TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

20

Cose che mi fanno paura: i fiorai di Roma aperti tutta la notte

 

quando qualcuno che non è di roma mi viene a trovare a roma a un certo punto della notte -la! movida! romana!- scatta automatica la domanda: ma perché qui a roma i fiorai sono aperti tutta la notte?

e io faccio la faccia come a dire “eh eh ehm beh ehm, già: ma perché i fiorai di roma sono aperti tutta la notte?”

nel corso degli anni ho elaborato una serie di teorie:

a) teoria logic-razional-utilitaristica: i chioschi sono troppo piccoli per contenere l’enorme quantità di fiori che staziona sui marciapiedi quindi il fioraio mica può semplicemente chiudere e andarsene a dormire no che non può che i ladri di fiori sono sempre in agguato

b) teoria natural-environ-ambientalista: anche ammesso che i fiori riescano a entrare nei chiostri dentro ai chiostri il fioraio mica ha le condizioni climatiche di una serra quindi non può andarsene a casa che poi i fiori morirebbero tutti per afissia e a questo mondo ci sono già troppe cose brutte per avere anche i fioricidi

c) teoria romantic-generos-love is in the air: i fiorai sono dei benefattori e amano gente di roma più di ogni altra cosa al mondo e così decidono di lavorare sempre 24 ore su 24 così a qualsiasi ora del giorno e della notte un innamorato può sempre comprare una rosa alla sua bella innamorata e tutti vissero felici e contenti

d) teoria complottist-paranoica del tipo “jim morrison è ancora vivo e si trova su un’isola deserta dove si sta fumando i cannoni con elvis presley mentre nel frattempo piglia per il culo michael jackson”: ma è chiaro! i fiorai aperti tutta la notte servono da copertura a qualcos’altro! ma chissà quello che succede, in realtà, nei negozi dei fiorai aperti tutta la notte!

com’è come non è, io preferisco non sapere.

——————————-
altre cose che mi fanno paura:

il ritorno della tuta
il piumino bianco
il pinocchietto
il ritorno dello scarponcino timberland

il braccio tergicristallo e l’iper-abbraccio
le persone che non dicono “buongiorno”
i jeans con i risvolti

cose che fanno pauracose di roma

TuttoFaMedia • aprile 14


Previous Post

Next Post

Comments

  1. MalueLuli aprile 14 - 15:20

    me lo sono sempre chiesto anche io, così come me lo chiedevo a proposito dei fruttivendoli di Catania aperti anche la notte. Ho una risposta per tutte e due le domande, ma non so quanto siano attendibili. Pare che I fiorai di roma stanno aperti per motivi pseudo-religiosi. Mi hanno detto, ma no so quanto sia vero, che i cingalesi più lavorano più saranno amati dal loro Dio, per cui, se possono, stanno aperti più tempo possibile e dormono sul posto di lavoro. I fruttivendoli di Catania aperti tutta la notte pare invece siano spacciatori

  2. morgania aprile 14 - 15:22

    Per tua info sono aperti anche a Milano. E il mistero s'infittisce…

  3. JunOnic aprile 14 - 15:24

    Sì! Sì cazzo! E i fruttaroli vicino ai fiorai quelli lungo il Verano? Eh? EH?
    Com'è possibile che le loro cassette di frutta siano sempre stracolme? Ogni volta che uno compra una mela loro ce la rimettono? I fruttivendoli normali, la sera hanno dei buchi qua e là nelle cassette, se non le cassette vuote, loro MAI. Sempre tutto pieno pienissimo e allineato. Secondo me c'hanno la frutta di cera e in realtà riciclano il denaro sporco dei cartelli colombiani.

  4. TuttoFaMedia aprile 14 - 15:24

    *Malu: pensa, io avrei giurato il contrario! :)

    *Morgania: davvero? vediamo che spuntano altre città. poi passeremo all'elaborazione della teoria E come eversione! 

  5. utente anonimo aprile 14 - 15:25

    Qualche settimana fa un mio amico ha risposto alla medesima domanda che gli ho posto io pur essendo di Roma. E lui mi ha dato una tesi convincente anche se era ubriaco, e cioè che ai fiorai costa di più chiudere baracca e burattini e andarsene che rimanere tutta la notte aperti. Questo perchè i fiori marciscono chiusi sotto i teloni e invece così li fanno durare qualche ora in più e risparmiano qualche euro. Ora perchè questa cosa la fanno solo a Roma non lo so ma potrebbe essere un nuovo spunto di riflessione.
    GINESTRestia

  6. TuttoFaMedia aprile 14 - 15:26

    *Jun: ma per fruttivendoli del verano intendi quelli che hanno sempre scritto MOZZARELLA DI BUFALA FRESCA? quando ci passo vicino io accelero sempre che mi fotto di paura (sarà il cimitero?)

  7. TuttoFaMedia aprile 14 - 15:27

    *Ginestrestia: quindi confermi la teoria B. accendiamo?

  8. yetbutaname aprile 14 - 16:37

    sì, accendiamo

  9. MalueLuli aprile 14 - 19:50

    non so al Verano,ma vi assicuro che dal fruttarolo di Catania un mio amico ci andava per fare acquisti… e non comprava certo frutta

  10. utente anonimo aprile 14 - 23:20

    Per un attimo ho temuto d'essere l'amico dell'anonimo del post #5. E invece no!
    Perché a me era stata data una spiegazione diversa (che a mia volta ho ripetuto in giro, anche da ubriaco): il motivo sarebbe fiscale! Il tenere il chioschetto di fiori aperto 24/24 consente al proprietario di far rientrare l'attività in un regime fiscale favorevole rispetto a quello di un normale negozio. Il risparmio è tale che gli costa di meno (sotto)pagare dei dipendenti che si facciano (il mazzo per) 3 turni da 8 ore al giorno piuttosto che fare come un commerciante comune. Il perché lo possano fare solo i fiorai non mi è chiaro ma presumo possa dipendere dalla natura della merce.
    Prima di ricevere questa spiegazione anch'io m'ero sempre dato delle spiegazioni da film di narcos con attività di fiorai che facevano da copertura ai grandi trafficanti internazionali ;)

  11. utente anonimo aprile 15 - 00:57

    ohhhh non ci avevo mai pensato! In effetti e' un po' inquietante

  12. utente anonimo aprile 15 - 09:35

    Sono completamente d'accordo, fanno paura. Anche perchè nonho mai visto una macchina fermarsi a comprare dei fiori di notte.
    Per quanto ne so c'è anche un fruttarolo su via tiburtina che a volte resta aperto altre no, e anche quello vicino al cinema Lux. Ma quelli, a giudicare dai musi, almeno almeno vendono birre sotto banco a poco prezzo.
    W.

  13. TuttoFaMedia aprile 15 - 09:38

    *Malu: strano!

    *10: quindi è sempre e solo una questione di soldi. bene. a questo punto rimane da capire perché solo i fiorai.

    *W: si chiamano birre adesso? ;)

  14. utente anonimo aprile 15 - 15:20

    ma certo spacciano xD
    bel blog ^__-
    gaia

  15. utente anonimo aprile 15 - 16:58

    ma perchè li chiami chiostri?

  16. utente anonimo aprile 15 - 17:40

    Vendono anche birre, un po' come il tipo che salì in treno alla stazione di napoli con un secchio pieno di birre, acqua, coca cola e gridava "panini, bibite, fumo a prezzi buoni, signori"
    Ecco, questa cosa non mi ha fatto paura, mi ha terrorizzato.
    W.

  17. TuttoFaMedia aprile 15 - 20:27

    *Gaia: a questo blog piacciono le posizioni chiare, sappilo! :)

    *scogliera: chiostri? chi ha detto chiostri? forse vuoi dire chioschi! ;)

    *W: però "fumo e prezzi buoni" è bellissimo

  18. utente anonimo aprile 15 - 21:26

    senza dubbio la C
    MojioGiorgio

  19. utente anonimo aprile 19 - 20:10


    La teoria più corretta è la a: stanno aperti perchè i fiori sono troppi per rimetterli nel negozio.
     

    Paolo/ugualiamori

  20. TuttoFaMedia aprile 19 - 23:20

    *prendo note ;)

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>