TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

4

I cattivi tornano sempre

 
Aveva ragione Giòn. E aveva ragione TFM. (oh: per la prima volta ho azzeccato un pronostico, non che ci volesse così tanto)
Tutto come previsto. Il capro, cioè la Juve, espierà. E tutti gli altri, compresi i lamentosi e complottati, cioè il VitaGrama e i precari del Milan, rivinceranno lo scudetto (vuoi che non si recuperano 8 punti all’armata brancaleone dell’Inter?). Breve osservazioni:
1) Che la sentenza sia fatta con il bilancino si deduce dalla lettura della scorsa classifica aggiornata: -30 punti a tutte e le tre squadre rimaste in A. Saldo aggiornato: il Milan fa i preliminari. La Fiorentina, per un punto, non fa la Uefa e la Lazio, per un punto, non retrocede. Insomma, come recitava il detto: per un punto Martin…
2) Nonostante la comprovata colpevolezza, il Milan farà comunque i preliminari di Champions, da cui rimane escluso l’onesto Palermo. Ma la Sicilia non può lamentarsi: il Messina viene ripescato, così tre trinacrie in serie A, come non capitava da 50 anni. Altro detto: E tutti felici e contenti. Fino a prossima inchiesta (sul Messina, maybe).
3) La Juve va in serie B, e va bene, serve a calmare la piazza forcaiola e ignorante. Le indagini sul campionato 2004/2005 hanno “dimostrato” il sistema Moggi (prove certe non ce n’è, ma quel che c’è basta e avanza). E va bene la non assegnazione dello scudetto. Ma il campionato appena concluso? Nessuna indagine e revoca uguale. Cioè: presunzione di colpevolezza. Siccomechè l’anno prima, allora sicuramente anche l’anno dopo. Beh, secondo questo metro di giudizio, allora Galliani, che controllava tutto il controllabile… Comunque: resto comunque della mia idea, già espressa in passato. Bene la Juve in B (anche in C, in caso), ma solo a patto che le altre squadre… Se vogliamo raccontare alla Storia la storia che l’orco cattivo era solo a righe bianconere, benissimo, facciamolo. Ma le favole di solito finiscono che i cattivi ritornano sempre.

politica

TuttoFaMedia • luglio 26


Previous Post

Next Post

Comments

  1. utente anonimo luglio 26 - 11:26

    1) Occhio che non ci giurerei che la Juve resterà in B. Attenzione ai colpi di coda nei ricorsi alla giustizia ordinaria, che faranno slittare i campionati pressappoco al 2010.

    2) TFM non puoi farti ingannare, non tu: non è Galliani il grande impunito del maxiprocesso che “controllava tutto il controllabile”, ma tale FRANCO CARRARO che è stato assolto (mi fa schifo solo a dirlo) e punito “solo” con un’ammenda. Questa è l’Italia, ahimè, di cui parlava Giòn.

    UAU

  2. TuttoFaMedia luglio 26 - 11:31

    UaU (ti aspettavo al varco, mio caro!): facciamo così, ci sono due grandi impuniti. Galliani, è certo. E Carraro, di cui mi ero dimenticato (ci sarà un motivo, no?). Grazie per avermelo rammentato. Però: se Carraro uscirà comunque dal calcio, pur impunito, Galliani ci rimarrà, continuando a fare il bello e il cattivo tempo…

  3. utente anonimo luglio 26 - 11:59

    Aridaje… Galliani la sua bella inibizione di nove mesi (d’accordo, esigua, ma pur sempre inibizione) se l’è beccata. Mentre Carraro esce dalla faccenda con una purezza insostenibile, ed io continuo a ritenere che, essendo questi all’epoca il presidente della Figc, qualcosina (ma proprio ina ina) avrebbe dovuto sapere di tutta la merda che gli girava sopra/sotto/intorno/addosso. Sul futuro di Galliani che dire? Fossi in te mi preoccuperei di più del fatto che Berlusconi è da un po’ tornato presidente del Milan a tutti gli effetti (e qui ti ho servito un assist che manco Maradona…)

    UAU

  4. TuttoFaMedia luglio 27 - 00:11

    Sai Galliani come se la beve l’inibizione? E poi Berlusca ha già trovato lavoro come intrattenitore mascherato (sì, è diverso da quello che faceva prima, ora lo fa in Marocco!)

    Ciao :)

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>