TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

0

Grey’s Anatomy for Dummies – Season 1-6

 

GREY’S ANATOMY FOR DUMMIES.

allora. grey’s anatomy inizia come telefilm riempitivo nel 2005. cioè avevano un buco in mid-season e hanno detto: tiriamo fuori dal magazzino quella minchiata su sei specializzandi sfigati e i loro superiori in cui tutti scopano con tutti. erano previste poche puntate. sappiamo tutti come andò: trionfo. rinnovo per la seconda serie. ingresso di kate walsh e fu subito leggenda.
ma quand’è che grey’s anatomy dà veramente il meglio di sè? tra la fine della seconda stagione e la metà della terza, cioè quando tutti i personaggi, contemporaneamente, sono in pericolo, ovvero quando la posta in gioco è altissima e gli spettatori stanno lì al Seattle Grace: izzie salva la vita a danny! meredith scegli il veterinario! addison spacca il culo a quella gattamorta! cose così. poi venne la MORTE di meredith annegata. molto very triste. cioè proprio morta congelata e all’altro mondo con visita di fantasmi annessa e connessa.

a quel punto, dopo aver alzato al massimo la temperatura emotiva, meredith RESUSCITA, e grey’s anatomy compie il proprio own jump the shark (salto dello squalo, da fonzie di happy days che fa sci nautico saltando sullo squalo, ovvero decadimento qualitativo di un telefilm che non tornerà mai quello di prima).
insomma a grey’s nessuno resuscita più, se ne va addison the best mongomery sheperd di nuovo montgomery, pure l’omofobo di colore che pure lui insomma ma lo sanno tutti che shondona è un’icona!, ci si mette lo sciopero degli sceneggiatori a cagare il cazzo. insomma gli ascolti continuano a essere alti ma boh due palle. che fa shondona?
dice: qua ci vogliono delle TRAGEDIE con MORTI a catinelle. fanno il gioco del bastoncino corto e lungo ed escono izzie e georgino. allora: izzie comincia a vedere fantasmi e anche ad avere ORGASMI multipli con i suddetti fantasmi, cioè danny duquette il sosia di bardèm. SESSO CON FANTASMA. avete capito bene. poi si scopre che in realtà izzie aveva un tumore al cervello con boh il 2% di probabilità di guarigione. george invece niente: semplicemente viene mobbizzato, scompare dalle sceneggiature, si mimetizza con la tappezzeria e il mobilio aneboda Ikea tanto che a precisa domanda “dove posso trovare george?” tutti rispondono “no, qui al seattle grace non ha mai lavorato nessun george”. ma era solo un trucco di shondona per farcelo dimenticare e far caricare l’ennesimo SHOCK EMOTIVO su quella disgraziata di Meredith -altri shock a casaccio: madre genio della medicina che si rivolgeva a lei chiamandola non “figlia mia” ma “zoccola”, “cosa inutile” “pulviscolo di nulla” “merda”, la quale madre era pazza malata di alzheimer, un padre assente con cui si odia each other e via così-, ma dicevamo: il quale ennesimo shock di meredith è anche il nostro: IT’S GEORGE! IT’S GEORGE!

che era successo? niente george era stato investito da un autobus che lui era buono e gentile e quelli buoni e gentili finiscono così: SFIGURATI su un letto d’ospedale e, soprattutto, MORTI. intanto izzie guariva dal cancro ma litigava con shondona, shondona capiva che non poteva mica continuare accussì con tutto questo odore di crisantemo nell’aria e quindi a grey’s anatomy arriva THE GIOIA. tutti si vogliono bene, si canta si danza e si balla, c’è anche la coppia di donne gay che si hamano, meredith cammina  sempre con lo stesso sorriso stampato sulla faccia, quel sorriso ebete che ha anche DESMOND in tutta la sesta stagione di lost. una noia mortale. nemmeno il guizzo dell’anno precedente quando owen provò a STRANGOLARE cristina senza riuscirci. gli ascolti precipitano sotto i dieci milioni e shondona che fa? basta! lo dicevo io! qua la gente vuole morti et carneficina. e così di suo own pugno scrive il season finale, un  doppio episodio stand-alone detto anche THE STRAGE.

Grey's Anatomytelefilm

TuttoFaMedia • maggio 27


Previous Post

Next Post

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>