TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

16

Se Roberto Mancini si rimangia tutto e Josè Mourinho diventa lo Special Traditore: poveri interisti ingenui e ignari!

 

mentre le nostre vite scorrono placide e tranquille, continua sotterranea la guerra tra juventini e interisti: tifosi, calciatori, giornalisti, blogger, allenatori, pm, presidenti. un tutti contro tutti molto spassoso, visto da qua.

manciniandiamo con ordine. l’altro giorno roberto mancini, ex allenatore dell’inter, viene sentito come testimone al processo di calciopoli a napoli. mancini, che all’epoca strepitava e urlava ai quattro venti che la juve si comprava gli arbitri, al momento di testimoniare si rifugia nei più classici “non ricordo” “non so” “la foga sportiva spesso gioca brutti scherzi” (fonte).
insomma mancini tra le righe ammette che le sconfitte di quegli anni erano sconfitte puramente calcistiche. e se lo dice lui, che allenava l’inter ed è persona informata sui fatti, forse è il caso di credergli: onore a mancini che ristabilisce la verità storica! (superlol)
(mi viene in mente quando biscardi venne trascinato in tribunale da non so chi e si difese, o venne prosciolto ora non ricordo, con la frase: eh vabbè sono chiacchiere da bar, cioè solo minchiate.)

vabbè. com’è, come non è, la “retromarcia con sonora grattata” di mancini provoca reazioni. durissima e scomposta quella di paolo ziliani (ma non era il pacioso estensore di pagelle?). ironica quella del blog dell’uccellino di del piero (blog che consiglio se volete un quadro puntuale sulle cose juventine).

intanto christian rocca su camillo ci svela un interessante intreccio. l’altro giorno a roma è stato presentato un libro, “i mondiali della vergogna”, sulla dittatura in argentina e sugli intrecci con il calcio e la nazionale argentina. presenti il giornalista argentino pablo llonto, e l’autore della prefazione, il pm del processo di calciopoli, giuseppe narducci. chi altri era presente alla presentazione? massimo moratti. moratti e narducci, dice repubblica, si sarebbero scambiati saluti affettuosi. non capisco quale sia il problema: se due sono amici che fa, non si salutano?

sempre rocca segnala una chicca imperdibile: una video intervista che lo stesso narducci ha fatto a zanetti sul tema dei desaparecidos. ora, cosa spinga un PM a intervistare zanetti e cosa spinga la gazzetta a ospitare questo video, forse lo sa solo il subcomandante marcos.

jose-mourinhointanto, tifosi eccellenti come dave di daveblog, si accorgono che mourinho è antipatico. e i tifosi interisti, ancora ebbri di triplette, cominciano a domandarsi, assieme ad aldo grasso: e se lo special one fosse solo lo special traitor?

rido, tantissimo.

campioni sopra berlinogiornalisti in prima lineasport

TuttoFaMedia • maggio 28


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo maggio 28 - 12:30

    Ultimamente avevo, in effetti, notato una certa vacuità nello sguardo di Santon.
    Ora mi è tutto chiaro, era sotto l'influsso produci-zombie di Mourinho Special One Fumo Nero/Azzurro.

    a me, tutte ste storie m'hanno rotto il cazzo.

    - Cosa?
    A fine commento io avrei detto questo? Non credo magari di averlo detto in questo modo forse..

    enri kröger

  2. utente anonimo maggio 28 - 13:04

    Se Mancini non ha testimoniato,è chiaro che la Juve non ha mai rubato nulla.Poteva dirlo prima Mancini…
    Mojiogiorgio

  3. utente anonimo maggio 28 - 13:10

    ma dirlo prima significava ammettere che la SUA inter stava perdendo meritatamente. più facile era invece additare il lupo cattivo

    samu

  4. paturniosa maggio 28 - 13:24

    rido molto per l'alternanza post sa femmina, post da maschio.
    sei troppo rispettoso delle pari opportunità!

  5. utente anonimo maggio 28 - 13:26

    la Gabanelli, Lost e la scarola sono unisex.
    enri kröger

  6. utente anonimo maggio 28 - 16:41

    Ci sarebbe troppo da dire. Particolarmente interessante sarebbe il discorso su Mourinho (anche perchè tanto su calciopoli ho capito che è inutile…), ma non ho tempo adesso. 

    Dimmi solo se pensi davvero questo o se lo hai detto come battuta.

    insomma mancini tra le righe ammette che le sconfitte di quegli anni erano sconfitte puramente calcistiche. e se lo dice lui, che allenava l'inter ed è persona informata sui fatti, forse è il caso di credergli: onore a mancini che ristabilisce la verità storica! (superlol)

    Mi soprende che un noto dietrologo come te non rifletta sul fatto che Mancini era stato accostato alla Juve pochi mesi fa. E che comunque, Juve o non Juve, vuole tornare prima o poi ad allenare in Italia. E, caro il mio TFM, dovresti sapere bene che in Italia se parli male di Moggi e della Juve fai la fine di Zeman. Mancini vorrebbe allenare ancora un altro po', sai com'è, ha appena iniziato.

    Ma in un certo senso le due vicende sono accomunate. Nè Mancini nè Mourinho sono interisti come lo siamo noi tifosi. Loro pensano a sè stessi e alla loro carriera, com'è giusto che sia. In quest'ottica il comportamento di entrambi nell'ultima settimana è impeccabile, c'è poco da dire.

    Ma ti prego non iniziare con il revisionismo o con il negazionismo.

    Ti ricordo, (solo a mo' di esempio, eh) un bell'intervento di Sacchi (noto interista, ovviamente) non del 2006, non del 2005 ecc ma del 2002, in cui almeno lui ha il coraggio non solo di dire le cose come stanno ma di accusare tutti (giornalisti, ecc) di fare sempre finta di niente, come in effetti accadeva. 

    http://www.youtube.com/watch?v=h3RMXXDX1pY

    Mauro

  7. utente anonimo maggio 28 - 19:25

    Sacchi ne disse di tutti i colori a Moggi e compagni negli spogliatoi a seguito di un juve-parma 2-2 che credo sia stata la partita più falsata da un arbitro di sempre.
    Mojiogiorgio

  8. utente anonimo maggio 28 - 23:31

    Mourinho è l’allenatore più sopravvalutato della storia del calcio.
    Con un organico di giocatori spropositato,
    si è fatto recuperare 15 punti dalla Roma,vincendo il titolo agli ultimi minuti contro una squadra già retrocessa.
    Ha rischiato di uscire dalla Champions già nella fase preliminare salvato in Russia a tempo quasi scaduto e potrei aggiungere un elenco di situazioni limite a cui ha portato la squadra e da cui è stato salvato solo per la qualità dei giocatori.
    Inoltre, si è comportato in modo allucinante nei confronti della società Inter e dei suoi tifosi
    avendo già concluso il suo passaggio a Madrid ancora prima della fase clou della stagione.
    Ovviamente lui va ad allenare solo squadre i cui presidenti multi milionari e pure incoscenti, possono assecondare le sue pretese di comprare giocatori senza limite.
    Mi auguro che anche tra i tifosi interisti, ebbri di vittorie , ci sia un rigurgito di fierezza
    e riconoscano che sono stati svergognati dalla stessa persona che accusava altri di”prostituzione intellettuale”
    Spero che l’aver vinto non impedisca loro di cogliere questa storia disgustosa.

  9. TuttoFaMedia maggio 29 - 15:49

    *Enri: ma infatti, Santon che fine ha fatto? Non era tipo il nuovo Maldini+Cabrini tipo fuoriclasse ever?

    *Giorgio: e ci risparmiava 4 anni di bla bla :D

    *Samu: :)

    *Pattie: conosci questo blog ormai meglio delle MIE stesse tasche. dovrei fare il ministro io, per quanto tengo al bene di tutti i miei lettori, anche e soprattutto gli interisti!

    *Enri: quando è LoL è LoL

    *Mauro: OVVIAMENTE era una battuta (il superlol lo dimostra). Ovviamente ho pensato su Mancini le stesse cose che hai detto tu. Però Sacchi o non Sacchi, constato, ancora una volta, che non hai nulla da dire (come gli interisti che si professano onesti intellettualmente ma poi no) sugli intrecci di potere di Moratti. DAVVERO ti sembra corretto che sia amico così stretto del PM di Calciopoli? Sono allibito dalla rimozione totale della verità. A volte sembra abbiate il prosciutto sugli occhi. Come con Murigno, che è ora è cattivo. ORA?

    *Giorgio: non ricordo, che successe?

    *8: ha proprio detto, lui, "prostituzione intellettuale"?

  10. utente anonimo maggio 29 - 16:57

    @TFM: su Mancini ok, hai ragione. Su Narducci, beh, se ci fosse qualcosa da nascondere non credo che Moratti sarebbe andato a un atto pubblico con lui. Nel senso, non è che li hanno intercettati o li hanno visti a pranzo insieme di nascosto, Moratti si è recato in un luogo dove si sapeva che ci sarebbero state telecamere, ecc. Un "intrallazzone" non sarebbe così ingenuo, almeno credo. E poi scusa, eh (un po' è una battuta ma un po' è vero), ma se un sequestratore mi tiene prigioniero per 15 anni e poi qualcuno finalmente mi libera, beh, io sarei riconoscente per sempre a questo qualcuno… perchè dovrebbe starmi antipatico? :)

    E cmq il PM non è quello che decide. Nel senso, il PM può anche essere Moratti stesso e accusare Moggi di omicidio doloso, ma se non c'è nessuna prova nessun giudice potrà mai condannarlo. Ovvio che in caso di corruzione, di troppe pressioni, ecc è diverso. Ma questo può operare tanto in un senso quanto in un altro. E negli ultimi mesi tutti i giornali e le tv hanno tentato (in modo assai goffo e divertente, da un lato, ma convinto e insistente dall'altro) di riabilitare Moggi. Aggiungici Mancini, ecc e le strumentalizzazioni di tutto ciò. Aggiungici il fatto che la questione è stata portata sui binari che voleva Moggi, cioè guerra Juve-Inter e non più accertamento della verità (nel senso che Moggi condannato=giudice interista, Moggi assolto=giudice juventino… o quasi…) e capirai perchè sono un po' preoccupato. Non so se si potrà giudicare con la necessaria serenità. Temo una sentenza simile all'arbitraggio della finale di coppa Italia, cioè preoccupata più per l'ordine pubblico che per la verità. Stiamo a vedere…

    Su Mourinho, ti ripeto che la questione è interessantissima. Ricordiamo cmq (e lo dico soprattutto agli interisti) che il comportamento di Mou di questi giorni non ha nulla a che fare col valore di Mou allenatore. Nel senso, se era un grande allenatore prima lo è tuttora, se ora è un brocco lo era anche prima. Il mio punto di vista su questo è che è stato bravo a capire i punti deboli e i punti di forza dell'Inter (e anche di tutti gli avversari). Ed è stato importante per infondere fiducia alla squadra (parlo delle partite col Chelsea, soprattutto). Coraggio non gli manca, è andato a Stamford Bridge (bastava il pareggio) con 3 punte più Sneijder, e al Camp Nou quando è rimasto in 10 non ha tolto un attaccante. Lo so che giocavamo cmq tutti dietro, ci mancherebbe altro, ma non ha messo un Muntari al posto di un Milito. Per me tutti gli allenatori italiani (e non solo loro, ad esempio anche Benitez, per non parlare di Dunga) a Stamford sarebbero andati con un, boh, 4-5-1 e al Camp Nou avrebbero subito fatto qualche cambio.
    Ma la Champions NON l'ha vinta Mou da solo. Prima di lui, come importanza, ci sono la società, Milito, Cambiasso, Zanetti, Samuel, Sneijder, Lucio ed Eto'o. Poi Mou e poi gli altri giocatori. Mou non voleva vendere Ibra, Mou voleva Carvalho prima di Lucio, Deco e forse Hleb prima di Sneijder ecc ecc ecc. Nel primo anno ha insistito troppo sul 4-3-3. Quest'anno in campionato ho visto molte volte l'Inter in difficoltà contro le piccole (ok la stanchezza, ok "tutto il resto", ma questo fatto rimane). Paradossalmente le migliori partite sono state o in Champions o cmq contro le grandi (Milan, Roma…). Curiosamente, come faceva il Milan qualche anno fa…
    E in finale credo (CREDO) che abbia sbagliato la formazione. Se Robben avesse segnato (o cmq fatto qualche azione da goal) l'avrebbero crocifisso per la scelta di Chivu, ad esempio. Stessa cosa per Pandev-Balotelli. Ma vabbè, se l'Inter fosse uscita agli ottavi perdendo 1-0 col Chelsea, stessa cosa, tutti l'avrebbero accusato di aver messo in campo una formazione troppo offensiva quando bastava un pareggio. E' chiaro che parlare dopo è sempre facile. Cmq sono d'accordo sul fatto che è riuscito a cotruirsi l'immagine di vincente, e questo conta più della sua reale bravura (agli occhi dei suoi datori di lavoro, dico). Immagine da vincente comunque rinforzata dal fatto che ogni tanto qualcosa vince per davvero, eh… con squadre forti certo, ma chi è che vince con squadre deboli?

    Mou uomo? In una parola, mourinhista. Ma come dargli torto? Davvero qualcuno pensava che da bambino in Portogallo tifasse Inter? Io non credo.. Nel periodo in cui i suoi interessi coincidevano con quelli dell'Inter è stato più interista di tutti noi. Ma il suo interismo non era "fine a sè stesso", come il nostro. Era strumentale al suo mourinhismo. Io personalmente credo davvero che si sia affezionato un po' all'Inter, come credo tuttora che sia rimasto legato al Chelsea (visto il modo in cui ne parla sempre). Ma la sua carriera viene prima di tutto, com'è giusto che sia. L'unico appunto che mi sento di fargli è sul modo e la tempistica del suo addio. Sull'eleganza, insomma. Poteva fare di meglio. Ma finisce lì, per me. L'importante è che il Real abbia onorato la clausola del contratto, questa è stata una dimostrazione di forza da parte dell'Inter che mi ha fatto piacere.

    Cmq, in sintesi: grazie della Champions (che comunque non hai vinto da solo), rispetto la tua scelta, da oggi sei un avversario e come tale se ti incontro spero di batterti, punto. Senza tristezza, disperazione nè rancori, non avrebbero proprio senso…

    Mauro

  11. utente anonimo maggio 30 - 02:29

    La partita del "gol di mano" di Del Piero allo scadere.
    Parma in vantaggio 2-0,poi gol della juve con rissa per recuperare la palla in porta e pungo dato da Tudor a un giocatore del Parma;espulso il giocatore del Parma.Sul finale controllo di Del Piero con il braccio per il gol del pari.
    Ma quello che ricordo meglio sono le urla di Sacchi(ai tempo allenatore del Parma) nel tunnel contro Bettega e Moggi che lasciavano intendere che sapesse bene che comandavano loro.
    Purtroppo non ho trovato nessun video della partita su youtube.

    Riguardo Mourinho,credo sia stato l'uomo che meglio poteva incarnare il riscatto dell'inter.Ora spero che prendano davvero Zeman come allenatore,perchè inter e interisti tornino spettacolari,perdenti e simpatici come un tempo.

  12. TuttoFaMedia maggio 30 - 16:38

    *Zeman?

  13. utente anonimo maggio 30 - 19:08

    Tra i vari nomi era uscito anche il suo,ma purtroppo non accadrà.
    Mojiogiorgio

  14. Virginiamanda maggio 31 - 16:48

    "perchè inter e interisti tornino spettacolari,perdenti e simpatici come un tempo."
    :)

  15. TuttoFaMedia giugno 1 - 08:56

    *Giorgio: Moratti non è ancora *così* pazzo. Comunque quella partita con il Parma me la ricordo. Ricordo Tudor. Scusa.

  16. BrianClough63 giugno 1 - 09:39

    @8

    Dire che Mourinho è sopravvalutato, dopo che ha vinto due coppe dei campioni, una con il Porto e una con l'Inter (impresa non proprio delle più facili, a guardare l'albo d'oro) e sette scudetti in nove anni in tre Paesi diversi, è come dire che è sopravvalutato Usain Bolt. Ci dovrebbe essere un limite all'affermazione pubblica di follie, e mi sa che tu l'hai superato.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>