TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

22

Procedo per chiasmi, leggerezze e menabree: il fascino discreto della disabitudine

 Milano. Est. Duomo. Ore 17:14. In una piazza imbandita di bandiere sventolanti, un giovane uomo di 29 anni si muove con aria beffarda. Si avvicina ad un banchetto di trombette, poster, maglie farlocche e vessilli vari. Con un tono di voce fintamente affettato si rivolge all’ambulante abbacchiato. – Ma insomma? Come è andata la partita?…

Continua