TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

14

Gary Coleman e Dennis Hopper

 

garycolemandennis_hopper

avevo aspettato a scrivere il post sull’ennesima morte che si abbatte sui protagonisti del telefilm “arnold” (ma il signor drummond, che è del 1923, è ancora vivo!) perché sapevo che, puntuali, sarebbero risuonati ancora i RINTOCCHI DELLA MORTE: dennis hopper. io me lo ricordo, ultimamente, nel telefilm più brutto mai realizzato da una tv americana: crash, tratto dal celebre film. orrendo (c’era anche una starlette della tv italiana, l’israeliana moran atias).

vabbè, visto che la regola dei tre morti è ormai scientificamente provata, a chi tocca adesso?

ArnoldcinemaDennis Hoppermortitelevisione

TuttoFaMedia • maggio 29


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo maggio 29 - 20:53

    Non voglio portar male ma ho paura per la Mondaini.

    E per Monica Vitti di cui non si sente parlare da tanto tanto tempo.

    New_AMZ

  2. poggy maggio 29 - 22:36

    E come al solito, il secondo morto è più importante/famoso del primo e lo oscura un po'. Anche se ammetto di aver visto più ore di Arnold che di film con l'ottimo Hopper (che peraltro se li portava bene i suoi anni, non credevo fosse malato).

  3. unutente maggio 30 - 08:22

    Urka, sto via tre giorni e va un pò che accade!
    Io punterei l'indice della muerte su Christopher Lee.
    P.S.: mentre partivo (e mentre tornavo) mi dannavo per non poter leggere The BignamOne in tempo reale. Quindi grazie! :D
    P.P.S.: che puzzoni i francesi. :(
    Manu

  4. utente anonimo maggio 30 - 09:15

    Sta teoria inizia ad inquietare un po…

    …io voto per Berlusconi.E' l'unico voto che può prendere da me.D'altra parte più uomo di spettacolo di lui…

    Andrea

  5. LaVostraProf maggio 30 - 10:02

    Quindi valgono solo di spettacolo, eh?
    Perché è (già) morto don Picchi.

  6. lanoisette maggio 30 - 16:13

    oh, Arnold…

  7. TuttoFaMedia maggio 30 - 16:41

    *New: Monica Vitti io spero mai

    *Poggy: esatto, l'altra regola infallibile

    *Manu: sappi che sei la seconda che nomina Cristopher Lee (anche sul mio facebook)

    *Andrea: illuso!

    *Prof: posto che la regola non l'ho inventata io, ebbene sì. Solo spettacolo.

  8. utente anonimo maggio 30 - 19:27

    Ho saputo di Dennis Hopper con questo post, ed ho urlato un forte no con tre o quattro "O " ed un punto esclamativo, con conseguente ricerca di una sperata smentita su Google news, ma Tfm non sbaglia un colpo.
    Stavo per piangere, ma sorvolando, io vedo male il caro buon vecchio Peter O'Tool (vedi foto).
    Ma per non fare quello che va sull'anziano puntando sul cavallo drogato, me ne esco con Jeff Daniels, il mitico Tom Baxter.

    enri kröger

  9. TuttoFaMedia giugno 1 - 08:58

    *Enri: apprezzo il tuo coraggio nel puntare su un insospettabile. Purtroppo per la prima volta nella storia la teoria dei tre morti sembra essere fallita. Rimane quella dei due morti con uno dei due moooolto più famoso che oscura l'altro. arnold.

  10. utente anonimo giugno 1 - 14:37

    Abbiamo trovato il terzo morto: è la recitazione.
    Leggi qui, TFM, leggi qui:
    http://www.tgcom.mediaset.it/televisione/articoli/articolo483037.shtml

    E inorridisci insieme a me!
    ;)

    New_AMZ

  11. utente anonimo giugno 1 - 23:15

    E' morto Ali Ollie Woodson, uno dei tanti componenti vengo-vado-torno dei The Temptations.
    E' morto pure Peter Orlovsky, il poeta beatnik.

    Ora. Abbiamo un caso particolare. Non siamo a 3, bensì a 4.
    E, parlo per interesse verso di loro da parte dei media, non si sa bene la morte di chi oscuri quella dell'altro.
    Ma entrambi sono stati oscurati in vita da chi avevano accanto, uno da Otis Williams, l'altro da Allen Ginsberg.

    Che ci sia un eccezione alla regola delle tre morti famose, ovvero che la terza possa essere quella di due ½ famosi?

    enri kröger

  12. TuttoFaMedia giugno 2 - 13:01

    *New: madonna santa. quell'uomo lì è come re mida. piace. punto.

    *Enri: mi piace molto la tua teoria dei mezzi famosi che fanno uno. però i due -amen- da te citati secondo me sono in untranicchia ormai. e la regola -mi dicono- vale solo per l'ultrapop. oppure essendo ultranicchia in due fanno mezzo e quindi per arrivare a tre dobbiamo cercarne altri due.
    comunque ti ringrazio per avermi messo a parte delle due morti. non ne ero a conoscenza. siamo pari, dopo dennis.

  13. utente anonimo giugno 2 - 15:57

    Detto fatto.

    Jack Birkett, oscurato da Lindsay Kemp (che ho scoperto ora pare viva a Roma).
    Andrei Voznesenski, poeta russo, oscurato dal mentore Pasternak (e dall'U.R.S.S., ma è un altro discorso).

    ancora, un "membro di" ed un poeta.
    ora, per la regola della ripetibilità, aspetto altri due casi analoghi di 4 morti ultranicchia dopo 2 ultrapop in mancanza di terzo.

    Detta così fa un pò the forzatura, ma è una serie di fatti coincidenti non usuale, quindi ora vado a decidere cosa indossare la sera dell'ufficializzazione di questa eccezione.

    enri kröger

  14. TuttoFaMedia giugno 3 - 13:26

    *Enri: sono ammirato e freezato dall'emotione. Ti faccio sapere la data e l'orario della cerimonia. Chiamo Daniel al piano, ovviamente.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>