TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

15

Il più grande (italiano di tutti i tempi)

 
ilgrandeC’è grande attesa stasera per la prima puntata di Il più grande (italiano di tutti i tempi), format della BBC condotto da Francesco Facchinetti e Martina Stella con Biagio Izzo e Riccardo Rossi. Come ha ben testimoniato tvblog, il programma nasce attorno a una gran confusione. A parte la definizione del cast artistico (tribolata fino all’ultimo), c’è grande incertezza sul regolamento e sulla lista dei 50 italiani da votare, sulle modalità di selezione and so on.

Sì, perché questo programma non è un programma ma un’elezione! (così recita il sito). Verranno presi 50 personaggi e si voteranno con televoto. Ci sarà anche una giuria in studio composta da: Tinto Brass, Vittorio Sgarbi, Pietrangelo Buttafuoco, Mara Venier e Giulia Innocenzi La Blogger Di Santoro. Sgarbi fa già capire quale sarà il suo ruolo: dice che non permetterà mai che vinca la Pausini. Sì, perché a quanto pare, su Internet la Pausini è in testa: se non ho mal capito ci sarebbe stata una mobilitazione dei fan club e il risultato sarebbe alterato. Comunque, i 50 da votare sono:
Lucio Battisti, Roberto Benigni, Mike Bongiorno, Caravaggio, Giosuè Carducci, Cristoforo Colombo, Fausto Coppi, Eduardo De Filippo, Vittorio De Sica, Dante, Leonardo Da Vinci, Federico Fellini, Enrico Fermi, Enzo Ferrari, Falcone&Borsellino, Fiorello, Rita Levi Montalcini, Giacomo Leopardi, Sofia Loren, Galileo Galilei, Giuseppe Garibaldi, Vittorio Gassman, Giotto, Anna Magnani, Nino Manfredi, Alessandro Manzoni, Guglielmo Marconi, Marcello Mastroianni, Giuseppe Mazzini, Michelangelo, Mina, Aldo Moro, Padre Pio, Papa Giovanni XXIII, Giovanni Pascoli, Laura Pausini, Luciano Pavarotti, Sandro Pertini, Francesco Petrarca, Luigi Pirandello, Marco Polo, Giacomo Puccini, Valentino Rossi, San Francesco, Santa Rita da Cascia, Alberto Sordi, Totò, Massimo Troisi, Giuseppe Verdi, Alessandro Volta.

Ora, ovviamente è una lista arbitraria e come tale è criticabile da molti punti di vista: troppi attori comici? Se c’è Mike ci deve essere anche Pippo? E la Carrà?

Io invece mi voglio concentrare su un aspetto: a ben contare risultano, in questa lista 44 uomini e 6 donne. 6 donne su 50? Io non ci credo. Cioè non c’erano altre che ne so, quindici donne votabili per equilibrare il tutto? Che ne so: Elsa Morante, Nilde Iotti, la Carrà appunto, Gina Lollobrigida, Lea Pericoli, Oriana Fallaci -manca Oriana Fallaci!-, Milva, Carla Fracci -manca la Fracci!- Marisa Laurito, Edwige Fenech, Ambra Angiolini, Ivana Vaccari, Noemi Letizia?

Non solo.

La lingua è arbitraria -come la lista di cui sopra- e non è un “già dato.” Spesso ci comportiamo come se la lingua fosse immutabile e granitica. No, non è così. La lingua è fluida, è in movimento. E attraverso la lingua possono arrivare i cambiamenti più importanti, anche sociali. Per lingua qui, nell’Accademia della Crusca Tieffemmina, ovviamente parlo di lessico e delle relative scelte.

Il più grande (italiano di tutti i tempi): ok, era così complicato scegliere un titolo che non contemplasse l’utilizzo dell’articolo maschile? Bastava impegnarsi un po’. Al limite sostituire a “italiano con la -o” il termine personaggio, che almeno è più neutro. Invece no. Come al solito, il punto di vista fallocrate ha avuto nella meglio, sia nella forma (titolo) sia nella sostanza (lista di personaggi).

So che sembra una questione di poco conto, ma io temo che no, non lo sia.

Ad ogni modo, le premesse ci sono tutte per uno spettacolo interessante: vedremo se riusciranno a bilanciare il preponderante peso maschile.

ebbene sì sono polemicotelevisione

TuttoFaMedia • gennaio 20


Previous Post

Next Post

Comments

  1. yetbutaname gennaio 20 - 18:36

    non televoterò, non ho mai televotato
    le compagnie telefoniche mi succhiano già abbastanza quattrini
    e poi manca Ludovico Ariosto, perbacco, che poteva stare in elenco anche se non fu femmina 
    ciao

  2. TuttoFaMedia gennaio 20 - 18:59

    *eheh ricordavo che l’ariosto ti stava a e nel cuore

  3. Vlao gennaio 20 - 19:21

    Per fortuna che vince la Pausini!

  4. utente anonimo gennaio 20 - 21:01

    ma bisogna chiamarli propio come meritano quelli che hanno selezionato i 50 nomi senza inserire quella che ci ha fatto popolari nel mondo e cioè la lollo……sono i soliti stron……..Ma la loren, quella li si naturalmente ,fra i grandi, un’analfabeta straraccomandata ci voleva propio.Mai e poi mai guarderò uno schifo,perchè propio da schifo si preannuncia,una trasmissione del genere.

  5. TuttoFaMedia gennaio 20 - 21:49

    *vabbè prima guardiamolo. e la loren ci sta, eh

  6. poggy gennaio 21 - 00:06

    Stasera me lo perdo, ma darò un’occhiata; leggendo le anticipazioni in giro, però, avevo fatto un ragionamento simile al tuo… anche a livello storico, pur non avendo una Elisabetta I a disposizione, si poteva inserire qualche donna in più ol trea santa Rita da Cascia, che ne so: Artemisia Gentileschi, Isabella D’Este, Matilde di Canossa… E’ vero che sono nomi meno mainstream ma almeno avrebbero provato una certa buona volontà da parte degli autori :)

    La Loren ci sta: al di là del valore come attrice (chiaro che la Magnani la straccia, ma la Magnani straccia chiunque) comunque è diventata un’icona, e anche una sorta di – oddio sto per dirlo! – simbolo del made in Italy all’estero. Non si può lasciar fuori.

  7. utente anonimo gennaio 21 - 00:16

    FOrza Rita Levi Montalcini.
    Che poi vince e Sgarbi le si aizza contro.
    Ma quella donna ha abbastanza cabbasisi e loda prenderlo a neuroni nel culo.

  8. TuttoFaMedia gennaio 21 - 00:30

    *dopo aver visto la prima puntata mi rimangio il tono serio di questo post. quel programma è pura follia, in bilico tra la cagata pazzesca e la genialata.

  9. utente anonimo gennaio 21 - 00:36

    Secondo me non dovevano dare suggerimenti. Niente lista in cui scegliere. Dico che la Pausini prendeva meno voti e Leonardo da Vinci qualcuno in più. Perché uno pensava: ua’ sai che figuradimmerda ci faccio se dico Laurapausini? Mo’ voto per Leonardo, va’, che è meglio.
    ottanta/cento

  10. utente anonimo gennaio 21 - 00:41

    E Caterina de Medici, Maria Montessori, Gae Aulenti. Ma soprattutto, nel mondo intero, all’unanimità, Sabrina Salerno.

  11. utente anonimo gennaio 21 - 11:28

     voterei sabrinona salerno come personaggio del milennio… e la candiderei anche per il nobel…

  12. utente anonimo gennaio 21 - 12:43

    uno dei programmi peggiorni degli ultimi tempi.. Facchinetti che cerca di tirare su la situazione, martina stella un paletto che ogni tanto si avviluppa a facchinetti e fiorello alla fine che tra le battute dice una grande verità… è una cagata pazzesca…

  13. TuttoFaMedia gennaio 21 - 12:48

    *Pggy: ho molto riso sul: oddio sto per dirlo! La Loren: l’altro giorno ai Golden Globes le hanno tributato una standing ovatione. Io basito, anche perché tra quelli in piedi c’erano gli attori die telefilm. Vedere Bengiamin Lainus e Debra Morgan applaudire la zia di Alessandra Mussolini mi ha fatto girare la testa

    *BeMyGuest: applausi per cabbasisi

    *Ott: vogliono creare la polemica. è ovvio. è tutto pilotato. direbbe mia madre.

    *Belg: Sabrinona non vale, è ammesso un solo concorrente, mica TRE

    *11: Nobel per le Puppe

    *12: io sono ancora in bilico. se aggiustano il tiro possiamo parlare di pura follia e quindi belle cose.

  14. utente anonimo febbraio 3 - 22:56

    I GENI GIUDICATI DA TROPPE MEDIOCRE!

  15. TuttoFaMedia febbraio 4 - 12:02

    *14: parli di monica setta o delle sue tette?

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>