TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

18

Perché nessuno mi ha detto che gli Skunk Anansie si sono riuniti? E che Francesco Mandelli è il frontman di un gruppo?

 
Oggi mi va di parlare di musica. E quindi gli Skunk Anansie hanno fatto la reunion per un nuovo disco di best of con tre inediti. Già odio le reunion, figuriamoci le reunion per fare i best of! Insomma: io non approvo! Però poi mi passa subito. Skunk Anansie. Ah, quanti sogni, a 17 anni, con gli Skunk! Charity, Weak, Hedonism -novantasette!-, Brazen, e poi quasi tutto Post orgasmic chill, da Secretly a Lately a Follow me down. Due cose: uno) a me piacevano molto di più le tracce morbide, ovviamente; due) gli Skunk avevano fatto questa cosa magnifica di ritirarsi al culmine del successo. Quindi: perché?

E a proposito di perchè. Ieri sera, mentre sbocconcellavo riso pollo e funghi, su MTV davano un TRL -ahhh- live from Roma che non ho capito bene se fosse in diretta o registrato. Di sicuro un ultimo colpo di coda prima della Fine. Tra un Luca Napolitano e un Contest per scegliere la migliore grùpi dei LOST, parte la Premiere di un video nuovissimo di zecca. Video di un gruppo, gli Orange, il cui frontman è Francesco Mandelli alias il NONGIO. Alcune cose: uno) A me il Nongio non è mai stato sul cazzo, come al resto del mondo, anzi. due) E nonostante abbia recitato nei film di Veronesi e nei cinepattoni; tre) il video e la canzone non mi dispiacciono neanche! Quindi: che mi succede?

Poi ho scoperto con mio sommo raccapriccio di non aver mai scritto il post definitivo sulla migliore musica del 2008. Rimedio:
Miglior disco ingl-britannico:  Viva la vida, Coldplay
Miglior canzone ingl-britannico: It’s my own cheating heart that makes me cry, Glasvegas ma/ anche My mistakes were made for you, The last shadow puppets
Miglior disco americano: Carried to dust, Calexico
Miglior canzone americana: Walls, Beck, ma anche Skinny Love, Bon Iver
Miglior disco italiano: La stagione del cannibale, Amor Fou, ma anche Amen, Baustelle
Miglior canzone italiana: Il nemico, Paolo Benvegnù (che è anche nella top five del decennio, sicuro)

Detto questo, per portarmi avanti con le classifiche, faccio il punto della situazione sul 2009. Il punto! della! situazione!

Dischi ingl-britannici davvero degni di nota, per adesso: To lose my life, White Lies; Two suns, Bat for Lashes; Music for men, The Gossip; Tonight: Franz Ferdinand, Franz Ferdinand; Battle for sun, Placebo; Sunny side up, Paolo Nutini.

Dischi americani davvero degni di nota, per adesso: Lost Channels, Great Lake Swimmers; Far, Regina Spektor; The pains of being pure at heart (omonimo); Hombre Lobo, Eels;

Dischi italiani davvero degni di nota, per adesso: L’amore non è bello, Dente; La carne, Valentina dorme.

Da segnalare anche una traccia che si candida a best canzone-piumone del 2009 e forse anche di più: Fino a qui tutto bene, di Roberto Angelini (l’album per ora è rimandato).

(Come al solito la Gran Bretagna se la comanda).
Appena ho tempo metto qualche link ai video così viene meglio. Potrei addirittura fare qualche cassettina.

Francesco Mandellimusic makes the peopleReunionSkunk Anansiesuperclassifica showtake away-05/06/07/08tfm awards

TuttoFaMedia • luglio 26


Previous Post

Next Post

Comments

  1. senzaprogetto luglio 26 - 15:28

    Si si Tieffè, di Mandelli lo dovevi sapere!! E’ sempre stato il frontman degli orange sin dalle biografie più primitive!! Io ho appena saputo della reunion dei Blur. Io ci volevo bene ai blur e mi volevo fidanziare quel pulcino di grahm.

  2. Stanton luglio 26 - 15:36

    Mandelli si atteggia come fosse Carmelo Bene e te lo dico io che lo incontro quasi ogni giorno al boccione dell’acqua…:|

  3. utente anonimo luglio 26 - 15:40

    devo segnalare ben due errata:

    il primo lo ritengo voluto e provocatorio, ma comunque ci tengo a sottolineare che NEL 1997 AVEVI UN’ALTRA ETA’ RISPETTO A QUELLA CHE MILLANTI QUI.

    e il secondo, abbastanza gravetto, se i Glasvegas sapessero che annoveri le loro canzoni tra le migliori INGLESI, non la prenderebbero troppo di buon grado.

    (e forse anche i Placebo…)

  4. senzaprogetto luglio 26 - 16:18

    uuhuhu, ricordo quando anche io ero così pillicusa!!

  5. utente anonimo luglio 26 - 16:35

    Concordo praticamente in toto sugli inglesi – vabbè, provenienti dalle isole britanniche, sennò si turba l’anonimo. Che poi a voler essere proprio tignosi, dovrebbero prendersela a male anche i Franzi e il Nutini.

    Anche a me il Nongio stava simpatico, soprattutto quando faceva il nongio a Kitchen (Andrea Pezzi!!!!!!!!! lacrima di amara nostalgia per i tempi d’oro di Mtv)

    LB

  6. suibhne luglio 26 - 17:13

    manca anche la reunion dei Ragazzi Italiani

  7. utente anonimo luglio 26 - 18:50

    ma gli orange sono quelli della colonna sonora del film tratto da jack fruscinte è uscito dal gruppo?che estate sorprendente questa..

  8. Ari luglio 26 - 19:32

    a me basterebbe che tu mi passassi roberto angelini.

  9. utente anonimo luglio 26 - 23:33

    che belli sti post “musicali”…

    non sapevo degli skunk anansie…il best of lo comprerò volentieri,anche perchè non ho nessun loro disco originale,purtroppo.

    premessa:è assolutamente vero che la gran bretagna,musicalmente,comanda.come tutto il nord europa (sigur ros,amiina,bjork,kings of convenience,royksopp…)

    viva la vida dei coldplay è una bomba secondo me…ma ricordo pure l’ep prospekt’s march,un gioiellino! :) (di dischi inglesi mi è piaciuto molto anche “fourth” dei verve (a proposito di reunion…)e poi anche se non è il mio genere merita una menzione “we started nothing” dei ting tings.già che ci sono cito pure “a hundred millions suns” degli snow patrol).

    tra i dischi usa dell’anno scorso a me è piaciuto tanto anche “only by the night” dei kings of leon.(discorso a parte per i “day&age”dei killers…adoro la band di brandon flowers e sono poco oggettivo).

    miglior disco italiano ci stanno assolutamente i baustelle.e aggiungo “safari” di jovanotti.

    nel 2009 i dischi inglesi che hai citato tu sono per ora i migliori…ripeto anche qui che paolo nutini mi ha sorpreso molto,in senso positivo.

    tra i dischi americani metterei “the crying light” di antony & the johnson..

    per quelli italiani,la mia attenzione è stata molto attratta da “dentro ogni casa” di pacifico e da “solo un uomo” di niccolò fabi.

    Andrea

  10. TuttoFaMedia luglio 27 - 07:17

    *Esseppina: eh, lo dovevo sapere, ma tu dovevi dirmelo, scusa! La reunion dei Blur mi turba.

    *Stanton: ahah! I segreti di Mandelli. Se si atteggia allora no e allora sì, il mondo ha ragione. Che poi, se devi atteggiarti, proprio Carmelo Bene?!?

    *3: visto che mi conosci, gradirei che tu ti firmassi! Chi sei? Sei tu, mamma? :)

    Nel ’95 all’alba anansie avevo 17 anni (o 16 e mezzo, all’epoca si diceva così). In tuo onore, o tu ragioniere, ho cambiato: va bene disco britannico?

    *Esseppina2: pillicuso è un termine siculo. C’è qualcosa che devo sapere?

    *LB: la golden age di MTV che io non ebbi modo di vivere. A Pa si prendeva solo TMC2

    *Suibhne: ma secondo te sarebbe una reunion a 4 stile take that o Pino Beccaria/ Robbie Williams alla fine si lascerebbe convincere? ;)

    *7: ah guarda non lo so proprio. Quel film lì è di metà anni ’90 o poco più. Non saprei. P.s. eh sì, proprio sorprendente!

    *Ari: è fidanzato! Comunque sì, te lo passo appena passo (da casa tua)

    *Andrea: se questo fosse un blog *serio* tu faresti parte dell’Academy musicale di TFM. Ma questo non è un blog serio.

    I Tings tings mi piacciono, il nuovo disco degli Snow mi ha deluso, invece. In Italia invece devo ascoltare ancora il nuovo di Fabi. E dire che sono suo amico su Facebook.

  11. Virginiamanda luglio 27 - 10:03

    Momento puntualizzazione on: (così l’anonimo è contento ;) ) gli Orange non solo fanno parte della colonna sonora del film, ma, e soprattutto, di quella del libro.

    All’epoca erano sconosciuti (come ora, più o meno) però il nostro Enrico si bullava di averli inseriti nel libro e che i critici poco attenti dicessero: libro bello, pieno di citazioni di gruppi musicali stranieri importanti come Guns-n-Roses, Rolling Stones, Queen, Orange…

    ;)

  12. utente anonimo luglio 27 - 14:26

    Ma! Ma! La più bella song del 2008 e di tutto il decennio 1998-2008 e forse del ventennio 1988-2008 è We own the sky degli M83. Solo chi non l’ha sentita non è d’accordo. Non l’hai sentita?

  13. Masblog luglio 27 - 19:01

    Ma davvero il Nongio cantava le canzoni di Jack Frusciante etc etc??

  14. senzaprogetto luglio 27 - 22:09

    Ho imparato la parola “pillicuso” durante un making of di Operazione Trionfo.

  15. TuttoFaMedia luglio 27 - 22:11

    *Virgh: scusa ma io dov’ero in tutto ciò? E poi, che senso ha una band che sta in giro da 15 anni ma fa il video solo ora?

    *Belguglielmo: conosco alcune cose degli M83 ma non la canzone che dici te. La scarico, accetto il consiglio

    *Mas: così dicono qui le grùpi. Ci fidiamo sulla fiducia

    *Esseppina: c’erano ben due siciliani all’epoca tra cui un mio compagno di scuola, quindi sì

  16. utente anonimo luglio 28 - 09:06

    però…a fine anno dovresti fare i TFM Awards…

    potrebbero sostituire,e sarebbero anche più prestigiosi,degli ormai defunti,spero,trl awards :)

    Andrea

  17. TuttoFaMedia luglio 28 - 09:46

    *Andrea: infatti! l’anno scorso non li abbiamo fatti per problemi organizzativi et pragmatici. Mancavano i sponsi e poi siam stati boicottati da Maria. Ma quest’anno, a dicembre…

    Comunque ho letto su TVBLOG, che ne sa ed è molto più informato, che TRL non chiude!

  18. Virginiamanda luglio 28 - 10:56

    Dunque, Brizzi ne parla ne “Il mondo secondo Frusciante Jack” come di una band che non era mai uscita dai garage bolognesi, ed in quest’ottica può essere plausibile che solo ora abbia i mezzi per farlo.

    Però a quanto mi risulta il Nongio non è bolognese: trattasi allora di omonimia gruppiale?

    Il mistero s’infittisce…

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>