finché una cosa strana si libra in cielo. signore e signori avete appena assistito alla GENESI DI FUMO NERO: smokey in the sky.

dopo il fratellicidio gècob va a lavarsi le mani che è sporco di sangue. trova cadavere di special. lo accarezza: aim sossòrri! capisce che tutti, anche i più stronzi, sono degni di sepoltura. e così torna a grotta, che da questo momento in poi chiameremo OBITORIO. mette uno accanto all’altro i cadaveri di madah e special e anche il sacchettino con pietra nera e pietra bianca. molto triste. parte flashback, già fu flashforward ma anche flashsideway, volendo, di giààààc mezzo nudo e cheit profumiera che trovano gli scheletri mentre sopraggiunge giònlòc, quel povero sfigato di giònlòc che dice: ecco i nostri adamo ed eva, mentre giàààc si mette le pietre nelle mutande. insomma dopo aver accontentato i fan cagacazzi di lost, torniamo su gècob, rimasto da solo dopo il doppio omicidio, tipico di ogni sana famiglia che si rispetti: goodbye bradah, goodbye!

goodbye? sei proprio sicuro, gècobabbeo?

lost in losttelefilmthe bignamino

TuttoFaMedia • maggio 14


Previous Post

Next Post

Comments

  1. emmeblog maggio 14 - 18:21

    oh, sono d'accordo più o meno su tutto: isola che scompare sotto il mare causa fuga di mib, e (come detto da tempo) realtà parallela che è conseguente a tale evento.
    ed è vero pure che, nonostante la conclamata stolidaggine (?) di giacobbo, non si possa dimenticare il passato (futuro/presente/boh) da piccolo stragista di special/mib/farlock.
    e temo anch'io che ben sia un cattiverrimo nascosto (e piangerò, se così fosse).

    epperò devo ancora decidere cosa pensarne.
    come per la divisione manichea: non capisco se questo rimescolamento di intenti e caratteri sia un bene (perché davvero ci allontana dalla minchiata bene vs. male assoluti) o se sia puramente una paraculaggine di superficie.

    il grande BOH (e sì, ok, è il bello di lost. ma troppi "ma", troppi "ma").

  2. utente anonimo maggio 14 - 18:47

    Se Ben si rivelasse ciò che dici sarei contenterrima. Non lo posso vedere ridotto così, mi si stringe il cuore a pensare a quant'era machiavellico ai bei tempi e a quant'è succube e depresso e inutile ora!
    "I always have a plan" eeehhh (sospiro)
    LB

  3. utente anonimo maggio 14 - 18:54

    Uh nononono, fermi tutti, ho appena avuto un'illuminazione! Mi sono ricordata di una puntata di quelle un po' inutili della terza serie, in cui Hugo dice a Sawyer qualcosa sull'essere il leader e comportarsi come tale, perché che anche se non vuole esserlo lo è. Uhmmm… e Hugo è quello che vede Jacob… muuumble! Mi sto ingrippando sul fatto che potrebbe essere Sawyer alla fine l'eletto, anche perché blacksmoke ci si è particolarmente a tirarselo dalla sua parte… (e meno male che non volevo più scervellarmi fino alla fine! :D )
    LB again

  4. utente anonimo maggio 14 - 19:27

    Io continuo a sperare in un èppi ending. E mainchia! mica ricordavo che ricardus si sgargarozzava il corvo rosso.
    Indi è il vinello che ti rende eterno forevah? O che ti rende protettore di the luce?
    Ma(da)h!

    Manu

  5. utente anonimo maggio 14 - 20:25

    TFM tu sei un genio (te l'ho già detto vero?) 
    non ho parole per esprimerti la mia gratitudine, perché mi fai fare sempre delle ottime e sane risate.
     Lost senza i tuoi post, per me, sarebbe qualcosa di meno.
    Piango all'idea che ne farai solo altri due.
    :(  
    p.s ho smesso di pensare alle possibili soluzioni finalp due giorni fa, che sennò mi scoppia il cervello.
    Blonde

  6. utente anonimo maggio 14 - 20:32

    Ma siete sicuri che era "smokey in the sky" ?
    A me sembrava molto più "Smokey on the water"

  7. utente anonimo maggio 15 - 01:59

    Un'altro motivo per cui sappiamo da subito che Claudia muore e' perche' indossa una red… skirt.
    Come Frogurt quando finisce impalato.
    La questura dice che son 30 anni: stupenda.
    Divertentissimo, grazie!
    Clem

  8. utente anonimo maggio 15 - 02:23

    un solo appunto: claudia la madre vera e la madre usurpatrice ad inizio puntata parlano entrambe latino, nessuno parla spagnolo.
    questo me l'ha spiegato mia sorella che lo studia da cinque anni, il latino. io so dire solo rosa rosae quindi non ci provo neanche a dimostrarvelo!

    .il moralizzatore.

  9. utente anonimo maggio 15 - 10:46

    Essendo ambientato nel 43 d.C. è impossibile che sia spagnolo. È latino e Claudia dice "gratias", "grazias" appunto :)

  10. utente anonimo maggio 15 - 11:59

    Mhà, io ero uno di quelli che non aveva mai visto Lost, ho guardato tutte e 6 le serie in 10 giorni, quasi fosse un film unico.

    Con questa puntata a me è sembrato di NON guardare Lost ma una sorta di mobisode, o qualcosa che era più simile una puntata di Hercules o Xena, uno spiegone che non spiega nulla, anzi mette in risalto soltato incongrueze e forzature.

    Veramente una ciofeca di puntata, avrei preferito che il FUMO NERO rimanesse un mistero, piuttosto che scoprire che è la SCORREGGIA di una grotta.

    Veramente una brutta caduta di stile, che fa scendere in picchiata la qualità di questo telefilm, già in discesa per tutta la sesta stagione.

    Continuerò a vederlo poichè siamo ormai alla fine, ma senza nessun entusiamo, anzi quasi con repulsione.

    Che amarezza.

  11. TuttoFaMedia maggio 15 - 12:17

    *Emme: il grande boh. d'altronde devono tenere alta la temperatura fino alla fine.

    *LB: Bengiamin, Emerson grandissimo attore immensissimo

    *LB: ed ecco che esce la tua sòia-groupità ;)

    *Manu: il vino. forse va bevuto alla fonte per essere the prothetthore. boh. sarebbe un bel colpo di scena se alla fine la chiave fosse davvero RICARDUS

    *Blonde: grazie, davvero. detto da te, lo sai che. che poi io possa aver arricchito la lost-experience di alcuni di voi mi riempie di molto orgoglio. e per una volta sono serissimo.

    *6: mi serviva per l'allitterazione e per la citazione ;)

    *Clem: cos'è la skirt? il vestitone largo?

    *Moralizzatore: sìsì me ne ero accorto. alla seconda visione effettivamente ho ascoltato meglio e quel "gratias" non era "gracias". nel bignamino ho preferito lasciare la "confusione": mi serviva per l'effetto finale e per l'interazione tra le due cretine.

    *9: gracias anche a te per la precisazione, ma non credo sia il 43 d.c altrimenti che MINCHIA c'entra l'inglese? :) d'altronde possono parlare il latino del 43 d.c  ma essere in un'altra epoca.
    poi volevo chiarire una cosa: nel bignamino non cerco la fedeltà con il "testo" originale. è proprio uno dei fondamenti del bignamino. l'invenzione mescolata con la riscrittura parodica. come avrai notato c'è gente che si cucina la pasta al pesto su un'isola deserta :D

    *10: ehhhh addirittura repulsione? dai, sii più indulgente verso te stesso, altrimenti che senso ha avuto la tua IMPRESA EROICA? ma sul serio 6 serie in 10 giorni? credo tu abbia battuto ogni record del mondo dei mondi paralleli alternativi reali finti e inventati

  12. utente anonimo maggio 15 - 13:00

    Ahah no, non è la groupità, anzi da grupi non è che mi piacerebbe tanto questa soluzione. Però sempre di più della soluzione Jack=Jacob, trooooooooppissimo banalissima… Comunque ripensando al passato, ai rapporti fra i due, al fatto che c'è stato un continuo scambiarsi il ruolo di quello che voleva a tutti i costi tornare nel mondo e quello che voleva restare… uno dei due è, per forza! Ricardus mi sembrerebbe un po' forzato… credo che continuerà a fare il segretario del custode :D

  13. utente anonimo maggio 15 - 14:19

    AVVISO: se la formattazione se ne va a santiddio e gli schemi non hanno senso, riposterò questo commento con le immagini.
    Blogger avvisato, mezzo salvato.

    Da una serie di pensieri nati da alcune riflessioni di TFM, in particolare il fatto che farlòc riesca a far decedere tutto il cast, compresi coprotagonisti, comparse ed orsi polari, che cerchi di farsi un viaggetto across the sea e questo fa scoppiare l'ira di christian dio facendo affondare l'isola, insomma partendo da ciò, sostengo altrociò:

    La realtà parallela dei flashsideways non è manco per un cazzo alternativa (come diceva il buon TFM), bensì è il prodotto del bordello che si crea facendo affondare l'isola. Ma non è detto che, come dice TFM, il casino scoppi perchè farlòc vince ma non riesce in tutto per qualche tranello di qualcuno, potrebbe anche succedere un casino perchè riesce in tutto, vedremo poi. In entrambi i casi, tutto si annulla ed il 2004 della realtà alternativa non è su un'altra linea temporale, ma si sovrappone a quella che già conosciamo.
    Nel senso che abbiamo pensato questo:

                         ___>>>____________2004  ___________________…
                        /                                     alternativo
                       /
            bùm bomba H
    1975 ————————————-bùm 2004———–bùm 2007——?
    dharma

    e invece è questo:
                                                                 ___<<<__si torna al 2004 nei flashsideways_<<<_
                                                                                                                                                            
                                                                                                                                                             
    1975 ————————————-bùm 2004———–bùm 2007——farlòc vince, scoppia un casino e si annulla tutto

    Se così fosse, loro avrebbero quella specie di "deja vu" non perchè vissuti dai loro alter-ego nella realtà parallela, ma perchè li hanno vissuti loro stessi, in un 2004 passato, ora presente, che stanno rivivendo in maniera diversa.
    Sostengo che Farlòc sappia tutto questo accadrà, tanto che promette a cani e porci di poterli ricongiungere coi loro corrispettivi amati morti. Come Jacob, non può riportare in vita i morti, (e Ricardus ne risente molto) ma può riportare i vivi a quando ancora non erano morti.
    Quindi, se sa che questo accadrà, probabilmente è riuscito in tutto e per tutto nel suo intento.

    Grazie, enri kröger.

  14. utente anonimo maggio 15 - 14:45

    AVVISO: avevo avvisato.

    Da una serie di pensieri nati da alcune riflessioni di TFM, in particolare il fatto che farlòc riesca a far decedere tutto il cast, compresi coprotagonisti, comparse ed orsi polari, che cerchi di farsi un viaggetto across the sea e questo fa scoppiare l'ira di christian dio facendo affondare l'isola, insomma partendo da ciò, sostengo altrociò:

    La realtà parallela dei flashsideways non è manco per un cazzo alternativa (come diceva il buon TFM), bensì è il prodotto del bordello che si crea facendo affondare l'isola. Ma non è detto che, come dice TFM, il casino scoppi perchè farlòc vince ma non riesce in tutto per qualche tranello di qualcuno, potrebbe anche succedere un casino perchè riesce in tutto, vedremo poi. In entrambi i casi, tutto si annulla ed il 2004 della realtà alternativa non è su un'altra linea temporale, ma si sovrappone a quella che già conosciamo.
    Nel senso che abbiamo pensato questo:
    Linea temporale 1

    e invece è questo:
    Linea 2
    Se così fosse, loro avrebbero quella specie di "deja vu" non perchè vissuti dai loro alter-ego nella realtà parallela, ma perchè li hanno vissuti loro stessi, in un 2004 passato, ora presente, che stanno rivivendo in maniera diversa.
    Sostengo che Farlòc sappia tutto questo accadrà, tanto che promette a cani e porci di poterli ricongiungere coi loro corrispettivi amati morti. Come Jacob, non può riportare in vita i morti, (e Ricardus ne risente molto) ma può riportare i vivi a quando ancora non erano morti.
    Quindi, se sa che questo accadrà, probabilmente è riuscito in tutto e per tutto nel suo intento.

    Grazie, enri kröger.

  15. utente anonimo maggio 15 - 14:49

    TFM, cancella pure senza problemi quello con le linee temporali andate affancoolo, anzi, per favore.
    enri kröger

  16. utente anonimo maggio 15 - 14:52

    *TFM:

    si, una mia amica che lo segue da 6 anni mi ha prestato l'Hard Disk con tutte le 6 stagioni fino alla 6X12, c'ho messo 10 giorni filati in cui non ho avuto granchè da lavorare (lavoro freelance), quindi mi alzavo la mattina e mettevo lost fino alle 3 di notte con sole pause per i diversi bisogni biologici, poi le altre 3 puntate seguenti le ho scaricate mano a mano.

    Proprio perchè l'impresa è stata titanica e l'ho visto tutto d'un fiato, la visione della 13, 14 e 15 con le loro assurdità di sceneggiatura mi hanno davvero fatto cascare gli zebedei a terra.

    Consiglio a tutti la visione di STALKER e SOLARYS di Tarkosky per avere una idea di come si porta a conclusione una trama piena di cose da spiegare senza cadere nel ridicolo in cui sono caduti gli autori di lost.

  17. utente anonimo maggio 15 - 14:54

    col commento 13 mi è definitivamente esploso il cervello.

    Comunque, dopo aver rivisto la puntata son sempre più contenta di aver tifato per mib da subito. Come non mi pento di aver dato la mia fiducia a john locke e aver pensato che giàc fosse un minchiazzone. Certo, adesso tocca tifare per lui perché in gioco son rimasti il bovaro, la meretrice e cicciobombo.. ah e that pilot that looks like he stepped off the set from a Burt Reynolds movie. e quindi la scelta diventa forzata.

    comunque io resto dell'idea che le due mamme vengono dal futuro.
    Stizzo

  18. utente anonimo maggio 15 - 17:56

    Ma parallelismi con Rousseau naufraga incinta e Claudia naufraga incinta? (e Claire naufraga incinta?) secondo me è stata Mammà volontariamente a portarla (come non si sa) sull'isola, perché le servivano i creaturi, come ha fatto Jacob con i Losties e compagnia bella nei secoli dei secoli (compresi quelli che gli hanno costruito la statua; quelli che hanno costruito il tempio con la cuccia per Smokey etc etc – lo spiegheranno? meglio di no).

    Anche io ripensando a Riccardino Pane e Vino ho creduto che avesse ricevuto l'investitura in modo subdolo da Jacob.
    Comunque poco da fare ma amo Jacob (& Jack), cattivo o buono che sia; e quoto equivalenza  Jacob : MiB = Jack : Sawyer.

    1- appresi da Lostpedia che il nome di MiB era deciso per "Samuel", nel principio. Poi avranno cambiato idea, poi non so, poi sarai più informato di me.
    2- per me Aaron vince tutto il jackpot.

    Ilaria

  19. utente anonimo maggio 15 - 18:15

    Ma solo io ho notato che quando Claudia viene uccisa è ancora incinta? :O
    Giulia

  20. utente anonimo maggio 15 - 20:30

    Stalker e' una figgata.
    TFM: Skirt signfica gonna. Il mio era un assai clever ma assai malriuscito tentativo di gioco di parole tra redshirt e redskirt. Le redshirt sono i personaggi secondari di Star Trek, quelli che:
    "Okay, Spock, scendiamo sul pianeta irto di pericoi io, te, McCoy e IL LUOGOTENENTE ROSSI" il quale non si era mai visto prima e ovviamente nemmeno dopo si sarebbe mai piu' visto perche' veniva ucciso. Indossavano tutti una red shirt.
    Tra l'altro ne parla Charlie nella prima stagione, mi pare, in uno dei tanti momenti in cui sono a giro per la giungla.
    E non credo sia un caso che Frogurt indossi una redshirt quando muore.

  21. utente anonimo maggio 15 - 20:53

    1) Ma invece (notare che di sabato sera sono qui a farmi pipponi su Lost, sono messa male, malissimo)(ma Keamy a Che tempo che fa?), dicevo, nessuno ha pensato che Widmore potrebbe essere alleato con Farlocke? Tipo liberiamoci dei candidati così tu sarai libero di andartene e io di sfruttare La Luce?
    2) La teoria dei piani temporali qua sotto mi piace. Che poi è praticamente quella che avevo elaborato dopo il primo episodio, ma al contrario…
    LB che adesso si va a vedere Glee per dare una tregua al neurone

  22. TuttoFaMedia maggio 16 - 12:30

    *Enri: il tuo schemino è AWESOME. La lacrima su Juliet è la goccia che rende il vaso meraviglioso, è il 31 non più 30, è la ciliegia su Lost. Bravò!
    Sulla teoria dico solo: mi sa che abbiamo fatto bingo. Io ero convinto che i flashsideways fossero un "dopo" che ripartiva daccapo, qualcosa di cui loro avevano ovviamente memoria, tu dici che si vanno a sovrapporre e si torna indietro, ma pur sempre dopo. in quest'ottica faccio un ulteriore passo in avanti. mi pare di averlo già scritto, non ricordo dove: i primi cinque minuti di 6×01, con giààc e il segno sul collo potrebbero essere slegati da quello che vediamo sul volo 815, potrebbero essere un ajira bis, tipo. p.s. comunque io resto convinto che farlòc vince su tutta la linea, d'altrone hanno bisogno di una penultima puntata con il BOTTO TOTALE, in modo che il PIANETA sia costretto a vedere l'ultima puntata!

    *16: però non capisco. tanta fedeltà e tanta dedizione e tanta *severità*: forse vanno di pari passo in effetti, hai scommesso molto, ti senti di aver perso (lost?) altrettanto. dai non è detta l'ultima parola :)

    *Stizzo: no no io fiero invece di essere al fianco di giàààc da sempre. rivedendo su raidue le lost-night e vedendo minchione babbeo giònlòc (fa una cazzata dietro l'altra!) ancor di più! :D

    *Ilaria: ah certo, bravissima. Claudia, Russò, Clèer: the same copione.

    Samuele, Aronne. Chi sa qualcosa di cose di bibbia PARLI

    *Giulia: ahahah è vero! il pallone non era esploso :)

    *Clem: grazie, davvero. Io di Star Trek non ne ho MAI voluto sapere niente :) Sì lo so mi perdo molto, ma mi ha sempre fatto, come dire, antipatia. Quindi red is the colour. Senti ma tu guadi Fringe? Perché l'ultima puntata era RED e c'era anche Leonard Nimoy

    *LB: KEAMYda FAZIO è vero, che corto circuito! Potrebbero farsi la finta guerra, è vero, tipo D'Alema e Berlusconi, PD e PDL.

  23. utente anonimo maggio 16 - 17:21

    TFM, non ti seguo.
    Come potrebbe non essere l'815?

    Comunque, io vi copio'ncollo un paio di cose, voi pensateci.
    Da Wikipedia:

    "Nel primo dei libri di Samuele si racconta che sua madre, Anna, è sterile. Si reca allora presso il santuario di Silo per pregare il Signore. Ne ottiene miracolosamente un figlio che chiama Samuele e che consacra al Signore, con voto di nazireato [...]
    In seguito è lui che sceglie il primo re per il popolo ebraico Saul ed il suo successore Davide giocando un ruolo di primo piano nella nascita della monarchia in Israele."

    Per chiarire le idee, il nazireato è "la consacrazione a Dio con il conseguente voto di seguire alcuni rigidi precetti di vita; il consacrato è detto nazireo.

    Gli obblighi inerenti a questo voto sono illustrati nel libro dei Numeri 6,1-21: il nazireo non può bere vino, aceto né liquori, non può avere contatti con cadaveri e deve lasciarsi crescere i capelli.

    Normalmente il voto di nazireato è temporaneo: allo scadere del tempo prescritto, il nazireo offre un sacrificio a Dio e compie davanti a un sacerdote un rito [...]"

    Anche se dei parallelismi ci sono, io sostengo ancora molto di più Giacobbe ed Esaù, tanto più che un dato importante da premettere è che vivevano in una società matriarcale.

    Giacobbe era figlio di Isacco e di Rebecca, e fratello gemello di Esaù, che nacque però per primo. Esaù era il favorito di Isacco, mentre Giacobbe della madre Rebecca. Mentre Esaù divenne un cacciatore, Giacobbe mostrava un temperamento tranquillo.

    Con l'inganno Giacobbe riuscì ad acquistare da Esaù affamato la primogenitura in cambio di un piatto di lenticchie (Genesi 25, 29-34); in seguito, quando Isacco era in punto di morte, approfittando della momentanea assenza del gemello, carpì la benedizione prevista per Esaù indossando una pelliccia di animale, così da poter passare per il fratello, che era molto peloso.

    Sorvoliamo su quest'ultima precisazione sull'irsutismo di Esaù.
    Nonostante che Giacobbe sia un infame col fratello, diventò lui il padre dell'ebraismo, il santo per la chiesa cattolica. Lo stesso nome di Israele, del popolo e della terra ebraica, viene dal soprannome che aveva Giacobbe, pensate che onore. C'è confusione se sia stato dato da quel buontempone di Dio in quanto "shr", lottare, ed "el", Signore, o se sia stato dato dalla gente (ipotesi da scartare per insufficienza di prove, più facile che sia stato da Dio, per la chiesa ebraica e cattolica) in quanto "ish", uomo, "rahel", Rachele, che era la moglie, ovvero "Uomo di Rachele", matriarcalissimo.

    enri k.
    ricercatore di informazioni
    chiamare ore pasti.
     

  24. TuttoFaMedia maggio 17 - 11:44

    *Enri: mi spiego. Rivedendo i primi minuti di 6×01, dopo Jack e dopo l'isola inabissata  e la conseguente sigla mi pare di avvertire una qualche cesura. Per un attimo mi è balenata l'idea che quello che vediamo prima della sigla è slegato da quel che vediamo dopo. Che siano due momenti distinti (non dico prima o dopo, che sennò non ci capiamo più nulla).
    L'altro giorno anche io avevo riletto il passo della primogenitura in cambio del piatto di lenticchie (!). Comunque il riferimento che fai al matriarcato dovrebbe farci capire che almeno con le questioni relative a Madre non avremo ulteriori chiarimenti. Credo. Spero. Non so.

  25. utente anonimo maggio 17 - 13:52

    claudia nella prima scena e' luisa corna gettata in mare dall'elicoterro della produzione dell'isola dei famosi.

    iob

  26. utente anonimo maggio 17 - 14:10

    vorrei tornare un attimo all'inizio del bignamino, scusate.
    "claudia la madre vera, la madre usurpatrice e gècob mi ricordano tanto clèr, cheit e aron."
    occhei, ma nella famigliola c'è anche special, che non ha un corrispettivo nel 2004/2007. se per gecob prendiamo aaron, per special chi prendiamo? walt?
    e poi, se fosse vera la cosa dello schemino costruito da enri, vorrebbe dire che la storia continua a ripetersi in eterno. come nell'invenzione di morel. che copioni!

    ilaria

  27. utente anonimo maggio 17 - 15:15

    TFM: Nemmeno io ho mai guardato un granché di Star Trek. Ho guardato le vecchie puntate alla tele quand'ero malato alle elementari, e un po' di Next Gen. Ma ci son cose che si sanno :)
    Fringe: si, lo guardo, ma dopo essermi fatto "fregare" con Lost, ora guardo solo stagioni intere, o meglio, guardo stagioni che so essere terminate e quindi se rimango con il cliffhangerone posso guardare SUBITO quella dopo. Mi ha traumatizzato il pausone in mezzo alla terza stagione di Lost. Così ora mi rodo il fegato al massimo solo dopo la season finale. Quindi Fringe lo guardo, ma sto riguardando la prima stagione proprio in questio giorni, per ripassare, prima di iniziare la seconda.
    Clem

  28. utente anonimo maggio 17 - 18:28

    *TFM
    Si, ma nell'aereo pre sigla Jack non conosce Rose, ad esempio, e Bernard nel suo studio, mentre modella arcate dentarie con la plastilina, parlando dell'815 che hanno rpeso insieme fa riferimento a quel momento, quando jack chiacchierava con sua moglie.
    "Hey tu porco toglile le mani di dosso".

    *ilaria.
    Complimenti. Per Walt special.
    Complimenti. Per l'invenzione di Morel.
    Credo sia il delfino che li unisce.

    enri kröger
    Back to the future.

  29. TuttoFaMedia maggio 17 - 23:17

    *Tubbie: quindi c'era un prequel! l'elicottero!

    *Ilaria: è vero, manca special dal quadro. boh.

    *Clem: e infatti ora grazie a te io certe cose le so. ecco a che serve ibblò

    *Enri: hai ragione. la mia teoria è già finita nel cesso

  30. utente anonimo maggio 20 - 20:30

    un attimen, sento la necessità di mettere in chiaro una volta per tutte la questione dello switch latino-inglese così come si rivelata alla mia mente eletta (!).

    allora io la vedo così: claudia e madre conversano in un fluente latino perché i sig.ri Lost voglion farci capire che ci troviamo a long long time ago; poi dice ok tesori s'è capito che stiamo a duemila anni fa, non è che possiamo stare tutta la puntata a parlare in latino -che poi cajus jacopus fa meno effetto di j-j-jacob- quindi d'ora in poi facciamo finta che stiamo parlando in inglese. geniale no?

    ulteriore conferma della collocazione storica sta nel fatto che per risparmiare i sig.ri suddetti hanno riciclato i costumi di xena principessa guerriera (a questo proposito si noti la somiglianza tra madre e olimpia e tra le armature dei bracconieri very truci e l'indimenticato corilo).

    ah e poi ser TFM l'unica cosa che mi ha turbato nel bignamino è che da una persona di comprovata arguzia come te -ma chi ti conosce!- mi aspettavo che la cifra del resoconto delle vicende dei ggiovani jacob e special one sarebbe stato il riferimento ossessivo all'occupazione fissa dei ggiovani tredicenni che non sentono odore di ficus da ages e cioè ammazzarsi di seghe da mattina a sera!

    furr 

  31. TuttoFaMedia maggio 20 - 21:53

    *furr: un po' come cinesini gin&sun che nel momento della MORTE parlano in inglese
    P.s. non ho capito, avresti voluto che tutto fosse dedicato alle seghe e ai brufolazzi delle due giovani marmotte? :) sì in effetti, a ripensarci…

  32. utente anonimo maggio 22 - 21:28

    sei geniale.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>