TuttoFaMedia

L'essai, l'assai

0

Scissioni: Il Grande talk e Tv Talk

 

C’era una volta “Il Grande talk”, programma che smontava e rimontava la televisione analizzandola da un punto di vista, diciamo così, più ‘scientifico’, con l’ausilio di alcuni studenti, gli ‘analisti’ della Cattolica (lo ammetto: ho sempre voluto essere un analista della cattolica anche io… ). Condotto da Massimo Bernardini, giornalista dell’Avvenire, con Mirella Poggialini e Giorgio Simonelli e prodotto da Sat2000 (la tv della Cei) e da Rai Educational, andava in onda su Raitre il sabato mattina, oltre che su alcune emittenti locali. Grande successo di critica e di pubblico (gente insospettabile si alzava all’alba di sabato per vederlo). Ebbene, da quest’anno, novità. A condurre il programma, rimasto invariato nella formula e negli ospiti, e in onda solo su Sat2000 (satellite) e tv locali, Alessandro Zaccuri, anch’egli proveniente dall’Avvenire. Rai Educational, nella persona di Giovanni Minoli, ha deciso di affidare a Bernardini la conduzione di un programma fotocopia, “Tv talk”, in onda il sabato su Raitre. La sensazione è che il divorzio (chissà quali le reali motivazioni) abbia penalizzato in special modo la scelta conservatrice di Sat2000. Nel tradizionale “Grande talk”, Zaccuri non sembra ancora a suo agio in una struttura che sembrava cucita alla perfezione sul vecchio conduttore, il cui fantasma continua ad aleggiare nello studio. Discussioni, tematiche, sono sempre le stesse, ma forse bisognava osare qualcosa in più, magari sul piano del linguaggio. Da par suo Bernardini ha allargato lo sguardo, aprendo a più opinionisti, e sta cercando, ovviamente una nuova quadratura del cerchio. Il leggero disagio del cambiamento si è tradotto, per il momento, in una maggiore vivacità e in un ritmo più serrato rispetto al programma simile da lui condotto negli anni scorsi. Bernardini, laicamente libero da vincoli “episcopalii”, sembra essere uscito, grazie anche ad uno studio e ad una grafica più moderna, dalla paludata equidistanza a tutti i costi. Rispetto al passato appare infatti più partecipe, più disposto ad alzare anche i toni , a prendere posizione, come nella discussione odierna con Belpietro, direttore del “Giornale” (non che ci voglia tanto a polemizzare con l’antipatico per eccellenza), a proposito del trash in tv. Vedremo se prossimamente le due fotocopie riusciranno a distinguersi e a meritarsi, entrambi, di essere visti.

Il Grande Talk: n.g. , rimandato. Talk tv: 7 di incoraggiamento, specie per l’indiscussa bravura di Bernardini.

televisionetv talk

TuttoFaMedia • ottobre 15


Previous Post

Next Post

Lascia un Commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>