TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

21

Consigli telefilmici: The good wife 1

 
Io dico che la dipendenza dai telefilm bisogna stare attenti. Perché ci sono i telefilm buoni e quelli cattivi. Quelli buoni allora la dipendenza va bene che i telefilm buoni sono al livello se non meglio del cinema e quindi facciamo bene. I telefilm cattivi sono come la droga cattiva che poi rischi che muori. Con questo non voglio mica dire che la droga buona fa bene, giannevah! Ci manchereb-Oggi parliamo di telefilm buoni, che poi mi dicono che sono cattivo con i telefilm cattivi flash forward di su, flash forward di giù ma che ci posso fare io? Abbassare il livello estetico e di gusto della po’vera gente dovrebbe essere un crimine ben meglio perseguit-

Let’s talk about THE GOOD WIFE.

the goodwifeUno) Di che parla.

Alicia, moglie di procuratore distrettuale Peter Florick, una volta era giovane e brillante avvocatessa. Poi incontra marito e si sposa e lascia lavoro e fa due figli orgoglio di madre e si dedica a matrimonio. Un giorno a tv passano notizia che marito è coinvolto in uno scandalo sessuale con puttana anzi puttane e non solo! è coinvolto pure in corruzione. Mondo addosso! Buona moglie decide di stare a fianco  di marito sporcaccione –vi ricorda qualcuno?- e va in televisione mano nella mano di marito che chiede scusa alla nazione bla bla bla. Poi marito e buonamoglie lasciano i flash dei fotografi e conferenza stampa, prendono una porticina laterale rimangono da soli e sbam! Lei molla sonoro ceffone che marito non dimenticherà facilmente. Col cazzo che ti perdono! Marito fedifrago finisce in prigione. Buona moglie decide di tornare a lavorare come avvocato che ci sono figli orgoglio di madre da mantenere. A studio legale deve ripartire da zero e la mettono in competizione con giovanissimo avvocato. Ma lei è tosta e si fa rispettare. In ogni puntata deve risolvere caso di puntata appunto –i telefilm coi casi di puntata a volte si chiamano procedurali, e questo, anche perché ci sono tribunali di mezzo, è proprio esattamente just un procedurale- e spesso ci riesce. Deve fare i conti con: socio dello studio di sesso maschile affascinante che in passato era stato mezzo sgamo e adesso non si è ancora ben capito; socia dello studio di sesso femminile stronza che forse la odia forse no ma che poi così stronza non è; investigatrice tuttofare bravissima consulente dello studio che siccome sono donne potrebbero essere complici ma non sempre e anzi ne vedremo delle belle; suocera che le si è installata in casa e le rema contro e le mette contro pure i figli orgoglio di madre; marito che è in prigione ma che lei forse non si è capito ancora se lo ama secondo me sì comunque vedremo. Insomma bel casino per buona moglie.

Due) Cosa ne penso.
The Good Wife è un ottimo telefilm. Costruzione drammaturgica che tiene assieme in modo mirabile storie orizzontali (i casi di puntata) e storie verticali (moglie/marito, complotto/non complotto). Dialoghi brillanti e a volte eccezionali che ti alzi in piedi e fai la standing ovazione anche se sei solo sul divano e applaudi. I quali dialoghi non li trovi manco nei film, ormai. Possiede poi la rarissima qualità che fa di un telefilm qualcosa di eccezionale: ogni personaggio non ha mai nè ragione nè torto. Risultato: conflitto perenne nella messa in scena e tensione a palla, sempre.

Tre) Il giochino del WHO’sWHO

The Good Wife è strepitoso anche nel gioco di società che io consiglio sempre quando serata prende piega monotona che ti vuoi suicidare il sabato sera che alle undici ti è venuto sonno e che palle: il WHO IS WHO dei telefilm (o dei film). Via:

julianna- Alicia Florrick: alias Julianna Margulies, era Carol in E.R. Carol, l’infermiera dai capelli ricci, la mitica, l’unica che è riuscita a impalmare Doug Ross cioè George Clooney. Io avevo un debole per personaggio Carol, ce l’ho anche per personaggio Alicia. Che attrice è proprio brava (e infatti ha vinto Golden Globe come Best attrice drammatica, mica cazzi).

chris- Peter Florrick: alias Chris Noth, era Mister Big in Sex and the City. Io non l’ho evah visto, ma insomma la rivelazione dovrebbe bastarvi a voi che l’avete visto. Pitah Florrick è davvero un bel personaggio e l’attore è idem co’ patate. Se la fida proprio, direbbero a Sicilia.

jackie La Sòcera: alias Mary Beth Peil e qui teenetevi forte, miei cari teendrama additti! Era la nonna di JEN LINDLEY in Dòson Crìck. Asciugate quelle lacrime! Ora! Tanto amavamo quella dolce vecchina caca cazzi che tutti avremmo voluto come nonna tanto ci sta sul cazzo questa stronza vecchina caca cazzi che tutti NON vorremmo come nonna ma in fin dei conti: la medaglia, il rovescio, quelle robe lì. (L’anno scorso l’avevamo intravista anche in Fringe, come giovane fiansè di Waldah Bishop, e avevamo pianto quando in scena si erano trovati, assieme e per pochi istanti, PESI E NONNA DI JEN).

josh- Will Gardner: alias Josh Charles. Era uno dei ragazzi di L’attimo fuggente. E anche giovane ragazzo confuso in triangolo con Lara Flynn Boyle e Stephen Sheperd in Amici per gioco amici per sesso (titolo originale Threesome, come uno degli episodi di The Good Wife: grandi!). In Six Degrees invece arriva a metà serie per tentare di risollevare quello che avrebbe dovuto essere il nuovo telefilm del decennio. Non ci è riuscito, ovviamente. Attore sottovalutato.

christine- Diane Lockart: alias Christine Baranski. Il nome non dice niente. L’attrice infatti, malgrado la bravura, non ha mai sfondato. In Usa è nota per la partecipazione alla sitcom Cybill (Sheperd), grazie alla quale ha fatto incetta di premi. E poi miliardi di guest star in miliardi di telefilm. Fantastica, specie nel 1×11.

archie- Kalinda: alias Archie Panjabi: le origini indiane le hanno limitato la carriera, però io voglio Kalinda sul tetto del mondo, prima o poi. Quando appare lei in scena si accende la luce. E ho detto tutto.

Ciò detto: io ve lo consiglio. Anche se non mi pagano un cent per il fatto che ve lo sto consigliando. Ah, e vale la regola numero uno dei telefilm: un pilot non si nega a nessuno e la regola numero due: i conti si fanno alla fine.
 
ciao, telefilmaniaci.

telefilmThe Good Wifeusa fa media

TuttoFaMedia • gennaio 21


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo gennaio 21 - 14:48

    anch’io adoro gioco di società WHO’S WHO di telefilm!
    (che qualcuno chiama anche gioco della supercontinuity)

    e quindi, per partecipare, ti dico che la meravigliosa adorabile kalinda, che io amo profondamente, ha fatto anche, tra le altre cose, sognando beckham e east is east (che era un film molto carino di fine anni novanta, almeno, così me lo ricordo).

    invece christine baranski è un’attorona di broadway, e infatti, tra le altre mille cose, ha avuto una parte anche in mamma mia! e in chicago… ma soprattutto, è la mamma di leonard in the big bang thoery!

    e questo senza guardare sull’imdb.
    chissà cos’altro potrebbe venire fuori, guardando sull’imdb.

  2. LisaBracknell gennaio 21 - 14:50

    Ma Christine Baranski ormai è famosa! Soprattutto dopo aver recitato in Chicago prima e in Mamma Mia! poi. E inizia ad apparire anche in diverse sit-com, per esempio è la mamma di Leonard in The Big Bang Theory (che è semplicemente stupendo)

  3. utente anonimo gennaio 21 - 14:50

    ma perbacco, sempre Naima* sono.
    adesso mi registro, così non mi dimentico più di firmare.

  4. LisaBracknell gennaio 21 - 14:52

    Comunque visto che dopo mesi di lettura silenziosa sono alfine uscita allo scoperto, ti ringrazio pubblicamente, perché per una tv-series addicted come me sei veramente un punto di riferimento. E poi, come si dice da noi, mi fai schiantà. E ora hai pure risolto la mia indecisione se guardare the Good Wife o no. Che dire…GRAZIE!

  5. LisaBracknell gennaio 21 - 14:53

    Son sempre io, scopro da Wikipedia che Christine Baranski ha recitato anche in Ugly Betty.

  6. paturniosa gennaio 21 - 15:43

    TFM, dopo questa presentazione non potrò far ameno di esere additta.
    (Ci mancava una dipendenza dopo l’overdose di 4 serie di Dexter in un mese mannaggiattè).
    Però come si fa a resistere al ritorno di Mister Big e della nonna di Jen insieme?

  7. TuttoFaMedia gennaio 21 - 16:46

    *Naima: purtroppo east is east mai visto, ma ora che c’è kalinda potrei recuperarlo. christine è un pezzo da novanta negli usa però qui da noi nada che sia nada. sapevo che era stata in bbt ma non sapevo fosse la madre di uno dei protagonisti (di bbt ho visto solo il pilto, sì lo so, i have to vergognarmi)
    imdb=perdere le cognizioni spazio temporali

    *Lisa: contento del tuo delurkaggio :) Indecisione? Cosa aspetti a guardarti tutte le puntate? Christine ha fatto po’ di tutto, sembra

    *Pattie: ma l’hai finito paurosissimo dextah? The Good Wife non deluderà: ho mai deluso le mie lettrici ahah?

  8. Vlao gennaio 21 - 19:56

    I telefilm… telefilm… non mi piacciono granchè…

    Preferisco quelli in cui la storia si evolve puntata dopo puntata… Lost, Dexter, Six Feet Under, 24…

    Ultimamente ho provato Fringe… ma non sono molto convinto…

    Questa buona moglie… non penso faccia per me…

  9. utente anonimo gennaio 21 - 20:11

     Fra l’altro kudos a Chris Noth che zitto zitto e’ arrivato alla terza serie (SATC, NCIS e now The Good Wife). Una Heather Locklear in fieri

    palbi

  10. Quadrilatero gennaio 21 - 20:29

    Kalinda, insomma è gnocca.

    Mister Big è anche il sostituto di Vincent D’Onofrio in Criminal Intent.

  11. TuttoFaMedia gennaio 21 - 22:46

    *Vlao: vabbè hai detto niente! ti piacciono i migliori nei loro generi. Detto questo, Fringe va molto a rilento, accelera solo nel finale di stagione. E’ un XFiles 2.0
    La buona moglie, in base ai telefilm da te citati, no, non credo sia il tuo tipo :)

    *Palbi: mi hai fatto rotolare dalle risate. quindi tra 10 anni ci ritroviamo mister big (grandaddy) in mezzo alle vecchie carrie and co. tutte a villa arzilla per il remake di satc

    *Quad: nel telefilm fa la parte dell’investigatrice misteriosa che fa girare la testa a tutti, detta anche: rizzacazzi di un certo livello, con classe!
    Pure Criminal Intent? Vabbè che è bravo, però

  12. paturniosa gennaio 22 - 08:42

    lo finii tutto e rimasi a bocca aperta spalancata!
    ora comincerò buona moglie.
    tu brutto cattivo spacciatore!

  13. TuttoFaMedia gennaio 22 - 09:41

    *Pattie: mamma mia se ripenso a dexter! sono tutto un brivido. io THE GOOD PUSHAH :)

  14. IlariI gennaio 22 - 15:31

    eh ma la nonna di Jen era st…./bigotta sola all’inizio! ( come non ricordare quello scambio di battute "verrò a messa con te se pronuncerai la parola pene!) poi accoglie pure Jack in casa, accompagna lui e Jen dai rispettivi fidanzati, esce col vecchio regista amico di Dawson..

    e poi LOL la mamma di Leonard! The big bang thoery è fantastico, non so proprio perchè sia così ignorato ai premi( forse perchè è più una sitcom)..e quest’anno agli Emmy PRETENDO un premio come miglior attore comico non protagonista per Kunal Nayyar, l’indiano che fa Raj, è bravissimo! e ppo ovviamente we all love Dr Cooper! 

  15. TuttoFaMedia gennaio 22 - 16:40

    *IlariI: sì, poi diventa COMPAGNA NONNA che canta bella ciao :) dalle tue entusiastiche parole mi vien quasi voglia di iniziare a guardare big bang theory!

  16. paturniosa gennaio 23 - 00:00

    sappi solo che ci sono dentro con entrambe le scarpe.
    kalinda is the best!

  17. TuttoFaMedia gennaio 23 - 10:39

    *Ahah! E vedrai l’ultima puntata inedita!

  18. utente anonimo giugno 28 - 09:53

    Ora, io ho appena cominciato a vederlo e mi piace un sacco, come quasi tutti i procedurali. Questo è il motivo per cui arrivo con un'era geologica di ritardo (il fatto che ho cominciato tardi, cioè). Ma qui, nei who's who c'è una lacuna CLAMOROSA tieffemmino..
    Il procuratore che sostiuisce il marito corrotto ma forse incorruttibile, che è cattivo ma forse no, che lo ha incastrato  ma forse no (sono appena all'inizio eh..) è MIB!

  19. utente anonimo giugno 28 - 09:54

    Sempre io eh,
    A.

  20. TuttoFaMedia giugno 28 - 10:06

    *A: ah! la lacuna è tua! perché in altri post ne abbiamo parlato eccome! :)
    a parte gli scherzi, molto molto contento che ti stia piacendo, considera che dopo migliora tantissimo, anche perché non è il classico procedurale, ma molto di più. Alicia! Kalinda! ;)

  21. kindalikeit dicembre 20 - 08:45

    grandissimo tfm!!
    Non ci ero arrivata mica che Will era il bambarello dell'attimo fuggente!! come posso averlo dimenticato??!?!?!
    cmq ricorda #lacrosserialitàciuccideràtutti!

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>