TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

14

El Pais squarcia il velo di ipocrisia italiota: ecco le foto osè a Villa Berlusconi (ah, le erezioni anticipate)

 

In Italia la procura di Roma sequestra le famose foto di Villa Certosa ad opera di Zappadu. Motivazione: violazione della privacy. In Spagna nessuna procura ha sequestrato nulla. Tocca quindi a El Pais fare ciò che alla libera stampa italiana viene impedito. El Pais pubblica alcune di queste famigerate foto. Si riconoscono: una ragazza in topless. Una ragazza in tanga che incornicia due belle e sode chiappe al vento. Un uomo nudo in evidente -?- stato di semierezione. Dovrebbe essere Topolanek, ma Topolanek dice: è fotomontaggio. E poi dice: le foto le hanno pubblicate alla vigilia delle elezioni (anche in Repubblica Ceca si vota), quindi è un complotto della sinistra, cioè del Pais che è orientato politicamente. Ha imparato la lezione dell’amico.

Ovviamente non metto le foto qui, che sinceramente sarebbe bello sfidare in tribunale Silvio Berxxxxoni, ma mi sa che non c’ho i soldi.

Ma basta andare sul sito de El Pais. E ognuno potrà farsi un’idea. Vi prego, fatelo, fatevi un’idea.

 

Considerazioni:

1) Il Garante della privacy dice che le foto sono illegittime perché scattate in modo invasivo e senza il consenso dell’interessato. A parte il fatto che allora dovrebbero chiudere tutti –tutti!- i giornali scandalistici e denunciati tutti –tutti!- i paparazzi del pianeta, diciamo che in questa vicenda la dimensione privata conta nulla.

2) Le foto sono infatti la dimostrazione provata del tenore di vita del presidente del Consiglio italiano, intento a organizzare festicciole con caravan di giovani ragazze e no-stop adamitiche che durano giorni e giorni. Fatto che in sé non vuol dire nulla, ognuno a casa propria fa quello che vuole. Ma per qualcuno che si propaganda come difensore dei valori della famiglia ed è così vicino al Vaticano, qualcosa dovrà pur contare. E gli elettori questo devono saperlo.

3) Le foto dimostrano che Berlusconi non ce la raccontava giusta. In precedenza aveva infatti definito le foto “innocenti”. Io, sinceramente, in donne nude e uomini con il “cazzo barzotto”, di “innocente” vedo ben poco.

4) Le foto dimostrano altresì che a Villa Certosa non si tengono solo quelle festicciole da terza media di cui aveva parlato il misurato Dell’Utri, festicciole con i bicchieri di fanta e sprite e con le  passeggiate tra i viali di Villa Certosa, con pizzerie e gelaterie gratuite per i visitatori. Qui c’è ben altro.

5) E infatti. La decisione di denunciare El Pais e Repubblica dimostra che il nostro presidente del Consiglio ha paura, molta paura. Voglio proprio vedere se avrà il coraggio di trascinarli in tribunale. Scommetto soldi che no. Solito effetto slogan. Che in tribunale tutti gli altarini verrebbero fuori.

6) Che poi, se tutti i blogger italiani ed europei e americani pubblicassero contemporaneamente le foto incriminate, ci sarebbe davvero da ridere.

7) La diffusione immediata e virale delle foto tramite la Rete dimostra quanto la Rete sia ancora un luogo libero e democratico. Evviva la Rete.

8) La rete svela, se mai ce ne fosse bisogno, come certi settantenni e passa, pensino di vivere ancora nel MedioEvo. Pensano che basti la decisione di sequestro –come venti, trentanni fa- per tenere nascosto all’opinione pubblica quel che l’opinione pubblica deve sapere. Ahah, illusi.

9) Sarebbe bello chiedere a Piersilvio, Marina, Carlo Rossella, Papa Ratzinger cosa pensino delle foto pubblicate da El Pais e della rilevanza pubblica che queste foto non possono non avere.

10) E sarebbe bello anche chiedere ai berluscones, berlusconiani e berlusconani: ma se tutto “questo” avesse coinvolto Prodi o Veltroni?

11) Decidiamoci una volta per tutte: o l’Italia è un paese moralista e bigotto che nega l’uguglianza dei diritti a tutte –tutte!- le persone, che prega dalla mattina alla sera e quindi si indigna per ciò che il presidente del consiglio combina o al contrario l’Italia è un paese liberale che tutela la privacy e la dignità e i diritti di ogni singolo cittadino e non si scandalizza per nulla. Non si capisce una cosa: com’è che il Rispetto e la dignità funzionano solo a senso unico? Com’è che nessuna delle pie suorine e dei pii pretini che tanto ci stressano con la famiglia bla bla bla i costumi corrotti bla bla bla adesso non dicono nulla?

12) Evviva El Pais. Libera stampa in libero Stato: com’era? Chissà se gli spagnoli almeno se ne rendono conto, della loro fortuna.

 

UPDATE: meno male, che altrimenti credevo che ero pazzo. Dice Repubblica che oggi il "Guardian", unico al mondo assieme a TFM, parla di erezione topolania!

giornalisti in prima lineapolitica

TuttoFaMedia • giugno 5


Previous Post

Next Post

Comments

  1. libericommenti giugno 5 - 19:44

    te pregoooo!!! è bellissimo, la foto più bella è questa http://www.elpais.com/fotogaleria/imagenes/censuradas/Berlusconi/6527-3/elpgal/ avevo visto quelle su repubblica ma queste sono favolose! già le sto mailando in giro!!! H AH AH AH HA il premier sempre più ridicolo e Topolanek che impara subito i metodi del “non mio premier”. una risata li seppellirà. ciao ciao

    daniele

  2. utente anonimo giugno 5 - 21:08

    e nooo..mi ha bloccato il commento questo com é un plotto, forse perché avevo scritto con la C la parola che ora ho scritto colla Q

    dicevo

    SUI quli: nessuno ha rimarcato la cosa piú sconvolgente ovvero che dal tanga dell’oranga tanga esce l’etichetta!!!scandalo!

    SEI capzioso: mi rifiuto di pensare che quella possa essere un’erlezione

    SAI che per la prima volta nella storia voteró un siciliano? se me ne indovini l’identitá ti porto nel migliore ristorante siculo a mangiare giuggiulene e babbaluci – a spese mie!

    stiui

  3. utente anonimo giugno 5 - 21:33

    post da sottoscrivere.sul ghetto ci sono osservazioni di simile tenore.

    ho paragonato silvio e le sue festicciole a trimalcione…

    in ogni caso ho l’impressione che parliamo solo per noi stessi,chi vota silvio è talmente impegnato a idolatrarlo,è talmente servile al pensiero unico che le nostre sono parole al vento…

    che amarezza…speriamo bene!

  4. utente anonimo giugno 5 - 21:39

    non so se hai messo in moderazione i commenti…perchè non vedo un mio commento che avevo scritto poco fa…beh mi ripeto…

    dicevo che il post è da sottoscrivere.nel ghetto ci sono osservazioni di simile tenore.personalmente ho paragonato silvio e suoi vizi a Trimalcione!

    e poi dicevo che l’impressione è quella di parole al vento,stiamo parlando per noi stessi.le nostre parole convincono solo noi stessi.

    chi vota silvio è talmente impegnato a idolatrarlo,a seguire il pensiero unico che qualsiasi prova delle sue nefandezze sarebbe archiviata come “trappola di una sinistra invidiosa”…

    saluti,a presto.Andrea

  5. yetbutaname giugno 5 - 22:32

    un fottomontaggio

    bisogna insegnargli le doppie

  6. trifle1 giugno 5 - 22:40

    dici che devo inziare a risparmiare? io la foto (ops, la “fotto”) l’ho pubblicata!

  7. TuttoFaMedia giugno 5 - 22:42

    *Daniele: beh effettivamente, guardando tutto dall’esterno, fa proprio ridere! Cioè se riguardasse un altro paese io riderei troppo: poveracci, direi. Invece siamo noi :)

    *Stiui: e va bene, sono capzioso. Però. Aguzza la vista. Non è eretto, ma nemmeno insomma hai capito. Infatti ho scritto SEMI. Comunque il quadro è sempre peggio di quello che avremmo mai potuto solo lontanamente immaginare.

    Se comincia per C e/o F è lo stesso che voterò io, probabilmente. Se però io e te votiamo uguale la cosa apre scenari inquietanti sulla mia lucidità

    *Andrea: no non ho messo a moderazione il tutto, è splinder che fa i capricci (un po’ troppi, ultimamente). Lunedì scopriremo se sono solo parole al vento :) stiamo tuned

  8. TuttoFaMedia giugno 5 - 22:52

    *Yet: mitica! Berlusconi gli ha insegnato altre cose, evidentemente, non le doppie (intese come consonanti)

    *Trifle: non lo so eh! :) Non credo comunque che leggano splinder.

  9. trifle1 giugno 5 - 23:56

    bhe…tra i miei visitatori ho rilevato un ISP del Ministero dell’Interno …due della RAI e un paio di ben strambi ISP…ma si sa che son solo dipendenti pubblici con niente da fare :-) ! anzi li prendo tutti in contropiede : telefono a Brunetta :-) !!!!

  10. utente anonimo giugno 6 - 01:28

    Però vabbe’, a parte il topolanek barzotto, si può dire che alla fine ‘ste foto di Villa Certosa non è che rivelano nulla? Cioè io non escludo che il Cav. faccia cose turpi, ma non in queste foto del Pais. L.

  11. Virginiamanda giugno 6 - 09:03

    Gli spagnoli se ne rendono conto (pero’ hanno un re che va a p…..ane) (e non volevo dire “porcocane”)

    Facciamo ridere, pensa che c’e’ un programma che trasmetteranno domenica sulla Sexta che si chiama “Salvados” in cui il presentatore si e’ sobbarcato il viaggio fino a Roma per la nobile causa di

    “Silvio ya esta’ soltero, vamos a encontrarle una novia, y, si posible, que no sea menor de edad” ovvero

    ” Silvio e’ rimasto single, gli troveremo una ragazza, e se possibile, che non sia minorenne”

    ;)

  12. Quadrilatero giugno 6 - 11:28

    Urge un provvedimento contro la rete. Con le dovute precauzioni, la prossima volta saranno solo gli spagnoli a saperlo. E noi, amabilmente, vivremo nell’ignoranza.

  13. utente anonimo giugno 6 - 14:57

    Vi saluto da Madrid, sfogliando il giornale e gongolando. Lunedi’ vado al Pais e temo prse per il culo colossali. Ma le accettero’. Non sia mai venga loro in mente di rispedirmi a casa…

    Acca

  14. TuttoFaMedia giugno 6 - 18:14

    *Trifle: “ben strambi” mmm attenzione! Complotto è nell’aria!

    *Ludik: hai ragione. In sè le foto non mostrano nulla di nulla. Però, a livello formale, perlomeno sbugiardano i Bondi, i Dell’Utri e i Rossella che facevano credere a delle innocenti gitarelle da educande. Educande non sono. Le chiacchiere stanno a zero. Anzi, dovrebbero stare a zero :)

    *Virgh: guarda fanno benissimo a prenderci in giro, io farei altrettanto. Se solo le prese in giro arrivassero qui da noi, magari qualcuno si sveglierebbe!

    *Quad: hai appena dato un’idea al Nemico :) A volte io vorrei essere beato e ignorante. Ne guadagnerei in serenità. O no?

    *Acca: che invidia, che. Hai mica cambiato lavoro, tra l’altro? Stringi qualche mano per conto mio!

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>