TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

16

Oui Charlotte Day: cd, dvd e anche cinema per l’anteprima del nuovo film di Chereau, Persécution

 

 

oui, charlotte day. laddove charlotte sta per charlotte gainsbourg che, come sapete, io hamo alla follia.

siamo scesi in piazza io, myself and tieffemme. la questura dice che eravamo tre sfigati.

la missione, come ogni heroe che si rispetti, era: incontrare charlotte per le vie di parì.

prima tappa: gibert joseph, negozio di dischi -ma anche libreria- a bulvà san michel. la sezione INDIE è così commovente che io l’altro giorno ci ho acceso un mutuo che ci ho passato tutto un intero aprèmidì che non scherzo alla fine mi hanno detto: scusi lei vuole chiudere il negozio con noi?

insomma sono andato lì e, tanto per entrare meglio nel ruolo di psicopatici grùpi di charlotte, abbiamo preso il nuovo cd di charlotte, quello in edizione speciale DELUXE con traccia bonus e dvd con dietro le quinte, session live, video, etc. che costava solo 16,99 euro che era in offerta speciale. io penso che quando cd appena uscito da cinque minuti lo vendono subito in offerta non è mica buon segno.

seconda tappa: casa. ascolto cd, che come sappiamo è prodotto da beck. dopo primo ascolto il mio giudizio è: lagna. bòn, qui abbiamo una missioneh!

terza tappa:edicola sotto casa. compro pariscope che è giornaletto con tutte le cose e tutti i fatti che succedono a parigi. siccome era primo giorno di uscita di Persécution, film di patrice chereau con romain duris e, appunto, Notre Dame de Charlotte, ho detto magari fanno la prima da qualche parte con annesso dibattito che a loro francesi piace tanto fare dibattiti sul cinema e incontro anche charlotte.

quarta tappa: cinema le balzac a rue balzac close to campi elisei. c’è il dibattito. all’ingresso guardiano che somiglia a lenny kravitz  però dotato di altezza ma anche un po’ a gary dourdan di csi mi fa: non vorrai mica entrare a sentire il dibattito? guarda che poi  ti dicono come va a finire il film, nel dibattito, e ci rimani male! insomma spilungone cioccolatino è molto shiny a farmi lo SPOILER ALERT. ma io gli faccio: frega cazzi del dibattito! lei c’è? e senza aspettare risposta entro.
quinta tappa: sala. no, non c’è. dibattito è padrone di cinema con microfono in mano e regista con anche lui microfono in mano. charlotte, dove sei?


regista, tra i preferiti. attore e attrice tra i preferiti.

Persécution, come “allude” il titolo racconta di una persecuzione che subisce po’vero romain duris ad opera di psicopatico che lo spia e gli rovista tra la vita. poi non vi dico altro. anche perché, in tutta sincerità, io non ci ho capito un cazzo.

romain quando parla pare che c’ha una patata francese in bocca. anzi, una pomme de terre. charlotte è flautata come al solito e si capisce bastante, ma se capisci solo uno dei due è come quando nelle soap opera ci sono le telefonate solo andata senza ritorno. che avrà detto l’altro?

e quindi mi sono concentrato sulla regia e sulla messa in scena. proprio ho smesso di ascoltare loro che parlavano. devo dire che ho molto apprezzato come il regista ha reso a livello tecnico il concetto di persecuzione: uso abbondante ma non fastidioso della soggettiva, riprese di spalle, macchina da presa lontana dagli attori, location ampie o al contrario piene di gente con prospettiva schiacciata, e poi: chiavi e serrature. praticamente in ogni scena c’era una porta che si apriva o che non si apriva o che era già aperta (ansia!) e tutto un tintinnare di dettagli visivi. ecco, se avessero fatto dibattito DOPO il film e non PRIMA io a patrice chereau avrei chiesto:

ma la vita è una porta che si apre o la porta è meglio che rimane chiusa?

ma si sa, francesi sono pazza gente.

niente, nella colonna sonora ci sono gli Shearwater.
bòn, alla prima di persécution non l’ho incontrata, però iocontinuo lo stesso a perseguit-ehm a cercarla tra le strade di parigi. charlotte!
Charlotte Gainsbourgcose di franciaFranciaFaMediarecensioni

TuttoFaMedia • dicembre 11


Previous Post

Next Post

Comments

  1. Virginiamanda dicembre 11 - 11:53

    Adesso per colpa tua avrò in mente tutto il giorno quella canzone di quella col nome splendido ma la faccia da schiaffi che dalla regia (mammavirgh) dicono abbia vinto amici l’anno scorso.

    Detto questo, volevo vederlo quel film lì da quando lo presentarono a Venezia… :)

  2. utente anonimo dicembre 11 - 12:32

    virgh, ma non sei mai contenta?!?!?!? :-P
    TFM, ma tu pure come la signorina virgh ti annoi e non hai un cazzo da fare? sforni 200000 post al giorno :-P

    oggi so’ simpatica, eh? :-P

  3. utente anonimo dicembre 11 - 13:10

    Che spreco! Io le due ore le avrei passate col guardiano.

  4. TuttoFaMedia dicembre 11 - 13:10

    *Virgh: Virghina bella, di grazia, come avrei fatto a farti venire in mente la Amoroso?

    *Socglieraapiccosulla: tempo libero e ottimizzazione dello stesso. NUOVA GESTIONE TFM

  5. TuttoFaMedia dicembre 11 - 13:12

    *Belg: benetton!

  6. utente anonimo dicembre 11 - 13:17

    Ringo! Benetton necessita moltitudine. E ricordiamo alle masse la beltitudine di "My good deed"

  7. TuttoFaMedia dicembre 11 - 14:02

    *Belg: mi schifi le ammucchiate. Ma quindi ti piacciono anche gli Okkervil Rivah? Merci per il-lo-la-i-gli-le Flunk

  8. DarthAnto dicembre 11 - 16:10

    Ma hai già provato a cercarla sull’elenco telefonico?

  9. utente anonimo dicembre 11 - 16:39

    jajaja. Sei grande.

  10. Virginiamanda dicembre 11 - 17:01

    per l’andata ed il ritorno, ovviamente, petì tieffemìn!
    A’ Scò, vieni in Nebbiolandia pure tu e dimmi se ti passa :D

  11. utente anonimo dicembre 11 - 17:43

    Viva lu Funk! Né chiave, né piano! Io schifo solo la famille Gainsbourg. Ecco, l’ho detto.

  12. TuttoFaMedia dicembre 11 - 21:22

    *Anto: idea!

    *Sco: gra gra

    *Virgh: ?

    *Belg: continua a fare quel che fai, cioè le compilazioni

  13. Virginiamanda dicembre 11 - 21:37

    quattordicesima -a partire dal fondo- riga…

  14. utente anonimo dicembre 11 - 22:53

    -Romain Duris monstre monstreux bluah!
    -rosico perché anche io voglio stare nel caldo di Starbucks che mi vuole bene
    -rosico perché anche io voglio stare a Francia
    -rosico che scrivi tanto

    Ilaria

  15. utente anonimo dicembre 12 - 05:37

    E io che mi credevo che anche i commenti mi vengono bene. Io rinnegato.

  16. TuttoFaMedia dicembre 12 - 11:44

    *Virgh: avevo capito che ti riferivi al post! Ma non ho capito la tua frase. Scusa eh, senza faccine qua nun si capisce un cazzo! :)

    *Ilaria: cioè che ti fa schifo Duris? E poi: immagina cosa non può essere Parigi sotto Natale! Rosica! Ahah :)

    *Belg: dai, don’t be timido ubriaco. Sei bravisso anche nei commenti. Pat pat.

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>