TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

11

Gli angeli custodi della metropolitana di Roma: adesso che ci siete voi il mondo è davvero più sicuro!

 

omino

da qualche settimana -poco prima delle elezioni, diciamo- in molte stazioni della metro di roma -alcune, diciamo- sono comparsi loro: degli omini con i giubbotti catarifrangenti gialli o arancioni, quelli che si mettono quando fai incidente e vuoi segnalare che hai fatto incidente.
la domanda è: A CHE SERVONO QUESTI OMINI?
se ne stanno appoggiati alle colonne e:
a) fissano il vuoto
b) parlano al cellulare
c) limonano con le ragazze
d) si fanno due coglioni così

potrebbe trattarsi di una specie di angeli custodi addetti al pubblico decoro, tipo che se butti una cartaccia per terra loro ti redarguiscono. oppure addetti alla sicurezza di noi tutti po’veri passeggeri indie-fesi. ma se li vedete in faccia, questi ventenni appena scesi dal seggiolone, fate prima a consegnare voi stessi i portafogli ai ladri cattivi che vi vogliono scippare. quindi non so. le interpretazioni sono aperte.
comunque, ogni volta che passo vicino a loto, mi viene in mente quella notizia che una volta a sicilia assunsero GLI OMINI addetti alla CONTA dei TOMBINI. insomma gente utile.

p.s. oppure è una cricca di pericolosissimi cattivoni che *la fa* sotto gli occhi di tutti seguendo l’universale logica: più lo fai alla luce del sole, meno se ne accorgono

cose di romagiornalisti in prima lineastorie di noi brava gente

TuttoFaMedia • aprile 16


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo aprile 16 - 10:47

    Amo il verbo redarguire.
    estia

  2. yetbutaname aprile 16 - 11:11

    a+d
    cosa non si fa per campare
    ciao

  3. utente anonimo aprile 16 - 11:27

    Ah, ecco stamattina dalle parti di Termini-uscita-lato-sinistrò me lo sono chiesta anch'io. C'era un tipo di guardia ad una scala mobile chiusa e non funzionante, poi nel baillamme degli spostamenti dei percorsi per risalire in superficie ogni tanto ne incontravo uno. Non so, avevo fatto un'associazione con i ragazzi col giubbotto arancio di Terravision, ma adesso capisco…

  4. IlariI aprile 16 - 11:38

    sicuramente ricorderete che 5-6 anni fa ci fu per un periodo la fissa dei carabinieri di quartiere(altra geniale pensata di Papi per proteggerci): bene, io abito in una zona molto abitata, con parecchi negozi, sempre trafficata ed animata. i carabinieri addetti alla sorveglianza erano due tizi sulla trentina, che passavano i pomeriggi a: 1.prendere il caffè al bar   2. chiaccherare con gli anziani in piazzetta   3.fare gli scemi con le commesse della profumeria di fronte alla suddetta piazzetta

  5. TuttoFaMedia aprile 16 - 18:24

    *Estia: lo usiamo troppo poco

    *Yet: beh se è così almeno 'sti poveri ragazzi si guadagnano il pane

    *Là: è vero, ogni tanto se ne incontra uno. vagano. p.s. la mitica terravision mmmm quanti BEI ricordi la terravision.

    *Ilari: appunto, poi uno dice che diventa sospettoso nella vita

  6. utente anonimo aprile 17 - 09:57

    A termini, fuori dalla metro, servono per dire alla gente che adesso l'entrata della linea A è diventata solo uscita, per cui bisogna entrare dalla B e poi scendere alla A, magari servono a non far perdere la gente, chè poi, non basta seguira la fiumana????
    W.

  7. TuttoFaMedia aprile 17 - 10:18

    *W: ah fuori non li ho visti. ma sotto? dici che anche servono a non perdersi nell'inferno?

  8. utente anonimo aprile 17 - 15:14

    so che stanno facendo i lavori per la futura? linea? c?, o almeno suddetto tizio così mi disse.
    Magari saranno i nostri nuovi angioletti custodi pronti a metterci sulla retta via!
    W.

  9. TuttoFaMedia aprile 18 - 19:48

    *W: linea C come MAI

  10. utente anonimo aprile 18 - 21:38

    anche a milano. Un milione di posti di lavoro!!!

    Zion

  11. TuttoFaMedia aprile 19 - 11:02

    *C'è una regia occulta!

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>