TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

14

Le assurdità del quotidiano: l’ufficio postale e le regole scolpite nella pietra (istruzioni per ricaricare una postepay)

 

ufficio postale di piazza bologna in roma. sono qui per ricaricare la mia postepay. cari possessori di postepay, credete di sapere tutto su come si ricarica una postepay? pure io lo credevo.

io: salve devo ricaricare la postepay ecco il modulo
impiegata: codice fiscale
io: ehhhh non ce l’ho
lei: come non ce l’ha, allora niente arrivederci
io: scusi eh ma che vuol dire la postepay è intestata a me, ho tutti i dati
lei: ma il codice pin lo sa?
io: certoh!
lei: allora sì lo possiamo fare lo ricaviamo il codice fiscale

pausa in cui lei spignatta sui tasti del pc. io mi scende la classica gocciolina di sudore sulla schiena quando l’istinto mi dice: tieffemme guarda che qui ci sono cazzi.

io: senta mi scusi così giusto per sicurezza la ricarica la posso effettuare con un bancomat, giusto?
lei: ah no!
io: ma come no
lei: GUARDI CHE NOI SIAMO UN UFFICIO POSTALE SERIO
io: ?
lei: !
io: ma io mi ricordo benissimo di aver fatto una ricarica mediante un altro bancomat
lei: AH BEH QUI DA NOI NO DI SICURO
io: …
lei: PROVI A SMENTIRMI
io: ma smentire cosa?!?! sì ok era un altro ufficio postale
lei: AH! se gli altri non sono seri non sono problemi nostri! noi siamo gente per bene, ci sono DELLE REGOLE e noi le rispettiamo
io: le regole? che non si può usare un bancomat?
lei: certo
io: ma per motivi di sicurezza?
lei: e che ne so. le regole LORO ce le dicon-
io: loro?
lei: sì LORO le regole ce le dicono ma non ce le spiegano

altra pausa in cui, stremato, le faccio cambiare la cifra: non più cento euro, ma ottanta, cioè gli unici soldi che ho nel portafoglio. lei spignatta ancora, poi:

lei: 81 euro grazie
io: ehm… avevo dimenticato che c’era l’euro di commissione
lei: …
io: eh non ho spiccioli non ho niente gli unici soldi che avevo glieli ho appena dati
lei: non so che farci, vada a prelevare
io: per un euro
lei: eh
io: aspetti che controllo meglio

in una tasca interna al giubbino trovo delle monete. comincio a contarle.
io: ehm scusi non ci arrivo a un euro
lei (sbirciando le monetine): quanto c’ha
io: 87 centesimi
lei: vabbè fa lo stesso, dia qua

ecco. le regole. scolpite. nella. pietra. vabbè. comunque sappiate che quando volete ricaricare la postepay alcuni -pazzi!- accettano il bancomat, altri no, vogliono solo contanti.

————-
altre assurdità del quotidiano: moduli e penne alle poste

assurdità del quotidianocose di romaquel confine sottilesto facendo opposizionestorie di noi brava gente

TuttoFaMedia • aprile 20


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo aprile 20 - 12:03

    per la tua sanità mentale ti consiglio (se ce l'hai) di caricare la postepay con il bancoposta direttamente dallo sportello bancomat, oppure dal sito (anche se prima di riuscire ad accedervi devi avere i cazzi e i mazzi).. io sono ANNI ormai che non entro in un ufficio postale..

    kia..

  2. utente anonimo aprile 20 - 12:04

    ma non potevi ricaricare 79 euri?

    Playmobil

  3. liga46 aprile 20 - 12:06

    Io non lo se il problema è nella testa delle signore che lavorano allo sportello, vedendo l'ufficio dove vado io un po' lo penso che ogni volta s'inventano una cosa nuova che contraddice la precedente. Però insomma, ricaricare una cavolo di postepay che non è che sia proprio l'american gold express premium vip, non dovrebbe essere un'impresa così titanica. Ci *dovrebbe* essere una procedura standard per cui se io vado all'ufficio 1 di Pisa o al 7 di Roma o al 14 di Palermo, quella è. Invece no. Poi la prossima volta che entrerò in posta mi rivedrò mentalmente la tua odissea eh :D

  4. liga46 aprile 20 - 12:10

    "per la tua sanità mentale" LOL :)

  5. senzaprogetto aprile 20 - 14:23

    Si Tieffemme, perchè l'operazione non te la sei fatta da solo dallo sportello? eh?? :) )

  6. senzaprogetto aprile 20 - 14:24

    cioè, dal bancomat??

  7. utente anonimo aprile 20 - 14:48

    Ricarica on-line e non avrai a che fare coi burocrati delle poste. Eliminare l'eliminabile.
    estia

  8. utente anonimo aprile 20 - 18:37

    Ma questa cosa del non poter usare il bancomat e dover usare i contanti è un controsenso. non mi fai usare il bancomat? io esco, vado al bancomat che è nel tuo stesso ufficio postale e ho i soldi. Embè? che cosa è cambiato? non era più semplice farmi pagare subito col bancomat? A me è capitato mi facessero storie perchè il bancomat non era a nome mio. Uscito, prelevato, tornato dentro e pagato. Fessi e contenti

  9. TuttoFaMedia aprile 20 - 22:45

    *Kia: ma perché dal sito si può anche se non hai un postamat? io non ho un postamat eh

    *Play: infatti quello che ho detto ma lei inflessibile aveva già messo tutti i dati. je scocciava de ricominciare da capo, boh

    *PrezLiga: secondo me è solo per variare un po' la routine che si annoiano

    *Esseppina: ma quindi si può fare anche da un altro bancomat? cose turche

    *Estia: quello è l'obiettivo

    *8: happily ever after

  10. NicoleDiver aprile 21 - 16:56

    Io penso che gli uffici postali sono tutte SUCCURSALI DELL'INFERNO!
    Ecco ci tenevo a dirlo.

  11. senzaprogetto aprile 21 - 20:59

    no no. altro bancomat no. solo postamat. ma ti ci avevi lasciato credere!

  12. TuttoFaMedia aprile 21 - 21:05

    *Nicole: secondo me sono proprio la sede centrale

    *Esseppina: ma come? secondo te io ho la faccia da uno che c'ha il postamat?

  13. kindalikeit aprile 22 - 12:06

    ah beh, se non c'hai il postamat è tutta un'altra faccenda.. ti tocca fare la fila, sorridere e non uccidere le sportelliste!
    kia..

  14. TuttoFaMedia aprile 22 - 15:12

    *Noh non ci credo! tu sei kia! ah! :)

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>