TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

11

Scusate il ritardo. Sono io, che arrivo dopo.

 Le prime volte che lavoravo con i bambini –un anno fa- me ne stavo continuamente in uno stato di angoscia e paranoia. Avevo una paura fottuta che potessero cadere, inciampare. Farsi male, insomma. E così me ne stavo sempre con la faccia scura, truce, e non riuscivo a lavorare serenamente. I bambini, vieppiù, assorbendo la…

Continua