TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

5

Tennis for Haiti: Agassi sfotte Sampras e viene preso a pallate, mentre Federer e Nadal si mettono paura

 

mentre il cile e i suoi terremotati sfigati non è vero che c’è stato un terremoto, resto di mondo smemorello continua a mobilitarsi per haiti. nei giorni scorsi è toccato al tennis racogliere fondi, con due partite d’eccezione, due doppi che “madre, perchè non ero lì sugli spalti?”

roger federer e pete sampras battono andrè agassi e rafa nadal
martina navratilova e justine henin battono steffi graf e lindsay davenport

bòn. che dire? niente. leggende contro leggende.

quattroperò succede questo. giocatori e giocatrici in campo avevano dei microfoni -!- per intrattenere spettatori, che infatti se la ridevano di gusto. mentre giocatrici pensavano a giocare a divertirsi -steffi, ti ho sempre hamata e ti hamerò per sempre- giocatori se le suonavano di santa ragione. non federer e nadal, che sono due puttini innocenti che si vogliono bene e sono anche un poco stucchevoli, diciamolo. ma sampras e agassi, i due rivali dei ’90s che si sono sempre hodiati e non hanno perso occasione per ricordarcelo ancora.

insomma succede che buffoncello agassi si mette a sfottere simpatia sampras, notoriamente uno che sta al gioco un po’ come lorenzo crespi a ballando con le stelle. prima gli dice: ma devi essere sempre così serio? così sampras si mette a imitare agassi e la sua andatura da deficiente. la gente ride. agassi fa una battuta sulla spilorceria di sampras, a quanto pare cosa molto nota. sampras la prende bene. talmente bene che prende a pallate agassi. cioè gli tira addosso un servizio potentissimo a 300 all’ora. agassi rimane vivo. sampras capisce di averla fatta grossa e si scusa. ma intanto è calato il gelo. la gente non ride più. federer e nadal vorrebbero andare a nascondersi per la paura. e meno male che era una partita di beneficenzah!

p.s. io l’ho sempre detto che sampras mi stava sul cazzo. anche agassi eh, e infatti io non ho mai proprio capito cosa ci abbia trovato steffi al punto da maritarselo e da farci pure dei figli. io infatti il mio idolo era boris becker. e ben prima del famoso telefilm, per cui non accusatemi di salire sul carro dei vincitori. io quando avevo tredici anni e vedevo alla tv i match di boris becker io mi esaltavo quando faceva i suoi celebri tuffi sulla terra battuta e sull’erba, ecco, e io cercavo di imitarlo sempre. solo che io a palermo non c’erano campi di terra battuta o di erba, ma solo campi di cemento.

in allegato: il video della “rissa” agassi-sampras e il video serio, riassunto dei due match.





magazineonce upon a timeprivatoRoger Federersporttennis

TuttoFaMedia • marzo 15


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo marzo 15 - 18:30

    dilettanti

    tutti e quattro i vecchi e i giovani

    dovevano invitare John (no, non Locke ma Mc Enroe) e (come spalla) Henry "panza" Leconte se volevano dello spettacolo vero, sotto tutti i punti di vista

  2. TuttoFaMedia marzo 15 - 20:30

    *Leconte è fastidioso quasi quanto te, my darling. Non l'ho mai retto e non m'ha mai fatto ridere. Detestabile come pochi. Era una schiappa isterica. Ed era solo la copia sbiadita del vero Showman, che era Jimmy Connors. Come Jimmy e John, nessuno

  3. utente anonimo marzo 16 - 01:54

    ma l'anonimo lo conosci  e ora così tanto per infamare qualcuno ?  :-P

    Queste le mie riflessioni:
    - Irregolare la presenza di Justine Henin nel doppio femminile, in quanto giocatrice in attivita'
    - Becker io detesto, mia sorella amava pero'. Io tifoso di Edberg, tifosissimo anche il poster avevo
    - Sampras sempre stato sul cazzo
    - Agassi sempre stato sul cazzo tranno quando era il vecchio del circuito ma mi sbagliavo. Faccio ammenda
    - Steffi, ahhh Steffi, la mia adorata Steffi !
    - Steffi perche' cazzo ti sarai mai messa con agassi
    - Spero che l'anonimo lo conoscevi
    - Ah sì lo spettacolo dato dai 2 veramente indecoroso. 'No schifo

    palbi

  4. Falloppio marzo 16 - 08:36

    Grandi!

    Hanno conquistato le prime pagine di tutti i giornali che erano stanchi di parlare dei terremotati dell'Aquila (che non si portano piu'), e qulli del Cile.

    C'e' qualcosa di sbagliato, non necesariamente in loro, ma nel sistema che seleziona le notizie.

  5. TuttoFaMedia marzo 17 - 12:54

    *Palbi: sì lo conoscevo l'utente anonimo, almeno credo di averlo individuato. edberg no, ti prego: una mosceria!

    *Falloppio: più che sbagliato secondo me "perverso"

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>