TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

5

Se c’è una cosa che odio è andare dal meccanico

 
genere umano si divide in due categorie: quelli che non hanno assolutamente idea di cosa accada nel vano motore della proprio auto e che sono seguaci della filosofia di vita “basta che si metta in moto” e
quelli che invece ne sanno più del meccanico stesso. o almeno pensano.
di solito i secondi sono anche quelli che per un graffio al parafango potrebbero ammazzare propria genitrice e che la domenica mattina caschi il mondo la portano-a-lavare.

io ovviamente appartengo al partito “frega una beatissima minchia” e purtroppo noi ce l’abbiamo scritto in fronte, che di motori non ne capiamo e soprattutto non ne vogliamo capire. e loro, i meccanici, lo sanno. basta il mondo in cui li guardi negli occhi appena arrivi.

-salve scusi dovrei fare la revisione e il bollino blu più o meno quanto vien-
-90 euro e in mezzora la macchina è pronta.
(prima ero stato da uno che me ne chiedeva 80 ma dovevo aspettare due giorni)

mezzora dopo.
-eccomi
-la macchina è pronta ma guarda che non funzionano i freni.
-EH?
-cioè quello di dietro
-quello di dietro quale
-cioè la ruota
-?
-la ruota di sinistra non è al massimo
-?
-però siccome mi conoscono te l’ho fatta passare lo stesso, la revisione
-?
-eh se non frena bene… se vuoi puoi portarmela domani e gli diamo una controllata

gli diamo una controllata: eccola, la frase tipica del meccanico che ti conosce meglio delle tue tasche.

terrorismo psicologico, ecco cos’è. loro ti instillano il dubbio e poi se ne lavano le mani. cioè secondo me la macchina va benissimo ed era solo un trucchetto per farmi tornare e spillarmi denari per qualcosa che la macchina non ha. e se invece era sincero? se davvero la ruota di dietro bla bla? è così che ti fottono. ecco perché odio andare dal meccanico.
ah, per non parlare dei soldi. 90 euro. cioè che fai? dici no e te ne vai? dici sì. presto e subito.

basta che si metta in moto.

cose di romamondo si divide instorie di noi brava gente

TuttoFaMedia • gennaio 27


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo gennaio 27 - 14:34

    anche io sono della filosofia "basta che si metta in moto" e quando vado dal meccanico ho sempre un senso di colpa (per la mia ignoranza motoristica e il modo in cui tratto il mio motorino) misto a paura di essere fregata (cosa che secondo me accade puntualmente)

    nhu mai

  2. yetbutaname gennaio 27 - 16:57

    giusto che si metta in moto ma altrettanto giusto che obbedisca ai freni
    sennò, che macchina è?
    fais gaffe

  3. utente anonimo gennaio 27 - 18:32

    io ho lo stesso da due generazioni, un inossidabile vecchietto che sa che quello che dice è legge. Però proprio per questo non bara, mi sono guardata in giro e fa prezzi onesti. Devi prendertene uno, e coltivarlo

    Zion

  4. utente anonimo gennaio 28 - 10:27

     Lungi da me voler intaccare teorie di grande maestro di vita e televita TFM ma .. mis a che esiste una categoria di mezzo in questo mondo meccanico, una sorta di liimbo degli sfigati, per dire. e Cioè quelli che in precedenza sono stati fregati da un meccanico ed ora hanno, sempre la stessa ingnoranza motoristica, ma almeno la pelle dura verso quei tagliatori di marmitte. Diciamo che il prezzo è altino, e che di solito revisione e bollino blu insieme dovrebbe aggirarsi sui 60 eurini. E poi la macchina è sempre pronta in mezz’ora, ci vogliono max 10 minuti per fare la revisione.. Comunque, a naso, lascia stare il meccanico, il freno di dietro, anzi la ruota, anzi il fanale… stanno tutti bennissimo, sono solo dei spillatori di soldi. Maledettih!

    A.
    Oppure Pimpottina.

    p.s. lo so ce l’I pad è la cosa più inutile del mondo che blablablabla.. ma hai visto che eleganza?? Vorrei tanto vedere casa di Steve Jobbs, me la immagino molto AppleHouse.

    baci. 
    E attendiamo ancora qualche giorno prima di.


  5. TuttoFaMedia gennaio 28 - 21:14

    *Nhu: il senso di colpa è la nostra cifra

    *Yet: una macchina che non frena

    *Zion: lo so, e me ne sono coltivato uno, ma poi ho cambiato casa. roma è grande.

    *Pimpottina: BENTORNATA! Quindi sei già al livello successivo del videogioco? Bene. Però, in che senso Pelle Dura? Che se non ci convince gli molliamo un cazzotto? L’eleganza di Steve è senza paragone con niente e nessuno. Secondo me Steve non vive in una casa, vive in un’applicazione.

    cinque giorni e fischia, a naso.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>